F2 – Le parole di John Surtees

0

deh0919ju1431John Surtees, padre del giovane Henry deceduto ieri sulla pista di Brands Hatch durante la gara di Formula 2, ricorda così il figlio scomparso.

“Henry ha messo passione ed entusiasmo nelle corse fin dalla prima volta in cui è salito su un kart. Ha sempre cercato il miglior compromesso tra le corse e la scuola che aveva appena terminato. Ha dimostrato a tutti che aveva talento e poteva emergere, nonostante la sua giovane età, sfoderava maturità, velocità e capacità tecniche.

Ma soprattutto, era una buona persona, ed un figlio adorabile. Ci mancherà profondamente.”

John Surtees

 

A distanza di 24 ore dal decesso del giovane Henry Surtees, crescono come funghi le pagine dedicate al giovane inglese sul portale di Facebook. In ciascuno di essi migliaia di persone vogliono ricordare quella giovane vita spezzata e promessa dell’automobilismo inglese.

Tra le migliaia di persone che affollano questi gruppi in continua crescita si notano nomi importanti del panorama motoristico mondiale che si mescolano a quelli di numerosissimi fan. Si parte dai giornalisti e commentatori televisivi, per passare ai piloti dell’endurance, del GT e del turismo, per scendere poi nel settore più colpito da questa tragedia: le formule. Tantissimi giovani piloti emergenti cercano una risposta ad una tragedia tanto incredibile.

 Tutti, dai campionati nazionali, alle più importanti categorie propedeutiche internazionali, compresi gli stessi compagni di Henry Surtees,  si stringono assieme e mestamente pronunciano le stesse parole: “Ciao Henry, non dimenticheremo mai il tuo sorriso”

Marco Borgo

Condividi in

Autore

Nato nel 1987, a Treviso, percussionista e cornista, appassionato di automobilismo sportivo segue per eracemotorblog: World Series by Renault, F2, GP3, F3 Italia e A1GP.

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image