F2 – Imola, gara 2 – Soucek conferma la sua leadership

0

dcd0920se389

Perentoria vittoria di Andy Soucek, che non contento di aver conquistato il titolo dopo essere giunto terzo nella gara di ieri, ha voluto lasciare Imola con un altra vittoria. La gara non ha sorriso ai colori italiani, con il solo De Marco al traguado fuori dai punti.

La Cronaca

Al via parte benissimo Soucek e si infila tra Bortolotti e Wickens che invece non è partito alla grande. Subito è lo spagnolo a predere la leadership della gara, quando Aleshin compie un testacoda e rimane fermo al centro della pista. Il sopraggiungente Hoing non se ne avvede e lo scontro è inevitabile. Entra così in pista la safety car mentre lo stesso Aleshin aiuta il povero Hoing, dolorante ad una gamba, ad uscire dalla vettura. 

In regime di Safety car avviene il tamponamento di Gandolfi ai danni della Gachnang. L’italiano nel tentativo di scaldare le gomme finisce contro la ragazza svizzera causando il ritiro di entrambi prima del Tamburello. La cosa purtroppo non è finita lì, perchè Natacha è letteralmente corsa a dirgliene quattro a Gandolfi, e pare che le cose siano continuate anche fuori della pista.  

Al secondo giro il semiasse rotto costringe Piscopo all’ennesimo ritiro (sempre per inaffidabilità del telaio Williams) mentre al sesto giro la Safety car lascia la pista. Bortolotti rompe il motore della sua Williams e a causa dell’olio caduto in pista Jousse e Brundle escono di pista ritirandosi, mentre Jack Clarke riesce a riguadagnare la pista. Sale sul podio Hegewald che riesce a superare Pavlovic al settimo giro. Termina al nono posto De Marco, unico italiano superstite dopo essere partito dalla ventiduesima piazza, complice una penalizzazione secondo alcuni discutibile. Mentre Soucek colleziona l’ennesima vittoria, la prima da campione della Formula 2, Wickens approfitta dell’uscita di Bortolotti per incamerare punti. 

Imola, gara 2

1 – Andy Soucek – 15 giri 30’12”572
2 – Robert Wickens – 2”407
3 – Milos Pavlovic – 7”912
4 – Tobias Hegewald – 16”389
5 – Carlos Iaconelli – 20”163
6 – Jolyon Palmer – 23”510
7 – Jason Moore – 25”495
8 – German Sanchez – 27”214
9 – Nicola de Marco – 27”288
10 – Philipp Eng – 28”071
11 – Ollie Hancock – 30”220
12 – Sebastian Hohenthal – 33”234
13 – Tom Gladdis – 33”872
14 – Jack Clarke – 42”134
15 – Henri Karjalainen – 43”202

Ritirati

5° giro – Mirko Bortolotti
5° giro – Kazim Vasiliauskas
5° giro – Alex Brundle
5° giro – Julien Jousse
2° giro – Edoardo Piscopo
1° giro – Natacha Gachnang
1° giro – Pietro Gandolfi
0 giri – Armaan Ebrahim
0 giri – Mikhail Aleshin
0 giri – Jens Höing

Marco Borgo

Condividi in

Autore

Nato nel 1987, a Treviso, percussionista e cornista, appassionato di automobilismo sportivo segue per eracemotorblog: World Series by Renault, F2, GP3, F3 Italia e A1GP.

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image