F3 Italia – Misano, gara 1: Caldarelli senza rivali sul bagnato

0

E’ stata davvero una gara emozionante la prima della stagione 2010 sul tracciato di Misano. Con la pista bagnata tutti sono stati obbligati a montare le gomme rain. Al via (con qualche partenza anticipata e qualche allineamento in piazzola non ottimale) Caldarelli brucia Zanella e prende il comando già dalla prima curva. Caldarelli domina la gara con un ritmo insostenibile per gli altri.

La cronaca

Al via, come detto, è ottimo lo scatto di Caldarelli, che soffia la posizione a Zanella, mentre Ramos guadagna la terza posizione ai danni del compagno di squadra Giovesi, superato anche da Chaves. Incredibili i numeri svolti proprio da Chaves che sembrava davvero non riuscire a tenere la pista uscendo ad ogni curva, ma la quarta posizione su Giovesi invece riusciva sempre a conservarla. Mentre Osmieri si gira in staccata nel fondo della schieramento, Caldarelli al primo passaggio ha già un vantaggio consistente: 1″85 su Zanella, Ramos e Chaves. Giovesi intanto pressa Chaves che comincia a perdere terreno. Comi e Cerqui devono fare i conti con un drive through per partenza anticipata.

Caldarelli comincia a siglare giri veloci guadagnando tantissimo sugli inseguitori. Al terzo giro infatti Zanella ha già 3″ di ritardo, Ramos 5, 3″, Chaves 7,3″. Si ritira Comi a causa di una toccata. Dillmann raggiunge Giovesi, alle prese con Chaves e lo supera, ripetendosi subito dopo ai danni di Chaves. Toccata nelle retrovie tra Barri e Mertins, con l’italiano che finisce in testacoda quando l’americano tenta la staccata all’interno. Al settimo giro sorpasso in staccata di Giovesi su Chaves. Riesce finalmente il sorpasso sul colombiano con Richelmi che ne approfitta accodandosi a Giovesi, facendo così perdere a Chaves due posizioni in un colpo solo.

In breve anche Matt Lee passa davanti a Chaves, mentre il finlandese Krohn va largo ma riesce comunque a rimanere davanti a Buttarelli. Viene esposta la bandiera bianco-nera a Mancinelli. Krohn trova lo spazio per superare Di Sabatino al decimo giro. Intanto è Dillmann che strappa il giro veloce a Caldarelli con 1’50.838. Il francese ora che ha pista libera si getta all’inseguimento di Ramos, terzo, ma 5″ di distacco sembrano tantini. In un solo giro Dillmann mangia 2″ al brasiliano, che comincia così a forzare il ritmo. Davanti ormai Caldarelli è in solitaria.

Ma ecco che a 6 minuti dalla fine Valori va in testacoda abbandonando la vettura in traiettoria. Entra in campo la Safety Car, che ricompatta il gruppo. A causa degli alti distacchi, e del folto gruppo di piloti in pista, la vettura dei commissari nel compttare il gruppo di fatto sancisce la fine della gara, decretata ufficialmente con bandiere rosse ai due minuti dal termine. La classifica (e relativi distacchi) fa quindi riferimento all’ultimo passaggio delle vetture sul traguardo, dietro Safety Car.

Vittoria di Caldarelli che prende quindi la leadership del campionato. Secondo posto per Zanella, terzo Ramos, poi Dillmann e Richelmi (quattro stranieri contro un solo italiano nella top five!!!). Ottimo l’esordio di Giovesi, sesto.

Misano Adriatico, gara 1

1 – Andrea Caldarelli (Dallara) – Prema – 13 giri
2 – Christopher Zanella (Mygale) – JD – 0″786
3 – Cesar Ramos (Dallara) – BVM Target – 1″324
4 – Tom Dillmann (Mygale) – Victoria – 2″203
5 – Stephane Richelmi (Dallara) – Lucidi – 3″269
6 – Kevin Giovesi (Dallara) – BVM Target – 4″034.
7 – Matt Lee (Mygale) – Alan – 4″490
8 – Gabby Chaves (Mygale) – Eurointernational – 5″279
9 – Frederic Vervisch (Dallara) – RC – 6″384
10 – Samuele Buttarelli (Dallara) – Prema – 7″153
11 – Jesse Krohn (Dallara) – RP – 7″430
12 – Daniel Mancinelli (Dallara) – Ghinzani – 8″377.
13 – Pasquale Di Sabatino (Mygale) – Alan – 9″321
14 – Sergio Campana (Dallara) – Lucidi – 10″460
15 – Edoardo Liberati (Dallara) – Prema – 12″027
16 – Gianmarco Raimondo (Dallara) – Lucidi – 12″941
17 – Marco Falci (Dallara) – TP – 24″278
18 – Barrett Mertens (Mygale) – Alan – 29″478.
19 – Vittorio Ghirelli (Dallara) – Ghinzani – 30″670
20 – Dino Zamparelli (Dallara) – Corbetta – 31″083
21 – Francesco Castellacci (Dallara) – RC – 38″089
22 – Giacomo Barri (Dallara) – Ombra – 38″622
23 – Federico Scionti (Dallara) – TP – 41″725
24 – Eugenio Palmieri (Mygale) – Line Race – 46″432.
25 – Alex Fontana (Dallara) – Corbetta – 46″923
26 – Andrea Roda (Dallara) – RC – 47″683
27 – Leonardo Osmieri (Dallara) – Europa – 48″235
28 – Alberto Cerqui (Dallara) – Ombra –

Giro veloce: Tom Dillmann 1’50″838

Ritirati

Fabrizio Comi
Ronne Valori

Marco Borgo

Condividi in

Autore

Nato nel 1987, a Treviso, percussionista e cornista, appassionato di automobilismo sportivo segue per eracemotorblog: World Series by Renault, F2, GP3, F3 Italia e A1GP.

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image