Formula Uno – Kimi Räikkönen torna in McLaren nel 2010 ?

6

Kimi Räikkönen

La rivista inglese “The Mirror” riporta la notizia che Kimi Räikkönen ha firmato un accordo con il team McLaren per il 2010, nella scuderia che lo ha visto protagonista dei duelli con Schumacher e con Alonso prima di passare alla Ferrari.

In questo modo si libererebbe in Ferrari il posto per Alonso ed il pilota finlandese potrà ritrovare la serenità ed una squadra che l’ha sempre amato al contrario della Rossa di Maranello.

Certo la convivenza con Lewis Hamilton non sarà facile da gestire, si rischia di avere un altro duello come il 2007 tra l’inglese ed Alonso, è un rischio che comunque Martin Whitmarsh si vuole prendere per l’affetto che nutre nei confronti del pilota finlandese.

Sulla base delle indiscrezioni Rosberg che doveva sostituire Kovalainen in Mclaren, potrebbe il prossimo anno andare quindi in Brawn Gp, mentre il futuro di Heikki rimarrebbe ancora incerto.

Vincenzo Carlesimo

Condividi in

Autore

6 commenti

  1. L’unico interesse della Ferrari è di poter vendere vendere e vendere macchine. E siccome la Finaldia (Paese di Kimi) non ha una folta popolazione come Brasile e Spagna, ecco che scarica Kimi, piuttosto che Massa. L’unico, a mio avviso che in Ferrari non ha mai concluso niente. Per Alonso, sarà una bidonata perchè come pilota sa vincere quando la sua macchina non ha rivali. E la Ferrari non mi sembra la migliore. Peggio per Lei, Kimi, nel frattempo ritorna in McLaren dove, non si son dimenticati del suo talento (anche se non molto comunicativo, ma è il suo carattere finnico), richiamandolo alla guida della loro monoposto. Personalmente sono molto dispiaciuto, la Ferrari si pentirà di questa scelta. Ciao Kimi e buona fortuna.

  2. Beh, la Ferrari quest’anno non è l’auto migliore, ma con lo sviluppo bloccato da luglio e tutti gli sforzi concentrati sulla vettura 2010 come minimo mi aspetto una monoposto “ammazzacampionato”, tipo stagione 2002 tanto per intenderci. Se non sarà così (ed è anche possibile)… non so che dire. Comunque non penso che la Ferrari operi in questa maniera per la scelta dei piloti, altrimenti gente come Irvine o lo stesso Kimi non sarebbe mai salita sulla Rossa. Del resto se l’auto non vince le macchine non si vendono, quindi vale poco mettere un cinese alla guida se non conclude nulla. Se mi dite invece che ha giocato un ruolo fondamentale lo sponsor spagnolo invece alzo le mani.
    Circa Alonso, penso che abbia fatto bene, nei limiti del possibile, anche in queste 2 ultime stagioni con una non competitiva Renault, portando sempre a fine stagione un bel gruzzolo di punti a casa e distinguendosi nettamente da un compagno di squadra che, non dimentichiamolo, in GP2 ha conteso il titolo ad un certo Lewis Hamilton. E qualcuno come me penso avesse già notato il talento di Fernando fin dai tempi di Faenza.
    Riguardo Massa il giudizio mi sembra un po’ duro. Non dimentichiamo che l’anno scorso ha perso il mondiale per 1 punto (dopo aver scoperto i fattacci di Singapore fa ancora più rabbia) e che è un pilota in grado di regalare sorpassi da paura. Ed anche l’anno precedente è stato in lotta per il Mondiale quasi fino alla fine, se non ricordo male lo mandò fuori una rottura del motore a Monza e dopo di ciò, a 4 gare dalla fine, si decise di puntare tutto su Kimi che prima di quella gara era dietro Felipe. Ed anche quest’anno, prima dell’incidente della molla, Massa era davanti al compagno.
    Con questo non voglio dire che Massa è senza dubbio migliore di Raikkonen, ma almeno che non è inferiore a Kimi. Poi, ognuno può pensare ciò che vuole, ma un pilota non si giudica leggendo l’albo d’oro degli iridati (vedi Gilles Villeneuve)…

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image