Oscherlseben, 7 Luglio 2009 – Sinfonia d’Aste in Germania, ma il Team Wiechers “stecca”

0

d'aste

Il week end di Oschersleben non se lo dimenticheranno facilmente Stefano d’Aste ed il Team Wiechers. Per il pilota brianzolo è stato un week end “quasi” indimenticabile, che ha riportato alla memoria lo storico podio assoluto di Spa nel 2005.
Infatti, dopo lo splendido sesto posto finale di gara uno, secondo tra gli Indipendents, nella seconda corsa d’Aste si stava accingendo a salire sul podio assoluto quando, ad interrompere i sogni, è intervenuta la direzione gara a sanzionare l’errore dei meccanici del team Wiechers che avevano terminato di assistere la vettura in griglia, prima della partenza, fuori dal tempo consentito, costringendo i commissari ad infliggere un drive-through alla BMW giallo-bianca.
Un podio in gara due avrebbe sicuramente cambiato la stagione di d’Aste, permettendogli di avvicinarsi in maniera imponente alla vetta del Campionato, recuperando tantissimi punti ai primi due della classifica tra i piloti Privati.
Resta il fatto che nella seconda parte della stagione Stefano si sa dimostrando uno fra i concorrenti più in forma, visto che ha ottenuto una gran quantità di punti nella classifica Indipendents (quattro vittorie nelle ultime nove corse), sempre a ridosso delle prime otto posizioni nella classifica assoluta.

Il week end tedesco era iniziato con d’Aste subito protagonista, leader tra gli Indipendents in entrambi i turni di prove libere. Nelle qualifiche soltanto 150 millesimi non hanno consentito a Stefano di entrare nel Q2, ma il dodicesimo posto assoluto era di buon auspicio per due corse di grande valore. Così è stato, con la BMW numero 27 che è scattata benissimo al semaforo verde ed ha iniziato subito una gran lotta con Larini e Farfus per l’accesso alla zona punti. Nono al primo passaggio, Stefano ha rimontato posizioni fino a terminare settimo assoluto (risultato poi divenuto sesto a causa della penalizzazione di Nicola Larini) , secondo tra i piloti privati solo a Coronel, quarto assoluto. Un risultato che ha permesso a d’Aste di partire dalla prima fila nella seconda corsa. Opportunità vanificata dal grave errore del team Wiechers che è rimasto più del consentito a lavorare sulla vettura di d’Aste prima del via, col risultato che la direzione gara ha poi inflitto un drive-through al pilota brianzolo. Un vero peccato perché al semaforo verde d’Aste è partito molto bene ed ha conservato la seconda posizione. Il brianzolo è stato molto veloce per tutta la gara, tanto da far registrare il miglior tempo tra gli Indipendents ed il secondo assoluto ed è rimasto, fino alla penalizzazione, a lottare per il podio con Farfus e Priaulx. Una volta scontata la penalità, Stefano è rientrato in pista ventunesimo ed in pochi giri ha rimontato fino alla sedicesima piazza, quinto tra i piloti privati.

“Non ci fosse stato l’errore del team in griglia – ha affermato a fine giornata d’Aste – ora avremmo riaperto il Campionato. Penso che il podio in gara due oggi fosse alla nostra portata, avevo un ritmo incredibile. Dopo i primi giri in cui mi sono trovato a partire con le gomme fredde, una volta raggiunta la temperatura ottimale riuscivo a mantenere il passo di Farfus e Priaulx, che alla fine sono giunti primo e secondo. Un vero peccato sia per il podio sfumato sia per il Campionato. In questa fase della stagione, dove siamo in piena rimonta dopo i problemi di inizio anno, un risultato di prestigio ci avrebbe permesso un gran passo avanti in classifica. Ora la vetta è ancora lontana, anche se devo ammettere che in questo finale di stagione siamo davvero molto competitivi. Ora spero di potermi rifare già al prossimo appuntamento, in Italia ad Imola, il 20 Settembre. Ci tengo davvero molto ad ottenere un gran risultato sulla pista di casa”.

Questa la classifica tra gli Indipendents dopo nove appuntamenti e sedici gare:

1 Tom CORONEL (NED) 168
2 Félix PORTEIRO (ESP) 150
3 Franz ENGSTLER (GER) 116
4 Stefano D’ASTE (ITA) 111
5 Tom BOARDMAN (GBR) 67
6 Kristian POULSEN (DEN) 33
7 Marin COLAK (CRO) 31
8 Mehdi BENNANI (MAR) 27
9 Vito POSTIGLIONE (ITA) 24
10 Eric CAYROLLE (FRA) 18
11 Philip GEIPEL (GER) 15
12 George TANEV (BUL) 12
13 Diego PUYO (ESP) 8
14 Tim CORONEL (NED) 7
15 Laurent CAZENAVE (FRA) 6
16 Jean-Marie CLAIRET (FRA) 4
17 Michel NYKJÆR (DEN) 2
18 Norbert MICHELISZ (HUN) 2
19 Jason WATT (DEN) 1

Comunicato Stampa

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image