NASCAR – Stewart rialza la testa

0

NASCAR Kansas Auto Racing

Dopo le prime due gare della Chase abbastanza sottotono, Tony Stewart si riporta in carreggiata vincendo la Price Chopper 400 disputata sul Kansas Speedway. Stewart (che nelle ultime sei gare non aveva mi finito meglio che nono), leader della classifica nelle prime 26 gare (quelle che hanno portato alla Chase), ha preceduto sul traguardo Jeff Gordon di 9 decimi, rosicchiando 39 punti al leader della Chase Mark Martin, che ha terminato settimo. Con quattro vittorie in questa stagione, Stewart è adesso quarto in classifica, 67 punti dietro a Martin. Il momento decisivo della corsa è arrivato durante l’ultimo pit stop, al giro 238 (dei 267 in programma), quando il crew chief di Stewart Darian Grubb ha deciso di far cambiare solo due pneumatici, permettendo a Stewart di uscire davanti a tutti. Negli ultimi giri, Stewart ha tenuto a bada Gordon, che aveva cambiato quattro gomme ed era riuscito a risalire dal sesto al secondo posto nei 26 giri finali. “Quella di Darian è stata una gran chiamata“, ha detto Stewart. “Era la cosa giusta da fare. Ci sarebbe potuto essere qualche problema se ci fosse stata una caution nel finale e magari fosse uscita una ‘green-white-checkered flag’. Aveva già cambiato solo due gomme anteriori in precedenza, ed eravamo stati molto veloci. Sapevo che chi cambiava tutte e quattro le gomme e fosse quindi finito dietro non avrebbe mai potuto riguadagnare la posizione in pista. Avevamo una macchina molto buona con due gomme nuove, e Darian e i ragazzi del pit sono quelli che ci ha portato la vittoria. Loro ci hanno messo in testa, e io sono riuscito a prendere la linea che ho voluto al restart, e questo ci ha permesso di vincere la gara.” Al momento dell’ultimo pit stop, Greg Biffle si trovava in testa con 9 secondi di vantaggio prima che uscissero le bandiere gialle per del liquido in pista lasciato dalla vettura di Dale Earnhardt jr (che in precedenza aveva disputato una buona gara, rimanendo in testa per 41 giri). Contrariamente a quanto indicatogli dal suo crew chief Greg Erwin, che voleva cambiare solo due gomme, Biffle optato per cambiarli tutti e quattro, scendendo così al quarto posto. “So quello che ho fatto di sbagliato, so che ho fatto un errore“, ha ammesso Biffle, che ha condotto in testa il maggior numero di giri e ha terminato terzo.

Nonostante in avvio di gara abbia dovuto lottare con una vettura poco guidabile, Gordon è riuscito a risalire fino al secondo posto, salendo al settimo posto in classifica, a 103 punti da Martin. “Nel finale ho cominciato ad avere problemi con le gomme“, ha detto Gordon. “Le ho usate troppo per cercare di andare a prendere Martin. Eravamo davvero in difficoltà quando questa gara è iniziata. Ho pensato che non saremmo riusciti a portare a casa un risultato positivo, ma siamo riusciti a girare questa gara a nostro vantaggio.” Juan Pablo Montoya ha avuto un altro giorno positivo e ha continuato a dimostrare di essere un concorrente serio per la vittoria del campionato terminando al quarto posto, il suo terzo consecutivo arrivo nella top 5 nelle prime tre gare della Chase, e si è portato a 51 punti da Martin. Denny Hamlin ha concluso quinto, e sesto Kasey Kahne, con i piloti della Chase che hanno conquistato le prime sette posizioni, nove dei primi 10, un record per una gara della Chase. Jimmie Johnson ha concluso nono dopo un ultimo pit stop negativo che lo ha fatto uscire nel traffico impedendogli di lottare per la vittoria. “Dovremo tornare a casa e controllare la macchina e vedere cosa è successo“, ha detto Johnson. “Alcuni hanno cambiato solo due gomme, noi invece quattro. Alla fine ho cercato di recuperare qualche posizione, ma non avevo la velocità che avevo in partenza della gara ed anzi ho perso qualche posizione.”

Classifica finale:

Pos. Driver Make
1. Tony Stewart Chevrolet
2. Jeff Gordon Chevrolet
3. Greg Biffle Ford
4. Juan Montoya Chevrolet
5. Denny Hamlin Toyota
6. Kasey Kahne Dodge
7. Mark Martin Chevrolet
8. David Reutimann Toyota
9. Jimmie Johnson Chevrolet
10. Carl Edwards Ford

Classifica del campionato:

Pos. +/- Driver Points Behind
1. — Mark Martin 5551 Leader
2. — Jimmie Johnson 5533 -18
3. — Juan Montoya 5500 -51
4. +1 Tony Stewart 5484 -67
5. -1 Kurt Busch 5460 -91
6. — Denny Hamlin 5452 -99
7. +1 Jeff Gordon 5448 -103
8. +1 Greg Biffle 5437 -114
9. -2 Ryan Newman 5387 -164
10. +1 Carl Edwards 5386 -165
11. +1 Kasey Kahne 5361 -190
12. -2 Brian Vickers 5301 -250

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image