F1- Alonso smentisce il passaggio in Ferrari

2

alonsoferrari1

 

“Io e la Ferrari? Solo rumors. Sono quattro o cinque anni che si dice la stessa cosa”. Così Fernando Alonso ha risposto alle assillanti domande dei giornalisti che gli chiedevano un parere sulle indiscrezioni del suo prossimo passaggio alla Ferrari.

In questi ultimi giorni si sono fatte sempre più intense le voci del suo trasferimento a Maranello già a partire dalla prossima stagione al posto di Kimi Räikkönen, ma il campione asturiano si è subito affrettato a gettare acqua sul fuoco, “Non ho avuto contatti con la Ferrari. Mi manca la vittoria, su questo non ci sono dubbi. Voglio vincere ed avere una macchina competitiva il piu’ presto possibile, ma questo è lo sport e succede dappertutto, non solo in F1. Nel tennis, come nel basket NBA e nel calcio ci sono alti e bassi nella carriera degli atleti. Nel mondo dei motori e’ piu’ che mai importante avere la macchina e un buon pacchetto. “E’ successo anche a Michael Schumacher, forse il piu’ grande pilota di sempre: due Mondiali con la Benetton e poi cinque anni in Ferrari ad aspettare. Il fattore umano non è tutto, c’entra anche la squadra e il pacchetto. Io sto attraversando questa fase della carriera, sono in ‘stand by’ e mi sto preparando molto bene sia fisicamente che mentalmente”.

Nonostante le smenite è quasi certo che Alonso sarà della Ferrari, ma una cosa va detta su tutta questa storia,  l’atteggiamento riservato a Räikkönen sia da parte dei media che dalla squadra stessa, che è evidente, non si è mai fidata di lui, è alquanto criticabile, Kimi è uno che appena arrivato alla rossa ha vinto subito il mondiale e avrebbe meritato sicuramente un po’ più di rispetto da parte di tutti, invece è stato bersagliato a destra e a sinistra e ora dopo soli tre anni si trova gentilmente accompagnato alla porta per mancanza di risultati  e qui sorge spontanea la domanda, ma il suo compagno di squadra ha fatto così tanto meglio?

Condividi in

Autore

2 commenti

  1. Sono sempre stata tifosa Ferrari, ma mi sto davvero ricredendo. Adoro Kimi Raikkonen e ho sempre tifato per lui, senza mai dubitare che fosse migliore di Massa. E’ evidente che la Ferrari lo ha sempre penalizzato a favore del brasiliano, per ovvi motivi di cognome Todt, la stampa ha trasformato successi non arrivati per motori in fumo, scelte strategiche sbagliate, mosse sporche fin troppo evidenti in mancanza di grinta, appannamento, discontinuità del pilota. La maggior parte dei tifosi è stata al gioco di questi media, che millantano la realtà… ora arriva Alonso, col suo sponsor portentoso… mi chiedo: ma è mai possibile dimenticare la spy-story, la rivalità con Schumacher, fatta di tante brutte parole, la mancanza di sportività di questo pseudo-pilota (perché uno che bara non è un campione), schiacciato da un esordiente, mentalmente e sulla pista (Hamilton)? Io spero davvero che la Renault prepari una super-macchina e che la Ferrari e il signor Fernando abbiano da piangere… non si distrugge la reputazione di un pilota per crearsi un alibi e mandarlo via per i soldi di Santander; piuttosto, candidamente, gli si dà tutto ciò che per cntratto deve avere e si mostra alla gente di che pasta è fatta davvero la Scuderia Ferrari: soldi!

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image