Formula 1 – Max & Bernie: Delirio da demenza!

0

ecclestone_mosley

 

 

Finora lo scettro di miglior gaffeur del Regno Unito è stato ad appannaggio degli appartenenti alla real casa. In testa a questa poco onorevole classifica “regna” (è il caso di dirlo) il principe Filippo, marito della regina Elisabetta seguito da poche gaffe dal loro figliolo, Carlo, eterno erede al trono. Da un po’ di tempo il loro primato è conteso da una coppia di arzilli ultrasessantenni: Max e Bernie. Anche loro manco a dirlo britannici.

E’ recentissima l’uscita nostalgica di Bernie al Times. Con tono serio e compassato ha dichiarato che Adolph sapeva come comandare le persone e far funzionare le cose! Solo un epilogo diverso da quello auspicato non ne ha fatto un ottimo dittatore!! La democrazia non ha fatto bene a questo paese (UK)!!! Insomma nelle sue divagazione extra F1, il gran capo della FOM ha sfoggiato pensieri politici abbastanza creativi che gli hanno fruttato, con pieno merito, la definizione di “idiota” dal direttore del Jewish Cronichle, giornale ebraico di Londra.

Secondo Wikipedia, Max si occupa a tempo pieno di un’associazione “no-profit” denominata FIA, ultimamente al centro di mille polemiche. Una dura guerra per il controllo economico della massima formula. Battaglia abilmente camuffata in repentini cambiamenti di regolamento per aumentare lo spettacolo e diminuire i costi delle squadre partecipanti che, ahimè, si è conclusa con il solito compromesso che soddisfa solo certi interessi. Nonostante la FIA dovrebbe essere priva di interessi. Il buon Max per quanto occupato trovava il tempo per dei pomeriggi all’insegna del divertimento. Niente cinema, neppure lussuose e rilassanti sale da the, nemmeno elitarie partite di bridge e manco una fugace scappatina al vicino ippodromo di Ascot. Niente, l’avvocato inglese per evadere dal suo duro lavoro partecipava a delle feste in maschera. Feste riservatissime, divertenti ma per niente rilassanti viste le frustate che si prendeva con soddisfatto masochismo!!! Fa pensare su quanto sia stato responsabile e logico ridare fiducia e comando dello sport automobilistico a questa coppia di vecchietti dall’indole dittatoriale che, alla luce di quanto detto e fatto ultimamente, sarebbero da pensionare d’urgenza ma che credendosi “highlander” non ne vogliono sapere di abdicare… come la regina, d’altronde.

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image