WRC – Giordania Day 2, Loeb passa al comando, ancora male Kimi

21

Doveva essere sorpasso e sorpasso è stato. Con l’ennesima prestazione magistrale Sebastien Loeb si prende la leadership del Rally di Giordania, rifilando al precedente leader Latvala un minuto pieno solo nella giornata di oggi. Quattro prove speciali vinte su sei e due prestazioni mostruose sulla ps Jordan River, la più lunga in assoluta della gara con i suoi 41 kilometri, hanno cosi permesso al sei volte campione del mondo di issarsi al comando del rally con 24″ sul primo dedgli inseguitori: Sebatien Ogier, già erede designato del connazionale francese. Guai però a considerare già chiusa la terza prova del Mondiale Rally 2010, domani infatti toccherà a Loeb partire per primo sugli sterrati della Giordania, pulendo così la traiettoria ai rivali. E con Ogier, Solberg, Latvala e Sordo racchiusi in un distacco sotto il minuto, tutto è possibile.

All’appello mancherà però l’unico vero contendente di Loeb per il Mondiale: Mikko Hirvonen. Il finlandese si è reso protagonista del primo errore nell’ultimo anno e mezzo andando a sbattere già nella prima prova di giornata, rompendo la sospensione antriore sinistra dopo solo 4km e mezzo di speciale. Le grandi ambizioni della prima guida di casa Ford, vincitore del Montecarlo IRC e della prima gara del Mondiale, rischiano così già di svanire. Hirvonen era obbligato ad assicurarsi un buon margine in classifica su Loeb in vista delle 4 gare su asfalto estive, da sempre il suo tallone d’achille, e invece, se Loeb domani non commetterà errori, se ne tornerà in Europa con un distacco prossimo ai 30 punti, un abisso pressochè incolmabile anche alla luce di ciò che proporrà il calendario.

Approfittando del problema di Hirvonen, oltre che del tempo perso da Henning Solberg per aver colpito una roccia danneggiando un pneumatico sulla terza prova di giornata, hanno guadagnato due posizioni in classifica Wilson, Villagra e Kimi Raikkonen. L’ex-F1 è stato ancora una volta autore di una prestazione al di sotto delle aspettative, con un tempo di tappa addirittura peggiore della Skoda Fabia S2000 di P-G Andersson. A una giornata dal termine è comunque a un passo dai primi punti mondiali in carriera, che di sicuro farebbero morale.
Proprio nella classifica riservata alle S2000 è passato al comando lo spagnolo Xavi Pons su Ford Fiesta scavalcando l’altra Fiesta di Sousa, mentre il Mondiale Produzione è ancora guidato dalla Subaru Impreza di Patrick Flodin.

Domani ultima tappa, tappa che insolitamente sarà anche la più lunga del rally con le sue 8 prove speciali.

William Marzi

Condividi in

Autore

21 commenti

  1. Vincenzo Carlesimo il

    Che gara hai visto? Male Kimi? Girava sui tempi di Villagra e vicino a quelli di Wilson. Che pretendi che vinca il Rally? Bah..

  2. Mah… un pilota che sui tempi di giornata finisce dietro ad una S2000, non può di certo essere considerato in maniera positiva. Se vogliamo elencare le differenze prestazionali tra questi due tipi di vetture…

  3. E non ho aggiunto costantemente ultimo tra le WRC. Non ho nulla contro Kimi, il giorno che troverà ottime prestazioni verrà elogiato ma ad oggi la situazione purtroppo è questa. Si è avvicinato spesso a Villagra, ma non dimentichiamoci che l’argentino è una specie di HRT del WRC.

  4. Vincenzo Carlesimo il

    A me sembra che ce l’hai contro Kimi, perché attualmente il finlandese non può ottenere di meglio di un settimo/ottavo posto. E’ un debuttante, non ha esperienza né con le note, né con i set up, né con le superfici. In questo Rally Kimi voto 10.

  5. William Marzi il

    Prima di dire che c’è l’ho contro kimi (che bassezza…) vai a vedere tutti gli altri articoli sugli altri rally. Anche in Svezia dove ha fatto una decina di errori tra incidenti e testacoda ne ho elogiato la velocità, con tempi sempre a ridosso degli altri privati. Piloti veri e non Villagra, dal quale comunque il suo minuto se lo è preso anche qua. Poi sul fatto che secondo te Kimi è da 10 mi faccio una risata

  6. Vincenzo Carlesimo il

    Tu fatti una risata, Villagra è un discreto pilota ed attualmente è più forte di Kimi. In tutti i tuoi articoli hai parlato male di Räikkönen, anche quando arriva a punti. Se stai proseguendo la battaglia mediatica iniziata dalla Mediaset fai pure, ma sei poco obiettivo. Kimi è stato super. Più di così non poteva fare, vista la sua poca esperienza in questo mondo, per cui è stato un weekend perfetto per lui. Il minuto da Villagra l’ha preso nella prima giornata dove è andato male(causa errore nel setup e confusione fatta nelle note), ma nelle altre due è stato velocissimo.

