Indycar – Seconda vittoria stagionale per Dixon

0

12

Scott Dixon è il primo pilota che vince due gare nella stagione 2009 della Indycar Series, trionfando nella ABC Supply Co/AJ Foyt 225 corsa a Milwaukee. Il pilota neozelandese del Target Chip Ganassi Racing ottiene la diciottesima vittoria in carriera, beffando il dominatore della corsa, Ryan Briscoe, partito dalla pole e leader quasi incontrastato fino ad una ventina di giri dalla fine.

 

Al via della corsa a prendere la leadership è Tony Kanaan, che corre menomato dopo il gran botto di Indianapolis. Il pilota di Andretti riesce a restare in testa per i primi 25 giri, poi piano piano le sue prestazioni calano, e il brasiliano comincia a scivolare in classifica. Comincia così la cavalcata di Briscoe, che risulterà grosso modo ininterrotta fino ad una ventina di giri dalla fine. Fatica invece il suo compagno di squadra e recente vincitore di Indianapolis Helio Castroneves, partito dal fondo della griglia per l’incidente nelle libere, che presto si ritroverà a dover lottare coi primi per non farsi doppiare.

 

Il primo, e unico, incidente della giornata è di Mike Conway che finisce a muro all’uscita della curva 4 al giro 55. Tutti i piloti ne approfittano per il primo pit stop. Dai box esce per primo Dario Franchitti, che beneficia di un grande lavoro del suo pit per portarsi in testa e rimanerci per qualche giro prima di essere superato dal solito Briscoe. Da dietro continua la rimonta di Danica Patrick e del suo compagno di squadra Marco Andretti, che dopo una qualifica non buona in gara guadagnano costantemente posizioni. Castroneves invece non riesce a resistere ed alla fine viene doppiato. Problemi per EJ Viso, che si rende protagonista di numerose visite al box per noie meccaniche.

 

Al giro 132, appena dopo la seconda fase di soste al pit, si ritira Kanaan, che rompe il motore e rientra ai box in una nuvola di fumo. Briscoe continua la sua cavalcata in testa, anche dopo la seconda caution della giornata, causata da qualche detrito in pista. Tutti i piloti vanno al pit, tranne Castroneves che così si sdoppia. Al restart Briscoe sempre poter riallungare tranquillamente, e ricomincia i doppiaggi, tra i quali nuovamente quello del compagno di squadra Castroneves. Al giro 200 però, durante il doppiaggio di Tomas Scheckter, Briscoe ha una esitazione e Dixon ne approfitta superandolo. Una volta avanti, Dixon è in grado di andare via e lasciare Briscoe a battagliare con il suo compagno di squadra Dario Franchitti.

 

Il risultato finale porta Dixon in testa al campionato per la prima volta quest’anno, dopo un inizio di stagione tormentato a causa degli incidenti a St.Petersburg e Long Beach. Completano la top5 Graham Rahal, autore di una gara molto solida e quarto al traguardo, mentre quinta termina la Patrick, migliore dell’Andretti Green Racing.

 

Classifica finale:

Pos  Driver             Team                  Gaps

 1.  Scott Dixon        Ganassi               225 laps

 2.  Ryan Briscoe       Penske               + 2.1257s

 3.  Dario Franchitti   Ganassi              + 2.2644s

 4.  Graham Rahal       Newman/Haas/Lanigan  + 2.6744s

 5.  Danica Patrick     Andretti Green       + 5.9824s

 6.  Raphael Matos      Luczo Dragon         +15.8877s

 7.  Marco Andretti     Andretti Green       +17.9448s

 8.  Hideki Mutoh       Andretti Green       +   1 lap

 9.  Mario Moraes       KV                   +   1 lap

10.  Dan Wheldon        Panther              +   1 lap

11.  Helio Castroneves  Penske               +  3 laps

12.  Ryan Hunter-Reay   Vision               +  3 laps

13.  Tomas Scheckter    Dreyer & Reinbold    +  3 laps

14.  Robert Doornbos    Newman/Haas/Lanigan  +  5 laps

15.  Justin Wilson      Coyne                +  6 laps

16.  Ed Carpenter       Vision               +  6 laps

17.  Paul Tracy         Foyt                 +  6 laps

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image