Superleague – Monza, gara 1 – Bourdais lascia il segno

0

Superleague Formula

Il francese Sebastien Bourdais ha praticamente dominato la prima gara del week end monzese della Superleague Formula, balzando in testa sin dall’inizio e vincendo per distacco, con Guerrieri dietro di lui come un timido scudiero, sempre vicino, ma mai superiore. Con la seconda vittoria in tre gare disputate dal suo ingresso, l’ex di Formula 1 imprime la sua impronta nel campionato che abbina il calcio ai motori. Sarà forse per le somiglianze con la Champ car, telaio unico, motore V12 che rende quindi tutto il telaio più pesante, ma il transalpino con gli occhiali sotto al casco non ha davvero avuto rivali.

Al via è Bourdais ad infilare per primo la variante con la vettura del Siviglia, seguito da Ho Pin Tung (Galatasaray) e Wissel (Basilea). Davanti Bourdais inizia subito a martellare col suo passo, seguito dal solo Guerrieri. Il terzo posto si delinea nella battaglia a tre tra Valles, Tung e Jousse, battaglia che si conclude a favore di quest’ultimo pur al debutto nella serie con i colori della Roma. Difficoltà in partenza per Pantano che scivola indietro, mentre Wissel deve stringere i denti fin dall’inizio del giro di lancio.

Nella sosta ai box obbligatoria, Bourdais decide di aspettare, mentre tutti rientrano. Nonostante sembrasse rivelarsi una scelta non azzeccatissima, il francese riesce comunque a tenere la testa della gara. Situazione non facile nel finale con Maria De Villota che non paga di quanto combinato all’Estoril decide di disturbare anche la gara monzese. La ragazza alla guida della vettura dell’Atletico Madrid si inserisce nella lotta tra Guerrieri e Bourdais, ma il tetracampione della vecchia Cart ChampCar mostra tutto il suo potenziale e conduce fin sotto la bandiera a scacchi.

Bella prova quindi del francese, che dopo la deludente prova in Formula 1 con la Toro Rosso, sembra aver ritrovato se stesso e tutto il suo stile di guida.

Monza, gara 1

1 – Sebastien Bourdais – Siviglia – 25 giri
2 – Esteban Guerrieri – Olympiacos – 0”375
3 – Julien Jousse – Roma – 14”930
4 – Adrian Valles – Liverpool – 18”014
5 – Craig Dolby – Tottenham – 22”078
6 – Yelmer Buurman – RSC Anderlecht – 25”536
7 – Tristan Gommendy – Porto – 27”342
8 – Ho Pin Tung – Galatasaray – 29”568
9 – Max Wissel – Basilea – 35”894
10 – Antonio Pizzonia – Corinthians – 38”378
11 – John Martin – Glasgow Rangers – 51”734
12 – Kasper Andersen – Midtjylland – 55”320
13 – Nelson Panciatici – Lione – 56”807
14 – Maria De Villota – Atletico Madrid – 1’05”661
15 – Giorgio Pantano – Milan – 1’10”845
16 – Carlo Van Dam – PSV Eindhoven – 1’13”568
17 – Jonathan Kennard – Flamengo – 1’34”720

Ritirati
10° giro – Pedro Petiz – Sporting Lisbona

Marco Borgo

Condividi in

Autore

Nato nel 1987, a Treviso, percussionista e cornista, appassionato di automobilismo sportivo segue per eracemotorblog: World Series by Renault, F2, GP3, F3 Italia e A1GP.

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image