GrandAm – 24 ore di Daytona: vittoria a sorpresa dell’Action Express

0

Con un risultato a sorpresa, il team Action Express ha vinto la 24 ore di Daytona 2010. La squadra è stata creata proprio quest’anno da una costola del Brumos Racing, vincitore lo scorso anno della classica della Florida, di cui utilizza materiale e personale. Il portoghese Joao Barbosa ha guidato la vettura nelle ultime fasi della corsa, compleetando il grande lavoro svolto anche dai suoi compagni d’equipaggio,il tedesco Mike Rockenfeller, il britannico Ryan Dalziel e l’americano Terry Borcheller. Il team esordiente è così riuscito a battere uno dei grandi favoriti della vigilia, il team di Chip Ganassi, secondo al traguardo ad una cinquantina di secondi di distacco con la vettura n.01 di Pruett/Rojas/Wilson/Papis. La gara è stata caratterizzata dalla pioggia iniziale, da condizioni della pista molto difficili e in continuo cambiamento e da basse temperature sepcialmente nelle prime ore del mattino. Qualche problema alla frizione e all’acceleratore verso metà gara ha creato qualche preoccupazione per la Riley-Porsche dell’Action Express. Con quattro ore e 30 minuti dalla fine, Scott Pruett ha iniziato la caccia al leader Dalziel. Il pilota americano ha mantenuto la pressione fino a quando finalmente ha avuto la meglio su Dalziel. A circa due ore e mezza dalla fine Justin Wilson (che aveva preso il volante da pruett) si è dovuto fermare ai box per una sosta per un non precisato problema che ha fatto perdere loro due giri. “È molto strano“, ha detto Wilson. “Quando sono uscito dalla chicane ho sentito uno strano rumore ed un colpo. Così ho pensato che avevamo forato o qualcosa del genere e così abbiamo deciso di tornare ai box e controllare tutto, ma era tutto a posto.” Pruett è poi riuscito a tornare nel giro del leader, ma nelle ultime due ore non è uscita neanche una bandiera gialla che avrebe ricompattato il gruppo e permesso al team di Ganassi di lottare per la vittoria. Terzo posto per il Level 5 Motorsport, con la Riley-BMW di Bouchut/Hunter-Reay/Luhr/Tucker/Westbrook.

Molti problemi per diverse delle vetture favorite. La Dallara-Ford del SunTrust Racing con alla guida Max Angelelli, dopo la pole position, ha ottenuto pure il giro più veloce della gara, ma alla fine per loro c’è stato solo un sesto posto finale. Diversi problemi al cambio, e l’incidente di Pedro Lamy, che ha colpito il muretto dopo un pit-stop, hanno fatto perdere troppo tempo al team diretto da Wayne Taylor. I vincitori dello scorso anno del Brumos Racing non hanno concluso la gara a causa della rottura del motore a cinque ore dalla fine. Ultima apparizione per Hurley Haywood, che chiude qui la sua carriera. Anche i vincitori del campionato 2009, il GAINSCO/Bob Stallings Racing, si sono dovuti ritirare per problemi con la pompa dell’olio, dopo un bel recupero dall’ultimo posto in grigilia causato dall’incidente di Jimmie Johnson durante le prove libere.

Nella classe GT vittoria per la Mazda RX-8 del team SpeedSource guidata da Jonathan Bomarito, Nick Ham, Sylvain Tremblay e David Haskell. Il team vincitore già dell’edizione 2008 ha preceudto di quattro giri la Porsche del TRG/Flying Lizard Motorsports Porsche guidata da Jorg Bergmeister, Patrick Long, Seth Neiman e Johannes van Overbeek. La Mazda vincitrice ha approfittato a circa tre ore e mezza dalla fine di un piccolo problema tecnico dei rivali, che avevano appena preso la testa della corsa dopo che la vettura gemella del TRG, leader della corsa, era rimasta ferma sulla pista senza benzina. Alcuni problemi tecnici hanno invece rallentato la Camaro dello Stevenson Motorsports di Davis/Liddell/Magnussen, in testa a metà gara e quarti di classe alla fine.

Top ten finale:

Pos Num Class CPos Team Car Laps
1. 9 DP 1 Action Express Racing Porsche Riley 755
2. 01 DP 2 Chip Ganassi Racing w/F.Sabate BMW Riley 755
3. 95 DP 3 Crown Royal/NPN Racing BMW Riley 751
4. 75 DP 4 Krohn Racing Ford Lola 735
5. 60 DP 5 Michael Shank Racing Ford Riley 726
6. 10 DP 6 SunTrust Racing Ford Dallara 711
7. 6 DP 7 Michael Shank Racing Ford Riley 707
8. 70 GT 1 SpeedSource Mazda RX-8 707
9. 67 GT 2 TRG/Flying Lizard Motorsports Porsche GT3 703
10. 66 GT 3 TRG Porsche GT3 691
Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image