  7. William Marzi il

    :mrgreen::mrgreen::mrgreen:
    io me la rido

    ps vatti a rileggere gli articoli sulle altre gare
    qua non è stato all’altezza, vai su altri siti come la gazzetta e troverai lo stesso parere

  8. Vincenzo Carlesimo il

    Gazzetta e Mediaset non sono siti e soprattutto chi scrive non sono giornalisti, ma raccomandati. L’articolo della Gazzetta poi è scandaloso: Solberg della squadra Citroën(in realtà ha comprato una vettura ed è team privato), Räikkönen niente da fare, solo ottavo. Se questi sono i giornalisti che vengono pagati nonostante siano incompetenti e non sanno nemmeno di cosa parlano, meglio scrivere gratis. E’ una battaglia persa contro chi gode a sparlare di Räikkönen anche quando ha fatto un weekend eccezionale. Non aggiungo altro.

  9. Vincenzo Carlesimo il

    Anzi l’articolo di cui parlavo sopra non era la Gazzetta ma Eurosport.

  10. William Marzi il

    Ma scusa sei convinto che qualcuno ce l’abbia contro di te? o peggio contrro raikkonen? per quale motivo al mondo? io sono il primo ad aspettare il giorno in cui kimi strapperà gli applausi purtroppo ad oggi sta andando male, punto.

    Don’t worry, be happy

  11. quoto, dire male per essere giunto dopo tre gare e senza alcuna esperienza di rally, nè in wrc, è davvero troppo. anzi, da elogiare che sia giunto a punti e da ora si comincia e si fa morale!! ehi, ma noia questo volere tutto e subito e dire male di un pilota all’esordio!! come si può criticare in questo modo parlando di un debuttante? quando uno inizia una nuova categoria riparte da zero. punto. e non si tratta di monoposto nè gare di durata o dtm, questa è un’altra disciplina, il rally!!!

  12. William Marzi il

    Ma che voglia avete di discutere?
    Kimi è arrivato ultimo tra le WRC, spesso dietro anche alle S2000 infinitamente più lente, a 13′ dal primo e qui chudo.
    Qualsiasi appassionato, competente, al mondo direbbe le stesse cose.

    Buona pasqua 😉

  13. Vedete di smetterla! Come collaboratori di erace ci state facendo una magra figura , e davanti a tutti per di più. E questo non è bello: serietà professionale!

    Punto 2: ognuno di noi si assume le responsabilità di ciò che scrive, negli articoli e nei commenti. Ne va quindi dell’immagine di chi scrive se scrive ca*****!
    Scusatemi.

  14. Vincenzo Carlesimo il

    La magra figura la sta facendo chi ha scritto l’articolo, visto che è un attacco frontale ad un debuttante. E’ come chiedere a Ken Block di girare sui tempi di Hirvonen e Loeb. A me non importa di far brutta figura, le mie idee le difendo perché sono convinto di aver ragione. Kimi non è arrivato ultimo tra le WRC dietro di lui ci sono Henning Solberg e Mikko Hirvonen, non stai dimostrando molta competenza. Un giornalista non deve essere mai fazioso, dopo il mio commento sul sito di Eurosport chi ha scritto l’articolo ha pensato bene di modificarlo seguendo i miei suggerimenti. Evidentemente non dico idiozie.

  15. William Marzi il

    come parlare ai muri :mrgreen:
    henning solberg e Hirvonen hanno avuto incidenti che gli hanno fatto perdere minuti, kimi perlomeno non ne ha commessi e gli è arrivato davanti, come ho sottolineato

    raikkonen è il tuo pilota preferito da anni (e non negarlo)…
    adesso smettila che è meglio

  16. Vincenzo Carlesimo il

    E’ colpa di Kimi se Henning Solberg e Hirvonen hanno avuto incidenti? Räikkönen non è solo il mio pilota preferito ma è anche uno dei piloti più forti al mondo, solo Loeb e pochi altri sono più forti di lui. Non è stata l’ultima vettura WRC come hai più volte sottolineato. A me non piace che molti giornalisti, te compreso, lo vogliano far passare per forza per brocco o incapace. Villagra per raggiungere quei livelli ci ha messo 3 anni, Kimi ci è riuscito dal debutto. La smetto quando ammetterai di aver scritto un idiozia con quel “al di sotto delle aspettative” e terminerai la tua battaglia personale contro Kimi. Il tuo odio per Kimi è evidente in quello che scrivi, i giornalisti DEVONO sempre essere obiettivi, non faziosi. Kimi ha fatto un buonissimo Rally, nonostante abbia preso un netto distacco da Loeb, ma in uno dei Rally più difficili al mondo prendere punti è un risultato da applaudire non criticare.

  17. William Marzi il

    Battaglia mediatica contro kimi? E chi sarei per condurla? :mrgreen:
    Odio per kimi? Ma se quando era in Ferrari ho sepre tifato per lui e ad ogni prova del WRC il primo tempo che guardo è il suo!
    Io mi limito a descrivere i fatti, e sti castelli in area smetti di farteli 😉

  18. Ragazzi, manteniamo la calma. E’ chiaro ed evidente che Kimi stia un po’ deludendo le aspettative, anche perchè probabilmente ci si aspettava forse troppo da un pilota che,ricordiamolo, per anni ha corso quasi esclusivamente in F1. Nei rally il fattore esperienza conta molto, ed al momento al finnico ne manca molta. Aspettiamo qualche gara per giudizio più obiettivo! 😉

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image