ALMS – Ritorno alla vittoria per Brabham e Sharp

0

brahbam

Il Patron Highcroft Racing interrompe una striscia di quattro gare senza successi vincendo a Elkhart Lake. Appena mezzo secondo ha diviso sul traguardo David Brabham dal rivale Gil de Ferran, pilota e titolare del De Ferran Motorsports. Per Brabham e il suo compagno Scott Sharp è la prima vittoria del team da quella di St. Petersburg in aprile, seconda in questa stagione, che permette di portare il loro vantaggio campionato da nove a 13 punti. “Credo che quella di oggi fosse la migliore auto che abbiamo mai avuto questo anno“, ha detto Brabham. “Gil mi è stato sempre col fiato sul collo. L’unica volta che ho potuto respirare un po’ è stato quando ha perso un po’ di tempo dietro ad una vettura GT. Le ultime gare sono state piuttosto difficili, ma ci hanno permesso di crescere imparando dai nostri errori.” Partiti dalla pole, la gara di de Ferran e Simon Pagenaud è stata complicata dalla prima caution, che è uscita proprio dopo il loro primo pit stop, facendoli cadere in fondo al gruppo. In seguito un’altra caution nel finale ha riportato entrambe le Acura sulla stessa strategia, permettendo a de Ferran, quando la bandiera verde è sventolata per l’ultima volta a sei minuti dalla fine, di mettere pressione a Brabham. De Ferran ha tentato il possibile, ma Brabham è stato in grado di assorbire la pressione e vincere per meno di mezzo secondo. “David ha fatto un incredibile lavoro sotto pressione, ha meritato la vittoria“, ha ammesso de Ferran. “Eravamo un po’ più veloci, ma abbiamo avuto un po’ troppo sottosterzo quando eravamo alle loro spalle.”

In classe LMP2 ancora una vittoria per il Lowe’s Fernandez Racing, che è ancora una volta riuscito a sconfiggere le Lola Mazda del Dyson Racing. Queste ultime hanno disputato una buona gara fin dall’inizio, ma l’uscita delle seconde bandiere gialle (causate paradossalmente dall’altra vettura del team, tamponata da una Panoz GT dopo aver rallentato per problemi elettrici) durante la fase dei pit stop ha stoppato la corsa al vertice della n.20 di Butch Leitzinger e Marino Franchitti, consentendo ad Adrian Fernandez e Luis Diaz di portarsi in testa e vincere di nuovo. Terzo posto per la Porsche del Cytosport. Per il team messicano si tratta della sesta vittoria di classe in sette gare, questa volta ottenuta dopo essere stati sconfitti in qualifica per la prima volta quest’anno.

Prima vittoria stagionale per la BMW M3 del Rahal Letterman Racing Team grazie a Joey Hand e Bill Auberlen. Per il team si è trattata di una doppietta, visto che la vettura gemella ha terminato al secondo posto, mentre per la BMW si tratta del ritorno alla vittoria dopo 8 anni. “Mi è difficile ricordare quel lontano 2001“, dichiara Auberlen. “Abbiamo un nuovo gruppo di persone che sono così qualificate. Abbiamo avuto il tempo di sviluppare la vettura. Dobbiamo ringraziare Dunlop per il lavoro svolto. Le bandiere gialle ci hanno dato una mano, non c’è niente di male ad ammetterlo. Il livello della classe GT2 è molto alto, ci sono otto o nove vetture che possono vincere ad ogni week-end.” Terzo posto per la nuova Corvette, che dimostra ancora una volta il suo potenziale con due podii su due gare disputate.

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image