Motogp – Qatar: Scivolata di Stoner, vince Rossi

2

Valentino Rossi sfata un altro tabù nella sua lunga e vincente carriera trionfando in Qatar per la prima volta sotto i riflettori. Una gara perfetta quella dell’italiano Campione del Mondo in carica che sfrutta al meglio la caduta dopo soli cinque giri del grande favorito Casey Stoner su Ducati Marlboro.

Continuità e freddezza per il pilota di Tavullia che mantiene la calma e affronta con grande esperienza prima la mini fuga di Pedrosa, come sempre autoritario in partenza, e poi gli attacchi dell’altro pilota Repsol Andrea Dovizioso. 25 punti che hanno il sapore di una doppia vittoria su un circuito da sempre più favorevole alle Ducati e a Stoner.

Seconda piazza per un incredibile Jorge Lorenzo, in ombra per tutta la prima parte di gara e capace negli ultimi giri di recuperare 2 secondi sia ad Hayden che a Dovizioso, e trovare così un risultato a dir poco inatteso. Lo spagnolo numero 99 correva con la mano destra ancora dolorante.

Completa il podio Andrea Dovizioso, autore di un finale magistrale nel quale supera sul rettilineo conclusivo il rivale Hayden con il quale si era giocato la seconda posizione per gran parte della gara.

Ben Spies su Monster Yamaha Tech3 e Randy De Puniet (Honda LCR) completano la top six del Commercialbank Grand Prix of Qatar dalla quale rimane escluso Dani Pedrosa, solo settimo dopo una partenza che aveva illuso tutti.

Colin Edwards (Monster Yamaha Tech3), Loris Capirossi (Rizla Suzuki) e Hiroshi Aoyama (Interwetten Honda MotoGP) chiudono le prime dieci posizioni di questo evento inaugurale 2010.

A punti anche le due San Carlo Honda Gresini di Marco Simoncelli e Marco Melandri rispettivamente 11º e 13º e la Ducati Paginas Amarillas di Hector Barberá 12º. Si ritirano invece entrambi i piloti Pramac Racing Mika Kallio e Aleix Espargaró e Alvaro Bautista, oltre ovviamente a Casey Stoner, finito nelle vie di fuga della curva 4 dopo soli 5 giri.

1 – Valentino Rossi (Yamaha) – Yamaha – 22 giri 42’50”999
2 – Jorge Lorenzo (Yamaha) – Yamaha – 1”022
3 – Andrea Dovizioso (Honda) – Honda – 1”865
4 – Nicky Hayden (Ducati) – Ducati – 1”876
5 – Ben Spies (Yamaha) – Tech 3 – 3”903
6 – Randy De Puniet (Honda) – LCR – 9”322
7 – Dani Pedrosa (Honda) – Honda – 16”508
8 – Colin Edwards (Yamaha) – Tech 3 – 19”867
9 – Loris Capirossi (Suzuki) – Suzuki – 20”893
10 – Hiroshi Aoyama (Honda) – Interwetten – 21”100
11 – Marco Simoncelli (Honda) – Gresini – 31”638
12 – Hector Barbera (Ducati) – Aspar – 32”573
13 – Marco Melandri (Honda) – Gresini – 40”780

Condividi in

Autore

Studente di ingegneria meccanica a Perugia

2 commenti

  1. :mrgreen:

    autogol di stoner andando “piano” avrebbe vinto, ma lui è così tirare tirare tirare…

    hanno vinto le due yamaha ma paradossalmente vedere lì hayden e il dovi che svernicia tutti già a metà rettilineo fa pensare…..

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image