F1 – Malesia – Qualifiche: Nella pioggia la spunta Webber

1

SEPANG 03.04.2010 La RedBull conquista la terza pole position dell’anno confermandosi la vettura più veloce del circus. Autore della prestazione stavolta è stato Mark Webber, unico pilota a montare le gomme intermedie e non quelle da bagnato pesante, tra i rivali giunti in Top Ten.

L’intera qualifica è stata caratterizzata da una pioggia alternante, che ha riservato tante sorprese. In Q1 escono subito di scena Hamilton, Alonso e Massa, rei di aver aspettato troppo ai box, prima di entrare per la prestazione. Stessa sorte tocca Button, seppur l’inglese aveva guadagnato l’ingresso in Q2, ha sciupato tutto insabbiandosi al termine della Q1. Nella prima red zone terminano anche: Trulli, Chandhok, Kovalainen e Di Grassi.

In Q2 il meteo permette una tregua, seppur si vive di giro in giro, vista una leggera ed intermittente pioggerellina. Al termine vanno fuori: Petrov, De La Rosa, Buemi, Alguersuari, Kovalainen, Glock e il già citato Button.

Il tempo però non è stato clemente in Q3. Dopo appena tre minuti la pista è allagata e la bandiera rossa è inevitabile. Dieci minuti di attesa e tutti in pista con le full wet, tranne Mark Webber che azzarda con le intermedie. Le fasi finali sono concitanti, Vettel, Sutil e Rosberg si giocano la pole, ma la scelta di Webber paga nel finale, facile pole con un secondo abbondante su Rosberg, secondo. Vettel chiude terzo, Kubica sesto, Schumacher ottavo lontano dal compagno di squadra. Bene anche entrambe le Williams, Liuzzi e Kobayshi che porta la Sauber per la prima volta in Top Ten.

Valerio Lo Muzzo

Pos  Pilota         Team                   Q1        Q2        Q3
 1.  Webber         Red Bull-Renault       1:51.886  1:48.210  1:49.327
 2.  Rosberg        Mercedes               1:52.560  1:47.417  1:50.673
 3.  Vettel         Red Bull-Renault       1:47.632  1:46.828  1:50.789
 4.  Sutil          Force India-Mercedes   1:49.479  1:47.085  1:50.914
 5.  Hulkenberg     Williams-Cosworth      1:49.664  1:47.346  1:51.001
 6.  Kubica         Renault                1:46.283  1:46.951  1:51.051
 7.  Barrichello    Williams-Cosworth      1:50.301  1:48.371  1:51.511
 8.  Schumacher     Mercedes               1:52.239  1:48.400  1:51.717
 9.  Kobayashi      Sauber-Ferrari         1:48.467  1:47.792  1:51.767
10.  Liuzzi         Force India-Mercedes   1:49.922  1:48.238  1:52.254
11.  Petrov         Renault                1:47.952  1:48.760
12.  de la Rosa     Sauber-Ferrari         1:47.153  1:48.771
13.  Buemi          Toro Rosso-Ferrari     1:48.945  1:49.207
14.  Alguersuari    Toro Rosso-Ferrari     1:48.655  1:49.464
15.  Kovalainen     Lotus-Cosworth         1:52.875  1:52.270
16.  Glock          Virgin-Cosworth        1:52.398  1:52.520
17.  Button         McLaren-Mercedes       1:52.211
18.  Trulli         Lotus-Cosworth         1:52.884
19.  Alonso         Ferrari                1:53.044
20.  Hamilton       McLaren-Mercedes       1:53.050
21.  Massa          Ferrari                1:53.283
22.  Chandhok       HRT-Cosworth           1:56.299
23.  Senna          HRT-Cosworth           1:57.269
24.  di Grassi      Virgin-Cosworth        1:59.977

Condividi in

Autore

1 commento

  1. 😀

    possiamo dire chiaramente che l’arroganza di due top team ha pagato

    lo sanno tutti che quando piove bisogna stare in pista tutto il tempo disponibile e cavalcare (seguire) i cambiamenti metereologici

    poi se un team vuol fare una tattica più aggressiva e pescare il jolly deve diversificare le strategie così che almeno un pilota utilizzi quella giusta

    comunque quello di avere i big dietro sarà un bene per lo spettacolo di domani

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image