Gp2 Series- Spa, qualifiche: prima pole per Parente

0

131603b

Sotto la pioggia i primi assaggi del mattino, con alcuni piloti che mirano a tornare protagonisti. Van der Garde è uno dei migliori con pista bagnata, insieme a Parente e Maldonado, tutti seguiti da Hulkenberg che non intende lasciare in fuga gli avversari nemmeno nell prove. Bene anche D’Ambrosio, Valerio e Petrov.

 

La sessione di qualifiche inizia subito con una botta di arresto per via di un problema di Rigon a bordo della sua Trident. Il pilota italiano resta fermo e spinto in pista mentre Herck è alle prese con la vettura ferma ai box per problemi al motore in un pit stop molto concitato. Restart pressochè immediato e piloti nuovamente in pista.

Subito Hulkenberg davanti a DiGrassi, con Filippi e Chandhok su ottimi tempi e molto vicini al duo di testa in questa classifica provvisoria mentre Villa si accoda. Molto bene e molto veloce il pilota indiano di Ocean Racing fra le squadre migliorate ed in crescita nel corso di questa stagione. Altro pilota che  si rivela molto costante è lo spagnolo Rodriguez insieme a Perez che recupera posizioni, così pure Parente a cnofermare l’ottima forma della Ocean; Filippi scivola indietro e rimonta Kobayashi che si mette subito dietro al leader Hulkenberg mentre il più veloce è DiGrassi. Petrov riagguanta le posizioni di testa a dieci minuti dalla fine e segna il terzo tempo provvisorio. Rigon e Mortara vicini, intorno alla sedicesima e diciottesima posizione mentre in difficoltà Valsecchi.

Nunes supera Petrov insediandosi al terzo posto a cinque minuti dalla fine; sale Maldonado in nona posizione dietro a Perez e Rodriguez mentre Hulkenberg migliora il suo intermedio e si lancia nella sua rincorsa contro il tempo negli ultimi giri in una pista lunga, difficile ed estremamente veloce che fa la differenza. Giro ideale sull’1.54 mentre nessuno scende sotto il muro dell’1.55 fino a pochiminuti dal finale da brivido.

Non riesce a migliorarsi Petrov mentre Parente va davanti a tutti ad 80 millesimi da DiGrassi, a pochissimi secondi dalla fine e conquista la sua prima pole in Gp2. Il pilota portoghese, primo a scendere sotto l’1.55,  partirà in prima fila affiancato da DiGrassi, in testa per la maggior parte della sessione; seconda fila per Hulkenberg e l’ottimo Nunes, quindi Petrov e Chandhok, Perez e Rodriguez che si gira all’ultimo giro ma conferma il proprio tempo. Quinta fila rovente con Maldonado e Kobayashi.

Resta indietro Van der Garde dopo una prima buona parte di sessione. Coletti fa già meglio di Panciatici, pur essendo un esordiente.

Perera, Zuber e Razia non sono mai scesi in pista; è rientrato invece Herck, in lizza per il diciassettesimo posto.

Migliore degli italiani Rigon, quattordicesimo. sedicesimo Herck, seguito da Valsecchi e Filippi. Mortara ventesimo, ventunesimo Coletti.

 

Si profila una trafila antipatica e che con lo sport ha a che fare purtroppo ben poco invece per il team Coloni, ex FMSI, per via di un ricorso dell’ex pilota Soucek, sostiuito durante la stagione 2008 da  Rodriguez.  Sebbene il team Party Poker Coloni non abbia nulla a che fare con FMSI, che di fatto ha cessato l’attività in Gp2 nello scorso appuntamento di campionato, le monoposto sono state bloccate e sarà impedito ai piloti di correre. Oltre al contezioso, la classifica e l’immagine è compromessa, come pure la posizione in gara dell’ottimo Zuber che aspirava alla top five in questo finale di campionato.

 

 

E.M.

 

 

La griglia di partenza di gara1

1. Alvaro Parente – Ocean – 1’54″970
2.Lucas Di Grassi – Racing Engineering – 1’55″050
3.Nico Hulkenberg – ART – 1’55″102
4.Diego Nunes – iSport – 1’55″150
5.Vitaly Petrov – Barwa Addax – 1’55″152
6.Karun Chandhok – Ocean – 1’55″170
7.Sergio Perez – Arden – 1’55″210
8.Roldan Rodriguez – Piquet GP – 1’55″255
9.Pastor Maldonado – ART – 1’55″462
10.Kamui Kobayashi – Dams – 1’55″482
11.Dani Clos – Racing Engineering – 1’55″517
12.Giedo Van der Garde – iSport – 1’55″560
13.Javier Villa – Super Nova – 1’55″785
14.Davide Rigon – Trident – 1’55″806
15.Jerome D’Ambrosio – Dams – 1’55″822
16.Michael Herck – DPR – 1’55″858
17.Davide Valsecchi – Barwa Addax – 1’55″928
18.Luca Filippi – Super Nova – 1’56″061
19.Alberto Valerio – Piquet GP – 1’56″063
20.Edoardo Mortara – Arden – 1’56″285
21.Stefano Coletti – Durango – 1’56″634
22.Ricardo Teixeira – Trident – 1’57″688
23.Nelson Panciatici – Durango – 1’57″792
24.Franck Perera – DPR – 2’24″927

 

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image