Race of Champions: Ekström vince per la terza volta battendo Schumacher

3

Ekström

Mattias Ekström vince la Race of Champions per la terza volta, eguagliando il record di Sébastien Loeb, sconfiggendo Michael Schumacher in finale.

Nel gruppo A Jenson Button si qualifica ai quarti di finale vincendo tutte e tre le sfide contro Foust, Chicherit e Kristensen, il danese vince le restanti due gare e passa anche lui al turno successivo.

Mattias Ekström domina il gruppo B battendo Priaulx, Doohan e Pastrana, secondo posto per il tre volte campione del mondo del WTCC che con due successi agevoli contro l’australiano e l’americano ottiene l’accesso per i quarti.

Il gruppo C vede il predominio di Vettel, davanti a Hirvonen che si qualifica con due successi, a Reed e deVilliers.

Nel gruppo più atteso, ovvero il D, Michael Schumacher non delude le attese e raggiunge i quarti di finale con 3 vittorie, 2 per Coulthard ed una per Yvan Muller; nessun successo in questa Race of Champions per Gronholm, la vera delusione di questo torneo.

Il primo quarto di finale vede la sfida inglese tra Button e Priaulx, vinta dal campione del mondo di F1 per un problema tecnico sulla vettura del pilota del WTCC, rimasto fermo in partenza per poi riuscire a ripartire quando ormai era impossibile recuperare il gap dal connazionale.

Il secondo confronto valido per l’accesso in semifinale vede di fronte Tom Kristensen e Mattias Ekström, vinto dallo svedese sfruttando al meglio le due doti da Rallysta contro uno dei piloti più esperti nel motorsport.

Nel terzo quarto di finale Sebastian Vettel sconfigge David Coulthard; lo scozzese può rammaricarsi per un contatto contro le barriere, costatogli quei decimi utili per sconfiggere il giovane fenomeno tedesco.

L’ultimo quarto di finale tra Schumacher ed Hirvonen è dominato dal Kaiser tedesco, infliggendo quasi due secondi di distacco al vice campione del mondo di Rally degli ultimi due anni. Il finlandese ha disputato una buonissima prova in questi due giorni e se la sfida si fosse svolta sulla sua Ford Focus avrebbe avuto sicuramente più chance di battere il sette volte campione di F1, che sulla Ktm x-bow si esalta.

Si arriva dunque alle semifinali, nella prima sfida tra Button ed Ekström sulla Ford Focus non c’è assolutamente gara. Lo svedese espertissimo sulle ruote coperte, tra l’altro partecipando anche ad otto prove del mondiale Rally domina la sfida guidando in maniera impeccabile, il campione del mondo di F1 in ogni modo si difende egregiamente e chiude con un distacco inferiore al secondo.

La seconda prova è il confronto che tutti si sarebbero aspettati in finale, ma il sorteggio ha voluto che ci fosse prima: Michael Schumacher contro Sebastian Vettel. I due connazionali si affrontano in una lotta serratissima per i primi giri; alla terza tornata però Vettel perde il controllo della vettura distruggendola contro le barriere, così Schumacher si qualifica per la finale.

Ekström in finale dimostra di non aver nessun timore a gareggiare contro Schumacher, imponendosi sul tedesco con un secco due a zero, togliendo al tedesco la soddisfazione di vincere la Race of Champions per la prima volta.

Con questo risultato lo svedese diventa il pilota più vincente della Race of Champions eguagliando Sébastien Loeb con tre successi, per Schumacher questa è la seconda finale in questa competizione dove entrambe le volte è stato sconfitto da Ekström che in questa corsa è la sua bestia nera.

Vincenzo Carlesimo

Condividi in

Autore

3 commenti

  1. the power!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    grazie Mattias e grazie Vince!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image