F1- La BMW ancora a caccia di un acquirente

0

764085

 

La BMW non ha ancora trovato un acquirente. Nonostante la porta lasciata aperta dalla FIA, che gli ha concesso del tempo extra per trovare un compratore in modo da poter sottoscrivere il nuovo Patto della Concordia, sembra che le speranze per la squadra che ha sede ad Hinwill siano ridotte vista anche la sua complicata situazione interna, come traspare dalla parole del ds Mario Theissen, “Abbiamo provato a vendere il team, ma non ci siamo riusciti. Dall’annuncio del 29 luglio, relativo al nostro riallineamento strategico, abbiamo fatto il possibile per arrivare a un accordo rapido per la vendita della squadra, ma nonostante i nostri sforzi non ci siamo ancora riusciti. Abbiamo avuto poco tempo a disposizione e questo non ci ha consentito di trovare una soluzione per una transazione così complessa. Ciò significa che al momento non siamo in grado di firmare il Patto”.

Uno dei più attivi nella ricerca del “salvatore” si sta dimostrando Peter Sauber, l’ex team principal della squadra omonima e socio di minoranza della BMW, sta tentando di lanciare una cordata per salvare  la scuderia e i dipendenti con i cui ha lavorato per diversi anni già  prima della fusione con BMW. Tra gli interessati a questo tentativo anche  Nelson Piquet, più che altro spinto dall’intenzione di trovare un nuovo team al figlio, appena licenziato dalla Renault.

 Il progetto pare avere fondamento e per Theissen, “nelle prossime settimane l’obiettivo sarà trovare una soluzione con soggetti potenzialmente interessati e con Peter Sauber. Fino al termine del Mondiale 2009, la BMW garantirà comunque impegno costante nella competizione”.

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image