F1 – Brasile, qualifiche: Barrichello, pole e speranza

1

barrichello

INTERLAGOS 17.10.2009 Lo spettacolo ha ricambiato l’attesa. Dopo aver pazientato un’ora la pista di Interlagos ha dato il lascia passare alle vetture del circus. L’ha spuntata Barrichello, profeta in patria, acclamato dal pubblico ora più che mai, visto il quattordicesimo tempo di Button, ed il sedicesimo tempo di Vettel.

A fianco del brasiliano prenderà il via Mark Webber, con una RedBull rivitalizzata sull’umido rispetto al bagnato. Sutil, terzo, rappresenta una delle sorprese del giorno, proprio come Buemi, il quale prenderà il via dalla sesta piazza, dietro Trulli e Raikkonen.

Dopo le superprestazioni sul bagnato, viste sia nelle libere  che in Q1 e Q2, le Williams non vanno oltre il settimo posto con Rosberg e il nono con Nakajima. Probabilmente i due punteranno ad una strategia diversa. Chiudono la Top Ten Kubica, ottavo, e Fernando Alonso, decimo.

La giornata ha riservato molte sorprese. In Q1 Vettel, Kovalainen, Hamilton, Heidfeld e Fisichella vanno immediatamente fuori, viste le condizioni notevolmente avverse della pista. L’acqua ha infatti limitato le prestazioni della McLaren e soprattutto quelle della RedBull del contendente al titolo tedesco. In particolare la qualifica di Fisico è durata pochi minuti, giusto il tempo di un trecentosessanta gradi alla S di Senna. Vittima della stessa curva anche Vitantonio Liuzzi, il quale distrugge la propria Force India alla ripresa della Q2. La Q2 appunto, è stata poi sospesa visto il crash dell’italiano, per riprendere dopo un’ora in condizioni di maggiore sicurezza. Gli eliminati della seconda sessione son stati Kobayashi, sorprendentemente a suo agio nella prima apparizione in F1, Alguersuari, Grosjean e Button, oltre al già citato Liuzzi. Poi la Q3, Barrichello e la pole. La Torcida esplode. C’è in ballo un mondiale.

Valerio Lo Muzzo

Pos  Driver       Team                       Q1        Q2        Q3
 1.  Barrichello  Brawn-Mercedes        (B)  1:24.100  1:21.659  1:19.576
 2.  Webber       Red Bull-Renault      (B)  1:24.722  1:20.803  1:19.668
 3.  Sutil        Force India-Mercedes  (B)  1:24.447  1:20.753  1:19.912
 4.  Trulli       Toyota                (B)  1:24.621  1:20.635  1:20.097
 5.  Raikkonen    Ferrari               (B)  1:23.047  1:21.378  1:20.168
 6.  Buemi        Toro Rosso-Ferrari    (B)  1:24.591  1:20.701  1:20.250
 7.  Rosberg      Williams-Toyota       (B)  1:22.828  1:20.368  1:20.326
 8.  Kubica       BMW-Sauber            (B)  1:23.072  1:21.147  1:20.631
 9.  Nakajima     Williams-Toyota       (B)  1:23.161  1:20.427  1:20.674
10.  Alonso       Renault               (B)  1:24.842  1:21.657  1:21.422
11.  Kobayashi    Toyota                (B)  1:24.335  1:21.960
12.  Alguersuari  Toro Rosso-Ferrari    (B)  1:24.773  1:22.231
13.  Grosjean     Renault               (B)  1:24.394  1:22.477
14.  Button       Brawn-Mercedes        (B)  1:24.297  1:22.504
15.  Liuzzi       Force India-Mercedes  (B)  1:24.645
16.  Vettel       Red Bull-Renault      (B)  1:25.009
17.  Kovalainen   McLaren-Mercedes      (B)  1:25.052
18.  Hamilton     McLaren-Mercedes      (B)  1:25.192
19.  Heidfeld     BMW-Sauber            (B)  1:25.515
20.  Fisichella   Ferrari               (B)  1:40.703
Condividi in

Autore

1 commento

  1. lo dico?? No, non lo dico….massì lo dico…ma sono pronto a negarlo :lol::lol:
    W Barrichello! Non mi piace affatto come pilota ma in questo Mondiale degli orrori, dove sembra che tutti vogliano aggiudicarselo ma nessuno in grado di conquistarlo (pare di vedere una lotta a chi vuol perderlo…) Barrichello è l’unico che sta mostrando prestazioni abbastanza costanti, a differenza del compagno Button..e del duo Vettel/Webber….impressionante il dato snocciolato da Mazzoni, Button 61 punti nelle prime 7 gare….e solo 28 nelle successive 😯

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image