Motogp – Assen, gara: trionfo di Jorge Lorenzo, ritorna a podio Stoner

4

Jorge Lorenzo si impossessa anche oggi dell’ennesima vittoria (4 su 6 gare disputate): il maiorchino ha un ritmo molto superiore a tutti gli avversari, e stacca Dani Pedrosa (Honda) e Casey Stoner (Ducati) di molti secondi, togliendo però una buona dose di azione e spettacolarità al Gp d’ Olanda. Dopo ben cinque gare di assenza (praticamente dall’inizio della stagione), in Ducati si festeggia il terzo posto di Casey Stoner, che per buona parte della gara ha cercato di insidiare la seconda posizione dello spagnolo Pedrosa.

Quarto posto per il promettente Ben Spies di Yamaha Tech 3, che ha recuperato posizioni su Andrea Dovizioso (Honda, 5°) e  Randy De Puniet (Honda LCR, 6°), proprio questi ultimi sono stati protagonisti di una lotta per la quinta posizione durante l’ultimo giro che ha visto la vittoria in volata di Dovizioso; comunque sia il francese continua costante con il suo progresso, peccato solo la partenza poco performante. Settimo posto per “Kentucky Kid” Nicky Hayden su Ducati, mentre chiudono la top ten il connazionale Colin Edwards (Yamaha Tech3), Marco Simoncelli (Honda Gresini) e Aleix Espargarò (Ducati Pramac). Deludente 13° posto per Loris Capirossi, a sua volta alquanto deluso dalle prestazioni della sua Suzuki.

Lorenzo, quindi, inaugura probabilmente una stagione di vittorie, pole position e giri veloci, stracciando gli avversari certamente, ma sempre cercando di piacere per forza a tutti (vedi le famose “gag” alla Rossi): di pressione non sembra sicuramente sentirne, ma di sicuro i telespettatori un pò di noia l’avranno sentita.

Beatrice Moretto

2010 Moto Gp World Championship

Assen – Gara

1 25 99 Jorge LORENZO SPA Fiat Yamaha Team Yamaha 171.5 41’18.629
2 20 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 171.3 +2.935
3 16 27 Casey STONER AUS Ducati Team Ducati 171.0 +7.022
4 13 11 Ben SPIES USA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 170.6 +13.265
5 11 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Repsol Honda Team Honda 170.5 +15.323
6 10 14 Randy DE PUNIET FRA LCR Honda MotoGP Honda 170.4 +15.772
7 9 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 169.7 +25.867
8 8 5 Colin EDWARDS USA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 169.5 +28.991
9 7 58 Marco SIMONCELLI ITA San Carlo Honda Gresini Honda 169.1 +35.658
10 6 41 Aleix ESPARGARO SPA Pramac Racing Team Ducati 169.1 +35.837
11 5 36 Mika KALLIO FIN Pramac Racing Team Ducati 167.7 +56.769
12 4 40 Hector BARBERA SPA Paginas Amarillas Aspar Ducati 167.7 +56.890
13 3 65 Loris CAPIROSSI ITA Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 167.4 +1’00.615
14 2 19 Alvaro BAUTISTA SPA Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 166.9 +1’08.074
15 1 64 Kousuke AKIYOSHI JPN Interwetten Honda MotoGP Honda 163.4 1 Lap
Condividi in

Autore

reporter Moto Gp-Superbike

4 commenti

  1. Quanto vale quel quarto posto davanti una Honda ufficiale e una Ducati ufficiale? Molto. Spies si conferma un possibile rivale per il futuro, peccato perchè nel presente la Tech 3 ha i suoi limiti. Non ha limiti Lorenzo, ma la Yamaha ha una gran bella marcia in più.

  2. Beatrice Moretto il

    Certamente la Yamaha ha una gran bella marcia in più, ma bisogna dare anche un pò di merito a Lorenzo che trova il giusto assetto per ogni gara in una frazione di secondo. Che dire, tanto di cappello veramente, ma sono convinta che con il dominio assoluto di uno le gare perdono molto (che sia Lorenzo con la M1 o in passato Rossi con la Honda). Per questo credo molto in Spies, un pilota che non si tira mai indietro, e che al suo primo anno in Moto Gp fa già bene. Continuerà sicuramente a crescere Texas Terror!

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image