F2 – Monza, gara 1: Palmer vince in tranquillità. Jokinen e De Marco gara buttata

0

La prima gara della F2 sul tracciato italiano di Monza non ha tradito le aspettative, ma ha dato molto spettacolo, con tanti sorpassi, diversi colpi di scena e alcuni incidenti spettacolari, senza conseguenze. Jolyon Palmer ha infatti solo dovuto attendere gli eventi, dopo aver perso la leadership ad opera di Jokinen al via, sanzionato poi dai commissari. Ottima la partenza di De Marco, ma il pordenonese nel tentare il colpaccio ha vanificato tutto alla prima curva.

La Cronaca

Singolare la manovra di Jokinen che avendo perso posizioni durante il giro di ricognizione sfila tutto il gruppone già schierato sulle piazzole per riprendersi la seconda posizione accanto a Palmer. Allo spegnersi dei semafori è appunto il danese ad avere lo spunto migliore, portandosi davanti a Palmer che non accenna grosse resistenze. Dietro De Marco compie un autentica impresa. Partito dal quinto posto tenta l’attacco al leader all’interno della prima staccata, ma Jokinen che già inforcava la variante si vede passare davanti l’italiano che ha centrato il grosso cordolo che lo proietta fuori pista. Gara conclusa per l’unico italiano dopo soli 200 metri. All’Ascari Ebrahim va lungo e perde il controllo della vettura.

Jokinen davanti comincia a fare l’andatura, ma i sogni di gloria durano poco. La sua manovra prima dello start era chiaramente vietata dal regolamento, e il danese si becca un drive through che lo fa cadere nelle retrovie. Rimessosi al comando della gara Palmer conduce su Stoneman, che comincia pian piano a risalire, seguito da Vasiliauskas e Bratt. A metà gara contatto tra Marinescu e Clarke in un tentativo di sorpasso del primo. Ad aver la peggio l’inglese che va ad impattare contro le barriere poste lungo il rettifilo d’arrivo. Entra la safety car per permettere la rimozione della vettura di Clarke.

All’uscita della vettura della direzione gara Palmer non si fa sorprendere, e tiene dietro Stoneman che giro dopo giro continua a rosicchiare metri a Jolyon Palmer. Gli ultimi due giri sono da urlo, con Stoneman che tenta di infilarsi in ogni varco, salvo poi accontentarsi della seconda piazza e dei relativi punti. A tre giri dal termine altro spettacolare incidente da parte di Afanasiev che in ingresso di Parabolica tenta l’attacco ai danni di Marinescu prendendo la traiettoria interna. La manovra compiuta ormai in ingresso di curva spinge il russo a “inchiodare” per non centrare Marinescu, perdendo però il controllo della vetture che viene poi centrata dal sopraggiungente Teixeira.

Vittoria di Palmer, la seconda in campionato, secondo Stoneman proprio come nella gara inaugurale di Silverstone, terzo Vasiliauskas che sembra aver risolto i suoi problemi di budget dopo aver annunciato le proprie difficoltà nello scorso round di Marrakech. Seguono Bratt, Marinescu Bailly e Jokinen in gran rimonta dopo il drive through. Risale di qualche posizione Kralev, mentre sorprende Eng all’undicesimo posto. Ultimo Kumar distanziato di una vita.

Monza, gara 1

01. Jolyon Palmer – 21 giri
02. Dean Stoneman – +0.812
03. Kazim Vasiliauskas – +5.010
04. Will Bratt – +5.750
05. Mihai Marinescu – +11.671
06. Benjamin Bailly – +12.857
07. Johan Jokinen – +16.708
08. Benjamin Lariche – +22.610
09. Paul Rees – +24.033
10. Plamen Kralev – +26.196
11. Philipp Eng – +26.907
12. Ivan Samarin – +29.867
13. Kelvin Snoeks – +35.673
14. Ajith Kumar – +1:10.141

Ritirati

Parthiva Sureshwaren – 20° giro
Ricardo Teixeira – 19° giro
Sergey Afanasiev – 18° giro
Jack Clarke – 7° giro
Natalia Kowalska – 5° giro
Armaan Ebrahim – 1° giro
Nicola De Marco – 1° giro

Nella foto sotto, l’uscita di De Marco

Marco Borgo

Condividi in

Autore

Nato nel 1987, a Treviso, percussionista e cornista, appassionato di automobilismo sportivo segue per eracemotorblog: World Series by Renault, F2, GP3, F3 Italia e A1GP.

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image