Superleague – Magny-Cours, Gara 1-2: Trionfa il Milan, podio per Rigon

0

L’AC Milan e Yelmer Buurman sono stati i trionfatori della terza prova della Superleague Formula by Sonangol, conclusasi oggi sul circuito di Magny-Cours. Il pilota olandese ha ottenuto una vittoria autoritaria in gara-1, completando il bottino del weekend conquistando la settima posizione nella seconda corsa e trionfando nella SuperFinale, gara che premia il vincitore con 100.000 euro. In virtù di questi risultati l’AC Milan e Buurman occupano ora la seconda posizione nella classifica di campionato a 54 lunghezze dal leader Craig Dolby, portacolori del Tottenham.

In gara-1 Buurman ha preso il via dalla seconda posizione, mantenendo il piazzamento alle spalle del leader Dolby per i primi tre giri. Alla quarta tornata il pilota olandese ha attaccato con decisione alla curva Adelaide, passando Dolby e portandosi in testa alla corsa. Da quel momento Buurman ha imposto alla gara un ritmo proibitivo per tutti, ed ha concluso vittoriosamente la sua cavalcata con oltre dodici secondi di vantaggio su Dolby ed oltre venti su Chris Van der Drift, terzo con la vettura del’Olympiacos.

Per Buurman la seconda corsa è stata decisamente meno rilassante. Il pilota dell’AC Milan, partito dall’ultima fila a causa dell’inversione totale della griglia, è risalito fino all’ottava posizione. Al settimo giro un incidente causato da Sebastian Bourdais ha costretto la direzione gara a congelare la gara in regime di Safety-Car. Tutte le monoposto sono entrate in pit-lane per il cambio gomme, e nel caos creatosi in corsia box Buurman è rimasto attardato ed è stato sfilato dal leader della corsa Wissel, perdendo così un giro. A fine corsa l’olandese ha conquistato una settima piazza, comunque preziosa nell’economia del campionato. Buurman ha poi concluso un weekend ricco di soddisfazioni vincendo la SuperFinale dopo aver passato Dolby in partenza e condotto fino alla bandiera a scacchi.

Vincere due gare in un weekend non è niente male – ha commentato Buurman – mi spiace solo aver pagato il caos creatosi nella seconda corsa dopo l’incidente di Bourdais. Quando sono entrato nella corsia-box c’era una grande confusione, ed il mio team stava cambiando le gomme al mio compagno di squadra. Mi sono dovuto accodare ed ho perso tempo prezioso. Comunque il bilancio del weekend è estremamente positivo, ed anche se Dolby ha ancora un vantaggio importante nella classifica di campionato, credo che con queste performance e con le tante gare ancora da disputare potremo dire la nostra”.

Partito in salita, il weekend di Magny-Cours si è concluso in modo positivo anche per Davide Rigon, che è uscito dalla prova francese con la terza posizione nella classifica di campionato. In gara-1 il pilota veneto è stato autore di un’ottima partenza, che gli ha permesso di passare dalla settima alla quinta posizione. Il portacolori dell’Anderlecht è stato penalizzato però da un cambio gomme molto lento, che gli è costato tre posizioni, ed è transitato sotto la bandiera a scacchi al settimo posto. “E’ stata una gara che purtroppo è stata penalizzata ai box – ha spiegato Rigon – anche se in questa corsa non avevo il passo per insidiare Buurman e Dolby, un quarto posto era alla nostra portata”.

In gara-2 la sfortuna si è fatta da parte, e Rigon ha rimontato dal settimo posto occupato al termine del primo giro fino alla terza piazza finale, per poi concludere il fine settimana con la preziosa seconda posizione nella SuperFinale. “Devo dire che la monoposto è migliorata ogni volta che sono entrato in pista – ha spiegato Rigon – in gara-2 andavo abbastanza bene e siamo stati fortunati a sfruttare al meglio il caos del pit-stop. Ero al fianco di Bourdais quando è accaduto l’incidente tra lui, Montagny e Perera, e per fortuna mi sono fatto da parte senza essere coinvolto. Nella SuperFinale andavo ancora meglio, e nei primi due giri ero anche più veloce di Buurman. La seconda piazza va però benissimo, ed ora abbiamo tre settimane di tempo per prepararci in vista della prova di Jarama”.

Il francese Julien Jousse, che ha preso il via di gara-1 dalla sedicesima posizione a causa di una penalità rimediata in qualifica, nella prima corsa ha rimontato fino alla tredicesima piazza finale. In gara-2 il francese dell’AS Roma ha potuto mostrare il potenziale visto in prova ed è stato autore di una fantastica rimonta che lo ha premiato con un’insperata seconda piazza finale alle spalle del vincitore Max Wissel, portacolori del Basilea. Nella SuperFinale Jousse è stato autore di un appassionato confronto con il Liverpool di James Walker, ed ha avuto la meglio conquistando la quarta piazza sotto la bandiera a scacchi.

La quarta tappa del calendario Superleague Formula by Sonangol 2010 è in programma il 19 e 20 giungo sul circuito spagnolo di Jarama.

Condividi in

Autore

Studente di ingegneria meccanica a Perugia

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image