F1- Piquet torna a parlare del finto incidente

0

ay5y03

 

Il silenzio dopo la sentenza si è interrotto. Nelsinho Piquet dalle pagine del Times, è tornato a parlare del fattaccio e ha espresso tutto il disappunto per le critiche ricevute dagli addetti ai lavori, “Diverse persone hanno detto che dovevo essere punito dalla FIA, ma in realtà non c’è stato nessuno più punito di me. Io sono all’inizio della carriera in F1 diversamente dagli altri che hanno ricevuto la punizione. Dovrò passare molti ostacoli, ripartire da zero in F1 o giustificarmi in qualunque altra categoria andrò”.

A proposito della sua decisione di seguire le indicazioni di Briatore e Symonds, Piquet ha confidato, “E’ successo tutto molto in fretta, non ho mai pensato alle conseguenze, ero in una posizione difficile in quel periodo ed era in gioco il rinnovo del mio contratto se non avessi accettato la strategia. Sono stato colto di sorpresa dalla richiesta delle due persone più importanti del team, di cui uno era il mio manager; il piano dell’incidente è stato deciso poche ore prima della gara, quindi non ho avuto molto tempo per riflettere. Se la proposta fosse stata fatta durante le libere, avrei avuto più tempo per pensare e agire in maniera diversa”.

E sul suo periodo in Renualt ha infine dichiarato, “Ad ogni gara c’era sempre la solita storia della rottura o del rinnovo del contratto per la stagione successiva ed essendo la Renault non molto competitiva, Briatore scaricava tutta la sua insoddisfazione su di me. Non ho mai visto un altro debuttante così messo sotto pressione come me. La pressione per il risultato è normale, ma le vessazioni psicologiche sono un’altra cosa. Molti hanno detto che ho ricattato la Renault per continuare la mia carriera, ma la mia situazione era già complicata da tempo”.

Per Piquet le porte della F1 si potrebbero riaprire grazie ad una delle nuove scuderie, ma anche in altre categorie gli sono state fatte delle offerte, l’ultima quella del team Red Horse Racing in Nascar.

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image