Satyricon – Gp di Monaco

0

monte-carlo

3 euro al giorno.
Per Millenovantacinque giorni.
Fanno Tremiladuecentottantacinque euro.
La Punto con l’impianto a gas ora dorme sonni tranquilli tra una Lamborghini Gialla  ed una Aston Martin Db9 Volante Storm Black.
Il buon Pierluigi, artista del cannello nel reparto Assemblaggio Unità Esterne della De Longhi,  invece dorme all’Ottavo Piano.
B&b con Piscina privata, donne taglia 38, terrazza vista Mirabeau.
Quando vuole una cosa, Gigi si impegna al massimo per ottenerla. Quei dieci barattoli d’alluminio loggati Illy  (“quella stronza beve solo Caffè da 5 euro e passa a barattolo…”) pieni di monete da due e da uno stanno li’ a testimoniarlo.
Il Cellulare sullo sdraio manda prepotenti le note di “We are the Night” dei Chemical Brothers.
E’ la Sandra. Con un paio di balzi fulminei Gigi si chiude a doppia mandata in bagno.4 respiri veloci e profondi,affannati. Tasto verde.
“Ciao …sisi…com’è il Campeggio? Tuttosommatobenedai…. Oh, tutti quà gli italiani…. sisi….ci sentiamo dopo la GiPiDue …no…vanno dopo la F1…vabon dai…vado che ho da fare ancora otto chilometri a piedi per arrivare in tribuna … ciaciaciaciaciao…”

“Ma vai a ca..re tu e la brodaglia da 5 euro e passa a botta !!!”

A Montecarlo puoi arrivare lungo senza stamparla a muro solo su due o tre punti, a Montecarlo non sorpassi se non ai bocs, a Montecarlo ci devi correre perlomeno 2 volte di fila prima di riuscire a capire come venirne fuori integro,a Montecarlo uno come Ayrton ha vinto sei volte ma una volta ha mollato la macchina in pista e si è visto il resto del gp dalla cucina di casa sua.
Alla Pleistecion quando hai finito il Gp devi buttare via il joypad.
Ma allora, perchè si corre a Montecarlo ? Lo sanno tutti, tranne la Sandra.
I soldi e la figa.
E Gigi stavolta ha tutte e due.

“Anbelivebol,IesAiCan”.

Il Weekend lungo del Principato comincia il giovedi con il solito Nico davanti a tutti e prosegue con il defilè dei pilotini il venerdi.
Il sabato invece non si scherza. Nel giorno del compleanno del futuro campeaodumundo Barrico la lotta per pole è cosa seria. Appena il tempo di cominciare e a Pippo Massa  vengono subito accreditati sulla VisaPlatinum 15mila euro di ala frontale, completa di manodopera di 4 operai per la sostituzione,Iva Inclusa.Firma la ricevuta e viene rispedito in pista in tempo.
A Luigino invece, che per l’occasione sfoggia un elmo tutto tempestato di diamanti disposti a formare un numero Uno, và molto peggio.Le voci della fattura recapitata a Woking parlano di una sospensione distrutta alla staccata del Mirabeau , dell’ impiego di 13 commissari di pista, del noleggio della gru e del carroattrezzi per la rimozione. Evidentemente i diamanti portati a spasso in pista non portano bene. Klien e la sua Jaguar ne sanno qualcosa.
Il Gigi, con un margarita in una mano e un sigaro nell’altra, ammira soddisfatto la MP4-24 svolazzare tra i palazzi.Che spettacolo…

La Pole và a Gienson anche stavolta. Ma li dietro, con il bottone K giallo incandescente, c’è Kimi.Non il fratello, non l’amico, non suo cognato…. Pure Vanzini non ci crede. E’ kimi sul serio. Il Pdf del precontratto di Alonso fattogli recapitare in forma anonima a bordo della sua barchetta ha evidentemente sortito l’effetto sperato.

La notte tra il sabato e la domenica il Cristal scorre a fiumi a bordo delle barchette ormeggiate, nelle stanze d’albergo, nei localini lungo il tracciato. Mentre i piloti spengono le luci ( per contratto a Monaco si và  a letto presto ), il Gigi accende la Festa.Nel senso che
dopo 2 giorni  a bordo piscina è incandescente come i tubi di scarico dello 056 V8 Ferrari.

