Indycar – La situazione dopo gli incontri di Indianapolis

0

Road+Runner+Turbo+Indy+300+Practice+9D10rtSI6xYl

Anche se non ci sono state molte notizie dopo la recente riunione degli addetti ai lavori Izod IndyCar Series all’Indianapolis Motor Speedway, diverse situazioni bollono in pentola.

Graham Rahal non ha ancora un contratto per il 2010, e io suoi rapporti con il Newman Haas Lanigan Racing sembrano essersi raffreddati. Il pilota americano sarebbe in trattativa con Gil de Ferran (che avrebbe racimolato metà del budget necessario per un stagione) e addrittura con Chip Ganassi, che potrebbe schierare una terza vettura per lui. Il Newman Haas Lanigan Racing sembra intenzionato a schierare due vetture per Alex Lloyd e Hideki Mutoh (anche se il giapponese non era presente alla riunione di martedì a causa di problemi col visto ed è dovuto rimanere a Tokyo). 

Ana Beatriz ha confermato la possibilità di competere in almeno un paio di gare della IndyCar in questa stagione, tra cui la gara di apertura gara in Brasile, suo paese natale, anche se ancora non ha indicato con quale squadra. La brasiliana ha partecipato alla riunione accanto a De Ferran e al suo manager Robert Clarke. 

Dale Coyne ha confermato, dopo l’accordo con Boy Scouts of America (BSA), che nel 2010 schiererà due vetture, e che i piloti verranno annuncati entro la fine del mese. Rumors però affermano che Justin Wilson non farà parte del team e che il plota inglese sia vicino ad un passaggio al Dreyer&Reinbold. Il proprietario del Conquest Racing, Eric Bachelart, ha invece parlato a lungo con Bruno Junqueira e l’ex pilota Champ Car Jan Heylen. 

Sono stati ufficializzati i test collettivi per la IZOD IndyCar Series e Firestone Indy Lights. Il primo sarà al Barber Motorsports Park, in Alabama il 24-26 febbraio, mentre il secondo sarà al Kentucky Speedway il 3-4 maggio, dopo la prima gara ovale della stagione, in programma sul Kansas Speedway. Questo perché le prime quattro gare della IZOD IndyCar Series e le prime tre gare della Firestone Indy Lights saranno su circuiti stradali. “Il modo in cui è strutturato il calendario 2010 ha fatto sì che concentrassimo i nostri piani di preseason sugli stradali“, ha detto Brian Barnhart, presidente della sezione competizioni della Indy Racing League. “In questo modo le squadre avranno la possibilità di mantenere le loro apparecchiature su un assetto da stradale fino a quando non si entrerà nel periodo delle corse su ovale, compreso il mese di maggio a Indianapolis.

Alcuni piloti saranno impegnati la settimana prossima in una sessione di test privati al Sebring International Raceway: Sarah Fisher, Jay Howard, Alex Tagliani (che in questi giorni ha rivelato la livrea per la prima gara in Brasile, dove sarà sponsorizzato all’azienda produttrice di impianti hi-fi Bowers & Wilkins) e Will Power. Per il pilota australiano sarà la prima volta in pista dopo l’incidente durante le prove libere all’Infineon Raceway alla fine di agosto. “Sono veramente pronto a tornare“, ha detto Power. “Ho avuto molto tempo per pensarci, ma anche se finita male la scorsa è stata una grande stagione per me. E adesso ho un programma full-time con una delle migliori squadre in IndyCar. Mi aspetto che tutto per il meglio e senza problemi.”

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image