F1- No a Schumi anche da Red Bull e Toro Rosso

0

19155b56b0682e20572b485948065c97

Anche Red Bull e Toro Rosso hanno detto no alla richiesta della Ferrari di una deroga speciale per Michael Schumacher.

Per rispondere a tutte queste opposizioni, stamattina, la Scuderia di Maranello, ha fatto comparire sul suo sito una nota in cui punzecchiava prima di tutto  la Williams, che sin da subito si era opposta allo strappo al regolamento, “Indovinate un po’ chi si è opposto al test con la F60? Una scuderia che non vince da molti anni e che non ha perso l’occasione per dimostrare ancora una volta scarso spirito sportivo”, ma non solo, la rossa non ha risparmiato neppure la Toro Rosso, “Solo una nota per la cronaca, la Scuderia Ferrari aveva dato il suo ok al test del giovane Alguersuari, ma pare che anche in questo caso qualcuno abia tirato fuori l’interpretazione alla lettera dei regolamenti”.  

Sul caso è intervenuto anche il patron della F1 Bernie Ecclestone, che tra il serio e l’ironico ha dichiarato,”Il ritorno di Schumacher è clamoroso quanto quello di Frank Sinatra”, avvisando però il pubblico di “non aspettarsi troppo dal nuovo debutto del tedesco” e concludendo sui test, “Ci sono regole ben precise e i team non sembrano d’accordo per cambiarle nei confronti di una sola persona. La vita è ingiusta, vero?”.

Intanto, senza troppo proccuparsi per questi battibecchi sui test, Schumacher sta continuando a prepararsi per il ritorno in pista il 23 agosto a Valencia, “Sono nel pieno della preparazione per la gara, ho perso tre chili, anche se per me è altrettanto importante mettere su dei muscoli, ma nel complesso, la preparazione va bene. Devo ammmettere che il collo mi pizzica un po’ ed è un argomento che dovremo affrontare”. 

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image