ALMS – Il botto di Sharp

0

Immagine2

Il pre-gara della dodicesima edizione della Petit Le Mans è stato caratterizzato dall’incredibile corsa contro il tempo del Patron Highcroft Racing per riparare l’Acura ARX-02a distrutta da Scott Sharp durante le prove libere del giovedì. La vettura è stata protagonista di una serie di cappottamenti e violenti impatti contro le barriere alla curva 2 dopo un contatto con la Porsche del Farnbacher Loles di Dirk Werner che stava uscendo dai box. Nonostante il botto terrificante, Sharp è uscito dalla vettura senza alcun problema. “Questo è uno degli incidenti più spaventosi che abbia mai visto“, ha detto Dario Franchitti, in equipaggio con Sharp. “Sono contento che Scott sia a posto, perché è stato davvero un incidente incredibile.” “Davvero non so cosa sia successo“, ha detto Sharp. “Stavo salendo su per la collina in sesta marcia e ho sentito un colpo nella parte posteriore destra. Non ho visto nulla, ho solo sentito il contatto. Sono veramente grato ai ragazzi della Acura e del mio team per avermi dato una vettura così sicura, perchè è stato davvero un botto incredibile.” Il team è riuscito a ricostruire la vettura da zero, cominciando la ricostruzione il venerdì mattina alle 8 quando è arrivata la nuova scocca dalla California e completando il lavoro  alle 5:45 del sabato mattina, in tempo per scendere in pista per il warm-up delle 8. “Non potrei essere più orgoglioso di questi ragazzi“, ha detto il titolare del team Duncan Dayton. “Hanno fatto un lavoro incredibile. Abbiamo avuto un problema simile la scorsa stagione, ma quest’anno la Acura è significativamente più avanzata e più sofisticata. Il lavoro di squadra è stato semplicemente incredibile. Ognuno nel team si è rimboccato le maniche, e tutti hanno lavorato insieme e hanno compiuto questa mpresa. Dopo l’incidente nessuno pensava che questo sarebbe possibile, ma i nostri ragazzi non hanno rinunciato a provarci. Sono davvero grato per tutte le offerte di sostegno ricevute dai nostri colleghi dei team Acura, e dagli altri rivali e fornitori locali; siamo incredibilmente grati a loro. I nostri ragazzi sono concentrati sul campionato e non volevano che un incidente fosse d’intralcio al raggiungimento del nostro obiettivo.” Alla fine la gara è stata anche positiva per il team, visto che i loro rivali del De Ferran Motorsports hanno vissuto una gara disastrosa. Gil de Ferran stava lottando per il secondo posto con la Peugeot, quando Jon Field, alla guida della Lola dell’Intersport Racing lo ha toccato rompendogli la sospensione. Più tardi un errore di Scott Dixon, finito a muro alla curva 5, faceva naufragare definitivamente le speranze del De Ferran Motorsports, che ha terminato nono di classe, staccato di 48 giri. Sharp e David Brabham necessitano così di pochi punti per vincere il titolo, quando manca una sola gara alla fine della stagione, l’11 ottobre a Laguna Seca.

Il video dell’incidente di Sharp durante le libere del giovedì:
http://www.youtube.com/watch?v=I361oZvBqYE

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image