Indycar – Per Vitor Meira stagione finita, dentro Paul Tracy in Foyt Racing

0

tracy2

A Milwaukee il pilota della Dallara n°14 della ABC/AJ Foyt  Racing sarà Paul Tracy. Il canadese sostituisce Vitor Meira, gravemente infortunato dopo l’incidente che lo ha visto protagonista nella 500 Miglia, dinamica in cui è stato coinvolto anche il suo amico Raphael Matos.

Lo stesso Tracy ha vinto “Il Miglio” di Milwaukee ben quattro volte in carriera – “Sono davvero entusiasta di poter correre, è vero, ma penso alle condizioni  davvero tristi che hanno reso possibile tutto ciò. So che sarà un impiego a tempo determinato, non mi faccio illusioni” – fa sapere l’autore del nono posto nella 93esima edizione della 500 Miglia – “Ho iniziato la mia carriera nel lontano 1991, uno dei miei avversari era una leggenda vivente, A.J. Foyt. Ora lui è il mio datore di lavoro. E’ stato uno degli idoli di qualunque pilota di qualsivoglia generazione che è venuta dopo di lui. Non l’ho mai detto a nessuno prima d’ora ma l’ho sempre preso a modello, anche comportamentale. Una delle qualità che ho sempre ammirato in lui è l’onestà intellettuale”.

“Paul Tracy è il pilota che fa al nostro caso. Come lo è stato Vitor” – le dichiarazioni di Foyt- ” Pensiamo di essere in grado di concedere a Paul la miglior vettura  nei nostri limiti di possibilità. Possiamo mettere in cascina un bel risultato domenica prossima, è una gara importante per noi perchè il nostro sponsor, la ABC Supply, è l’emittente che trasmetterà la gara, ed in più  Milwaukee è il loro tracciato di casa visto che hanno sede nel Wisconsin proprio in questa città”.

Tracy ha corso ben quattordici volte qui tra il 1993 ed il 2006. Nove volte in testa per un totale di 723 tornate, quattro vittorie complessive (una con Newman-Haas nel 1995, due con Team Green nel 1999 e 2002; una con Forsythe nel 2005). Due pole position con Penske nel 1996-1997, due Top-Five  e due Top-Ten.

“La squadra è in forma quest’anno, è a livelli più alti rispetto a quelli degli anni precedenti. Ho parlato a lungo con Larry Foyt e mi ha enunciato le qualità della loro metodologia di lavoro. D’ altronde quel che mi aspetto che un team faccia, lavorare tutti assieme, con solerzia e passione. Posso fare la differenza a Milwaukee, ho esperienza su questo tracciato. Non vedo l’ora di scendere in pista. Avrò due ore di libere il 30 Maggio prima delle quattro canoniche tornate di qualifica. Non devo dimostrare nulla a nessuno, sono un vecchio “orso” come AJ che cerca soltanto la velocità. Se poi le condizioni saranno adatte a quel fine a cui tutti starete pensando, allora si, penserò anche a vincere la gara”.

Un aggiornamento sulle condizioni di Meira. Due vertebre fratturate a seguito dell’incidente avvenuto al 174esimo giro in “Curva 1”. Le prime rassicurazioni positive sono venute proprio dal pilota della Luzco Dragon Racing, molto legato alla famiglia del suo connazionale, che è stato uno dei primi a visitarlo all’ospedale dove l’ex-pilota Rahal-Letterman e Panther-Delphi è stato prontamente ricoverato. Tuttavia  sembra che per Vitor Meira tornare a correre  entro il 2009  sia una chimera.

MN

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image