WSR – Brno, gara 2: Guerrieri 2 su 2, Berthon 2° davanti a Salaquarda

2

Correre ” a gettone” (cioè quando gli sponsor te lo permettono) e ottenere ottimi piazzamenti. Questa sembra essere la filosofia di Esteban Guerrieri, che nel week end Ceco ci ha fatto ricordare il nostro Giacomo Ricci, agevolato perchè corre nel team del padre del suo compagno, al quale però rifila regolarmente mazzate brucianti. Guerrieri lascia infatti Brno con due vittorie, dopo quella di Spa, l’utima prima dello stop di Monaco, e la terza posizione in campionato. Se la vittoria di Spa prima del congedo gli aveva smosso le acque per poter ritornare nel giro, il dominio del week end di Brno ha certamente smosso qualcos’altro.

La cronaca

Per la seconda volta Guerrieri brucia il compagno che partiva dalla pole allo spegnimento dei semafori, non riesce invece a Coletti la manovra di mettersi alle spalle Salaquarda, girandosi alla prima curva mentre lo affiancava all’esterno. Diversi ritiri dovuti a contatti nel primo giro. Finiscono la gara anzitempo Pentus, Nebilitsky, Kunimoto e Move, con la Safety car che fa la sua apparizione in pista dopo la gara tranquilla di ieri. Mendez intanto è già costretto ai box per sostituire il musetto.

Con la neutralizzazione la classifica vede Guerrieri condurre su Salaquarda, Berthon e Panciatici. Seguono Hartley, Lancaster, Grubmuller e Ricciardo. Uscita la safety car si riaccende la battaglia ed è da evidenziare la manovra di Charouz che si mette alle spalle Grubmuller e Ricciardo. La seconda gara prevede anche il pit stop obbligatorio. Il team ISR prevede quindi di far fermare prima il leader della corsa al nono giro, e due giri dopo Salaquarda.Berthon invece tiene duro e si ferma tra gi utimissimi. Risultato: riesce ad inserirsi tra Guerrieri e Salaquarda.

Guerrieri è ormai in fuga, staccato di 3 secondi da Berthon, dietro seguono Salaquarda, Grubmuller, Ricciardo, Hartley, Lancaster, Panciatici, Aleshin e Charouz, in battaglia tra loro. Il russo sbatte letteralmente la porta in faccia (e non solo) a Charouz durante un tentativo di sorpasso, tanto che la direzione di gara decide di redarguire il pilota mostrandogli la bandiera bianconera. Forse aveva già dimenticato il volo di Bonanomi a Barcelona due anni fa che lo vide coinvolto nella stessa situazione.

Berthon intanto sta recuperando sul battistrada. A quattro giri dal termine, Guerrieri comincia a sentire la presenza del francese alle sue spalle, mentre Salaquarda si deve guardare da Grubmuller. Ultimo tentativo di sorpasso di Charouz su Panciatici, ma andando largo transitano Aleshin e Costa. Lo spagnolo non era neanche al 100% della sua forma fisica a causa della febbre. Termina la gara con bottino pieno per Guerrieri, secondo Berthon che tiene altri i colori dell’uncio team italiano, terzo Salaquarda. Quindicesimo Zampieri, diciottesimo Leo.

La classifica di campionato vede ancora Aleshin in vetta ma a soli tre punti di distacco da Ricciardo, Guerrieri terzo è a -6 dal russo. Seguono Hartley e Pentus, poco incisivi in repubblica ceca.

Brno, gara 2

1 – Esteban Guerrieri – ISR – 24 giri 45’59″313
2 – Nathanael Berthon – Draco – 1″177
3 – Filip Salaquarda – ISR – 5″681
4 – Walter Grubmuller – P1 – 6″489
5 – Daniel Ricciardo – Tech 1 – 7″206
6 – Brendon Hartley – Tech 1 – 12″830.
7 – Jon Lancaster – Fortec – 13″881
8 – Nelson Panciatici – Junior Lotus – 29″352
9 – Mikhail Aleshin – Carlin – 29″641
10 – Albert Costa – Epsilon Euskadi – 30″354
11 – Jan Charouz – P1 – 30″555
12 – Stefano Coletti – Comtec – 30″925.
13 – Julian Leal – Draco – 31″539
14 – Greg Mansell – Comtec – 32″293
15 – Daniel Zampieri – Pons – 33″608
16 – Jake Rosenzweig – Carlin – 35″822
17 – Sergio Canamasas – Interwetten – 37″377
18 – Federico Leo – Pons – 37″853.
19 – Bruno Mendez – Interwetten – 46″687
20 – Victor Garcia – KMP – 54″733

Giro veloce: Daniel Ricciardo 1’44″591

Ritirati
0 giri – Sten Pentus
0 giri – Daniil Move
0 giri – Keisuke Kunimoto
1° giro – Anton Nebilitskiy

Il campionato
1.Aleshin 52; 2.Ricciardo 49; 3.Guerrieri 45; 4.Hartley 40; 5.Pentus 37

Marco Borgo

Condividi in

Autore

Nato nel 1987, a Treviso, percussionista e cornista, appassionato di automobilismo sportivo segue per eracemotorblog: World Series by Renault, F2, GP3, F3 Italia e A1GP.

2 commenti

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image