Gp2 Series- Valencia, gara2: prima vittoria di Ericsson!

0

 

Al secondo posto in seguito al rovesciamento della griglia per gara due, giunto settimo al traguardo nella gara di ieri, parte benissimo Ericsson, subito davanti ad Herck, seguito da un Clos scatenato nel gruppo di Pic e Van Der Garde. È l’olandese del team Barwa ad occupare la terza posizione, per poi passare anche Herck mentre Pic e Clos innescano il duello. Bird, rimasto fermo alla partenza, inizia una gara difficile dai box ma di fatto mostra di poter mettere in pratica una delle rimonte nel suo stile. Incidente a metà schieramento che vede coinvolti Cecotto e Valerio e se il pilota venezuelano di Trident se la cava con la sostituzione del musetto, al brasiliano il contatto costa il ritiro. Con lui anche Vietoris autore di una escursione fuori pista subito alla prima curva. Anche Perez rientra ai box dopo aver perso la posizione e inizia qui una gara da dimenticare per lui, convulsa e non povera di errori. Anche Bianchi costretto al ritiro dopo un contatto nella bagarre di partenza. Pochi giri con Ericsson sempre in testa che tuttavia non può prendere il largo a causa dell’entrata della safety car; brutto incidente per il suo compagno di squadra, Kral, che decolla sul posteriore di Gonzalez e vola schiantandosi contro le barriere. Il pilota ceco viene prontamente assistito dagli operatori sanitari e tecnici e dallo stesso Gonzalez (ritirato in seguito al contatto). Il pilota di SuperNova rimasto a lungo in abitacolo, è comunque cosciente sebbene sotto shock e viene portato in ospedale per accertamenti.

Sono parecchi i giri dietro alla safety car , sempre con Ericsson al comando, seguito da Van Der Garde, Herck, Pic, Clos, Maldonado, D’Ambrosio, Valsecchi e Razia; un gruppo molto unito che vede per il pilota brasiliano di Rapax un’ottima ripartenza su Valsecchi quindi Arabadzhiev su D’Ambrosio mentre Chilton e Bird si fanno avanti. Intanto Maldonado, sornione e pulitissimo nel sorpasso, mette dietro Pic che è alle prese a sua volta con Clos ma anche Valsecchi non ci sta e si riprende la posizione anche su Razia.

 Undici giri al termine e la gara prosegue con il cronometro; il giro veloce segnato da Ericsson viene sostituito da quello effettuato da Perez che però è doppiato e di fatto inserito nel bel mezzo del gruppo degli inseguitori. Costanza di rendimento e ottima gara per Maldonado e Van Der Garde, con Valsecchi e Razia sempre in bagarre. Il pilota italiano chiude gli spazi mentre D’Ambrosio, nel tentativo di passare Clos, colpisce un’incolpevole Razia che va in testacoda ed è costretto al ritiro. Doppia beffa per l’ottimo team Rapax che ora vede Maldonado costretto a stare dietro a Perez, doppiato e che di fatto ostacola la sua gara. Il pilota venezuelano incrementa su Herck ma non riesce a mettersi alle spalle del duo di testa; Bird con Chilton e Cecotto (che si accoda al gruppo centrale non senza problemi vista la probabile rottura dello sterzo in seguito all’incidente al via) sono i migliori fra gli inseguitori e si mettono in mostra in una gara tutta di rimonta.

La vittoria va, con pieno merito, a Marcus Ericsson, autore di una buonissima gara a punti ieri, i primi per Super Nova con la conquista del suo primo podio e sul gradino del migliore. Onore al giovane svedese (campione di F3 giapponese nel 2009) per il successo conseguito dopo aver resistito alla pressione di Van Der Garde, vicinissimo a lui negli ultimi giri. Una prova di maturità ed un ottimo fine settimana.

 Gara da dimenticare invece per Perez che infine viene punito anche con il drive through.

1 – Marcus Ericsson – Super Nova – 20 giri
2 – Giedo Van der Garde – Addax – 1″0
3 – Michael Herck – DPR – 3″7
4 – Pastor Maldonado – Rapax – 4″7
5 – Charles Pic – Arden – 8″6
6 – Davide Valsecchi – iSport – 15″5.
7 – Dani Clos – Racing Engineering – 16″0
8 – Jerome D’Ambrosio – Dams – 17″1
9 – Vladimir Arabadhziev – Coloni – 18″8
10 – Sam Bird – ART – 20″0
11 – Max Chilton – Ocean – 22″9
12 – Oliver Turvey – iSport – 27″1
13 – Ho Pin Tung – Dams – 29″0.
14 – Johnny Cecotto – Trident – 29″8
15 – Adrian Zaugg – Trident – 1 giro
16 – Sergio Perez – Addax – 1 giro

Giro più veloce:

Ritirati
15° giro – Luiz Razia
2° giro – Josef Kral
2° giro – Rodolfo Gonzales
0 giri – Giacomo Ricci
0 giri – Fabio Leimer
0 giri – Christian Vietoris.
0 giri – Jules Bianchi
0 giri – Alberto Valerio

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image