Basso-Abarth missione compiuta nel Campionato Europeo

1

basso_3   

   Sarà anche un campionato di ripiego, ma la soddisfazione che deve aver provato Giandomenico Basso nel portare a compimento quello che era nato come un progetto del tutto privato deve essere stata tanta. Soprattutto per i grandi sacrifici che portare a casa questo Campionato Europeo gli sono costati, in particolare il dover saltare il rally del Sanremo, il suo Sanremo, per presenziare la tappa greca dell’ERC.

Ad ogni modo per lui e per l’Abarth era importante assicurarsi almeno un titolo in questo 2009, dopo che già in estate si era dato per perso l’Irc a causa di qualche “buco” di troppo, pur causato dalla sfortuna di piccoli errori diventati poi in più di un’occasione irreparabili. A quel punto a Torino si sono accorti che il modo per salvare la stagione c’era eccome, grazie a Basso che si era auto-finanziato le prime gare extra-Irc del campionato europeo. Di lì il passo è stato breve: Basso insignito delle stigmate ufficiali anche nel campionato europeo e lanciatone alla conquista. Missione non impossibile francamente, con solo il polacco Solowow su una Peugeot 207 S2000 in grado di opporre vera resistenza. Ma mettersi dietro una Peugeot di questi tempi è sempre qualcosa di molto positivo.

Per festeggiare però si è dovuta attendere la seconda delle tre tappe del decisivo Rally del Vallese. I punti di giornata del non facilmente comprensibile punteggio ERC hanno infatti permesso a Basso di avere la matematica certezza del titolo con una giornata ancora di gara. Giornata nella quale Basso ha finalmente potuto spingere a fondo la sua Grande Punto ottenendo anche 4 skratch che non gli hanno comunque permesso di assicurarsi la gara svizzera. Davanti ha infatti concluso il locale Gregoire Hotz, che tanto per rovinare un po’ la festa ha portato al successo una Peugeot 207… Terzo e a quasi 5 minuti da Basso invece un’impalpabile Solowow che ha concluso davanti alla Subaru Impreza Florian Gonon, che con questo risultato si è assicurato il campionato Svizzero. In classifica finale ERC sono inoltre da segnalare i buoni piazzamenti di altri due italiani, entrambi su Peugeot. Sono Corrado Fontana che ha chiuso terzo e Luca Betti quinto.

 La speranza ora è che il trionfo nel Campionato Europeo di Giandomenico Basso e Mitia Dotta convinca l’Abarth a optare per un 2010 ancora rallysticamente intenso, quanto questo 2009.

William Marzi

Condividi in

Autore

1 commento

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image