WTCC – Okayama Gara 2: Farfus vince con Muller terzo e Tarquini settimo, il titolo si decide a Macau

0

Farfus

Nonostante la poggia sia continuata a cadere anche nella Gara 2 la direzione di gara ha deciso di far partire i piloti dalle loro postazioni in griglia; Farfus, in pole position, in solitaria vince e mantiene vive le sue chance mondiali.

Secondo posto per Andy Priaulx, seppur nel finale si è dimostrato più veloce del compagno di squadra, si dimostra un ottimo scudiero difendendo la vittoria di Farfus dagli attacchi di Yvan Muller, che completa il podio.

La gara si è decisa nella partenza, nella prima curva tantissimi piloti sono usciti fuori pista tra i quali Monteiro,Tarquini, Jörg Müller e Alex Zanardi che hanno permesso alle due Lada di Van Lagen e Thompson di entrare nei primi dieci e a Larini di recuperare fino alla settima posizione.

Gabriele Tarquini rientrando in diciottesima posizione ha iniziato a inanellare giri veloci con i quali ha recuperato tantissime posizioni trovandosi a due giri dal termine in nona posizione.

Sfortunate le prestazioni della squadra russa Lada, Van Lagen e Thompson si sono ritirati quando erano in sesta e nona posizione, e quelle della Bmw di Jörg Müller e Zanardi che finiscono in 17sima e 18sima posizione.

Alain Menu è quarto, davanti a Gené, Larini, Rydell ed Huff ma nell’ultimo giro la Seat decide di fermare i due piloti in zona punti per permettere a Tarquini di finire settimo lasciando il quinto posto a Larini ed il sesto ad Huff.

Rydell precede Genè per l’ottavo posto finale, dopo questo plateale gioco di squadra l’italiano difende la prima posizione nel mondiale Piloti con 115 punti, Muller sale a 113 e Farfus è a 102.

Il mondiale come sempre accaduto si decide in una pista molto stretta e tecnica dove può succedere di tutto: Macau.

Farfus, con questa vittoria arriva all’ultima gara con il morale alle stelle e la consapevolezza di non aver nulla da perdere; mentre in Seat il duello tra Tarquini e Muller sarà molto intenso.

Nel Costruttori la Seat ha 289 punti contro i 286 della Bmw, anche il titolo delle marche si deciderà nell’ultima e decisiva gara.

Vincenzo Carlesimo

Risultato Gara 2: Tempo
1. Augusto Farfus (Bmw 320si) 26:55.015
2. Andy Priaulx (Bmw 320si) + 0.761
3. Yvan Muller (Seat Leon TDI) + 3.298
4. Alain Menu (Chevrolet Cruze) + 5.878
5. Nicola Larini (Chevrolet Cruze) + 13.725
6. Robert Huff (Chevrolet Cruze) + 17.538
7. Gabriele Tarquini (Seat Leon TDI) + 24.104
8. Rickard Rydell (Seat Leon TDI) + 26.212
9. Jordi Genè (Seat Leon TDI) + 27.272
10. Stefano D’Aste (Bmw 320si) + 35.619
11. Felix Porteiro (Bmw 320si) + 36.900
12. Sergio Hernandez (Bmw 320si) + 37.866
13. Tom Coronel (Seat Leon) + 41.110
14. J P De Oliveira (Seat Leon) + 49.317
15. Tom Boardman (Seat Leon) + 58.394
16. Franz Engstler (Bmw 320si) + 1:03.206
17. Jörg Müller (Bmw 320si) + 1:07.306
18. Alessandro Zanardi (Bmw 320si) + 1:10.579
19. Seiji Ara (Bmw 320si) + 1:18.816
20. Masaki Kano (Bmw 320si) + 1:40.690
21. Jaap van Lagen (Lada Priora) Ritirato
22. James Thompson (Lada Priora) Ritirato
23. Henry Ho Mac (Bmw 320si) Ritirato
24. Kristian Poulsen (Bmw 320si) Ritirato
25. Nobuteru Taniguchi (Bmw 320si) Ritirato
26. Tiago Monteiro (Seat Leon TDI) Ritirato
Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image