Indycar – Conquest torna a tempo pieno, Herta ad Indy

0

Alla vigilia dei test collettivi di questa settimana, arrivano altre due conferme in vista del via della stagione 2010 della IZOD IndyCar Series. Il Conquest Racing tornerà nella serie a tempo pieno quest’anno con Mario Romancini alla guida. Il 22enne è reduce da una stagione nella Firestone Indy Lights in cui ha terminato sesto in classifica, vincendo a Milwaukee e Homestead. “Siamo entusiasti di annunciare che abbiamo raggiunto un accordo con Mario per l’intero anno“, ha detto il proprietario del team Eric Bachelart. “E’ un pilota giovane dotato di talento eccezionale, che ha disputato un grande anno da rookie nel 2009 nella Firestone Indy Lights Series, particolarmente sugli ovali. La scelta di Mario è in linea con la nostra ricerca di far crescere piloti giovani e promettenti. Ci auguriamo di poterlo aiutare ad avere successo in questa stagione.” Romancini è certo che il Conquest Racing gli fornirà l’ambiente migliore per imparare. “Non potrei essere più felice di passare nella Izod IndyCar Series con una squadra come il Conquest Racing“, ha detto. “Ho parlato con alcuni team dallo scorso ottobre quando la stagione si è conclusa, ma dopo il mio primo contatto con Eric sapevo che avremmo potuto fare qualcosa di veramente buono insieme. Sappiamo che avremo un sacco di lavoro da fare. Dovremo competere contro squadre molto forti e piloti molto esperti, ma con tutto il supporto che Eric e il team sapranno darmi sono sicuro che miglioreremo ad ogni gara.”

Il Bryan Herta Autosport ha annunciato che parteciperà quest’anno alla 500 Miglia di Indianapolis con Sebastian Saavedra. Il colombiano inoltre correrà con il team anche nella Firestone Indy Lights, con Stefan Wilson (fratello di Justin) come compagno di squadra. “Questo è un giorno molto importante per il Bryan Herta Autosport“, ha detto Herta. “Sebastian e Stefan formeranno una squadra molto temibile e contribuiranno a migliorare il nostro programma. Inoltre annunciare il nostro ingresso nella Indy 500 è un altro passo avanti nei nostri piani. C’è molto lavoro da fare per noi, ma oggi vogliamo prendere un bel respiro e goderci questo momento. Non vediamo l’ora che la stagione inizi.” Il 19enne Saavedra punterà invece sull’esperienza di Herta per il suo debutto nella più importante gara dell’anno. “Ovviamente, la Indy 500 è l’evento più importante per me“, ha detto Saavedra. “E’ un onore parteciparvi, poiché sarò solo il terzo colombiano a farlo. Bryan ha corso ad Indy cinque volte ed è un grande sollievo avere qualcuno che sa cosa fare per guidarmi attraverso questa importante occasione. Sarò molto concentrato per fare un buon lavoro.

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image