La Starting Grid di Montecarlo è tutta un pullulare di celebrità. Cantanti, Attrici, Modelle, Imprenditori. Dal fondo della Griglia,affianco al povero Luigino, provengono delle urla.Naomi Campbell stà prendendo a sberle  una certa Noemi, rea di essere la donna piu’ famosa d’Italia senza il suo permesso. Charlie Whiting in persona fatica non poco per riportare la calma, spiegando a Naomi che non è successo niente. Non ci crede nessuno, ma le sue parole e la Bandiera Verde strappata dalle mani del commissario, sortiscono l’effetto sperato. Naomi in persona, dall’alto del suo tacco 12, sventola  allegra da dietro la curva.  Montecarlo è Glamour come nessun’ altro.

I semafori, cosi come si sono accesi,  si spengono. Anche la Campbell si spegne. L’onda di pressione dei venti motori a farfalla piena la fanno afflosciare su sè stessa come un Soufflè. Tutta una scusa per farsi raccogliere dalla Amg e farsi un giro ?

Dal lato sbagliato della pista, quello dove non passa mai nessuno, Kimi trova la partenza piu’ brutta dell’ anno e dopo neanche cento metri è già dietro al RubensFidoCavaliereBarrichello. Anche Felipe parte male, spinto a muro da Sebastian e  passato da Nico. Mi aspetto cosi di assistere alla solita compenetrazione di solidi alla Sainte Devote, prima curva secca a destra. Niente di tutto cio’.
Felipe tiene botta, sà che quà mollare significa restare dietro per tutta la gara. E cosi si riprende la posizione. Grande Pippo.
A grandi linee tutti mantengono la propria posizione.
Solo Hamilton, caricato a nitroglicerina dalla furia cieca di Naomi, passa le inguardabili Toyota. Cosa ci facciano quà dietro non lo hanno ancora capito nemmeno loro, pero’ quest’anno và cosi.
Gienson inizia da subito a fare il vuoto con le Morbide, seguito da Barrico e Kimi partito con le dure.
Anche Vettel monta le morbide, è molto piu’ scarico rispetto al resto. Ma non và.E’ Quarto dietro a IceMan edovrebbe andare come un missile, ma non và. Tutti cercano di capire il motivo per cui la RedBull non và. L’unico dato telemetrico interessante arriva dal livello del pozzetto della latrina appositamente installato da Newey per questo gp. Dopo 5 giri passati con l’inferocito Massa incollato nel posteriore  a 280 all’ora sotto al tunnel l’allarme di “High Level Black Water” risuona su tutti i pc. La Pleistescion non rendeva l’idea, vero Sebastian ?
Felipe ci prova un paio di volte, fino a dover saltare la chicane alla fine del tunnel. Per evitare la penalità resta largo a destra aspettando di restituire la posizione al cianotico Vettel. Rosberg odora l’affare della giornata e si incolla furbescamente al diffusore della RedBull, senza lasciare al Pippo la strada per rientrare. Dall’ipotetica quarta posizione alla sesta in meno di cento metri.
Anche questo è Montecarlo.
Dopo otto giri è Sebastian a tagliare il nastro del “Benvenuto al Pit Stop Club” con la scusa di dover cambiare gomme e rifornire.
In pochi si accorgono del tubo dell’ Espurgo Pozzi Neri che in 4 secondi netti fà il suo sporco lavoro.
In pista intanto Gienson continua a martellare sul crono mettendo piu’ spazio possibile tra sè  e il suo fido scudiero Barrichello che tiene dietro un ringalluzzito Kimi.
Piquet Radio SwitchOn ” Qè diablo tengo nel popo’?? Qè diablo ??” Piquet Radio Switch Off.
Nelsinho non capisce, negli specchietti non vede niente, ma sente. Sente che qualcosa non và per il verso giusto, che qualcuno da dietro lo stà portando sulla via sbagliata. La sua corsa finisce a muro. Scende al volo dalla macchina, getta una feroce occhiata a Buemi e se ne và sotto la doccia con la sensazione di esser stato violato nell’ intimo.
Montecarlo è anche questo…
In pista invece Kimi anticipa il suo Pit stop nell’ evidente tentativo di smarcarsi da Rubens. Quasi non sembra vero ,oggi il Finlandese sembra in palla sul serio.L’allarme “High Level” risuona ancora. Non c’è tempo per correre ai ripari. Sebastian la stampa nel piu’ classico dei modi alla Sainte Devote ponendo fine alla sua sofferenza. Anche lui, come la Sandra, non ha ancora capito il perchè si corra in un posto come questo.
Alla Suite Bocs ( qui non c’è muretto ) Ross capisce al volo l’antifona di Domenicali e richiama al volo prima Rubens e Gienson poi passando dalle morbide alle dure. Nello stesso giro si ferma anche il sostanzioso Nico Rosberg.
Felipe invece resta fuori per 3 giri in piu’, rientra, compila la scheda per ricevere a domicilio il navigatore con le mappe di tutta europa e esce. Lo fà mettendosi davanti a Nico, sorpassandolo ai bocs nel piu’ classico dei modi grazie ai giri veloci stampati prima di entrare.
Per la prima volta dall’ inizio della stagione ho la sensazione che in Ferrari si siano ritrovati vecchi automatismi.Avanti cosi Ragazzi.
Gli ingressi ai bocs si susseguono senza sosta, in un andirivieni frenetico.
Solo il polacco della Bmw se la prende comoda. Entra, lo mettono sulle rotelle, lo portano dentro e scende sconsolato. Confermerà piu’ tardi di essere stato mollato dai freni. E anche dalla tua buona stella, aggiungo io.
NandoAlonso resta fuori per ventotto giri, mentre i meccanici di Bourdais e Fisichella giocano a Poker Texas Hold’Em.
Oggi per loro non serve affannarsi. Il Francese e l’Italiano hanno a bordo la benzina necessaria anche per tornare a casa.
Kimi davanti e Felipe dietro nel frattempo si danno da fare con le Dure stampando giri record nel tentativo di andare a prendere il buon Barrichello. Per farlo Felipe inizia a tagliare sempre piu’ nettamente la chicane (si legge scican) destrasinistra delle Piscine.
La Mail che gli arriva in pdf sul volante dalla Direzione Gara non lascia spazio ad interpretazioni.
“Fallo ancora e ti buchiamo le gomme”.
L’antifona viene capita al volo, il cordolo da quel momento in poi verrà appena pizzicato dalle due ruote di sinistra.
La telecamera all’improvviso stacca per andare alle Piscine. A stamparla stavolta è Kovalainen, nello stesso punto in cui sabato si è limato il naso Felipe. Al finlandese simpatico invece và molto peggio. La botta in retromarcia si fa sentire fino a Sainte Devote mentre il Campionato di Sollevamento Vetture con La Gru viene decisamente vinto dai commissari di Montecarlo.
Si arriva cosi fino al secondo pit di Barrico e  Gienson che esce in mezzo alle due Rosse le quali devono ancora montare le Morbide.
Lo fà subito Kimi e due giri dopo Felipe marcato stretto da Webber.
Al loro rientro le posizioni non cambiano. Tutto è come prima.
Dopo 50 giri i meccanici della Toro Rosso sospendono per dieci secondi la partita.Tocca lavorare. Bourdais entra e riesce ottavo, a punti.
I miei complimenti.In questa fase di gara non succede praticamente niente, le cose scivolano via relativamente tranquille fino allo scambio di posizioni ai bocs tra Alonzo e Rosberg.Mentre Hamilton combatte come un leone con Heidfeld per la dodicesima posizione, papà Button tiene incrociate le dita. Il suo Gienson stà per rastrellare il tavolo con un 22 pieno sulla roulette di Montecarlo. Chissà quanto ci avrà scommesso.

La bandiera a scacchi saluta proprio il concretissimo inglesino, quello bello e simpatico dei due.
Seguito dal fido SancioPanzaBarrichello che non ha dovuto faticare granchè per tenersi dietro Kimi e Felipe.
Webber, Rosberg , Alonso e Bourdais finiscono a punti in questo Gp segnato dal sole e dal caldo tropicale.

Mentre il vincitore parcheggia in parco chiuso anzichè sotto al podio e si spara un chilometro di footing per andare a stringere la mano al principino, la SkyCam sorvola i tetti di Montecarlo.
Non notare quel peperone incadescente in canottiera bianca con una bottiglia di birra in mano a bordo vasca è praticamente impossibile.
“We are the Night” parte dopo 5 secondi netti.
“Ciao … sisi è finito….forte il Kimi eh? ComeDoveSono ??!! A Monaco,dove senno’ ??!! Perchè devo guardare su’ ?? ”

Perdere tutto a Montecarlo è un attimo …

by Pierpaolo Gelussi
http://www.pierpaologelussiphotographer.com/

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image