WSR – Budapest, libere: nel segno di Coletti

0

Giornata di test sul tracciato dell’Hungaroring, alle porte di Budapest. Nella mattinata, dove tutti sono stati un po’ più abbottonati, è stato Walter Grubmuller a guidare la classifica con il tempo di 1’34.635. Al secondo posto un subito aggressivo Esteban Guerrieri. Nonostante l’avvio in sordina, dopo l’arrivo da partecipazioni in Superleague, l’argentino si sta candidando concretamente al ruolo di terzo incomodo nella lotta al titolo tra Ricciardo e Aleshin. Sessione tranquilla anche per gli italiani: Leo è 13°, mentre Zampieri 17°. Nella top ten Berthon, del team italiano Draco, mentre Leal ha avuto problemi con la vettura non terminando così la sessione.

Nel pomeriggio invece cambia la musica, con Stefano Coletti che balza dalla 14° posizione alla prima. Suo è infatti il miglior tempo dell’intera giornata: 1’34.377. Non può però rilassarsi sui propri progressi il monegasco, perchè Berthon dietro di lui promette battaglia con i miglioramenti fatti evidenziare dal cronometro. Migliora Ricciardo, che completa il podio dopo essere rimasto a filo nella top ten nel primo turno. Quarto Guerrieri, mentre anche Mansell ha fatto la sua bella progressione. Ancora un po’ di lavoro sulle vetture per gli italiani (poca importanza quindi al tempo sul giro): Zampieri quindicesimo avanza di un paio di posizioni, mentre guadagna poco Leo che arretra anche sulla classifica del secondo turno.

Libere 1

1 – Walter Grubmuller – P1 – 1’34″635 – 28 giri
2 – Esteban Guerrieri – ISR – 1’34″775 – 22
3 – Anton Nebilitskiy – KMP – 1’35″073 – 24
4 – Mikhail Aleshin – Carlin – 1’35″146 – 25
5 – Jon Lancaster – Fortec – 1’35″166 – 26
6 – Filip Salaquarda – ISR – 1’35″474 – 26.
7 – Brendon Hartley – Tech 1 – 1’35″652 – 21
8 – Nelson Panciatici – Junior Lotus – 1’35″687 – 26
9 – Nathanael Berthon – Draco – 1’35″716 – 24
10 – Daniel Ricciardo – Tech 1 – 1’35″854 – 26
11 – Jan Charouz – P1 – 1’35″967 – 27
12 – Sten Pentus – Fortec – 1’36″290 – 27.
13 – Federico Leo – Pons – 1’36″384 – 28
14 – Stefano Coletti – Comtec – 1’36″487 – 28
15 – Jake Rosenzweig – Carlin – 1’36″488 – 25
16 – Keisuke Kunimoto – Epsilon Euskadi – 1’36″502 – 26
17 – Daniel Zampieri – Pons – 1’36″554 – 24
18 – Victor Garcia – KMP – 1’36″574 – 24
19 – Albert Costa – Epsilon Euskadi – 1’36″653 – 25.
20 – Greg Mansell – Comtec – 1’36″712 – 25
21 – Daniil Move – Junior Lotus – 1’36″754 – 26
22 – Sergio Canamasas – Interwetten – 1’36″827 – 26
23 – Bruno Mendez – Interwetten – 1’37″305 – 26
24 – Julian Leal – Draco – 1’38″053 – 19

Libere 2

1 – Stefano Coletti – Comtec – 1’34″377 – 28 giri
2 – Nathanael Berthon – Draco – 1’34″625 – 26
3 – Daniel Ricciardo – Tech 1 – 1’34″677 – 27
4 – Esteban Guerrieri – ISR – 1’34″709 – 25
5 – Greg Mansell – Comtec – 1’34″886 – 25
6 – Brendon Hartley – Tech 1 – 1’35″029 – 26
7 – Victor Garcia – KMP – 1’35″080 – 24.
8 – Filip Salaquarda – ISR – 1’35″161 – 24
9 – Keisuke Kunimoto – Epsilon Euskadi – 1’35″350 – 24
10 – Sten Pentus – Fortec – 1’35″441 – 23
11 – Albert Costa – Epsilon Euskadi – 1’35″569 – 25
12 – Nelson Panciatici – Junior Lotus – 1’35″592 – 25
13 – Anton Nebilitskiy – KMP – 1’35″633 – 28
14 – Jon Lancaster – Fortec – 1’35″689 – 27.
15 – Daniel Zampieri – Pons – 1’35″728 – 24
16 – Jake Rosenzweig – Carlin – 1’35″824 – 26
17 – Julian Leal – Draco – 1’35″877 – 22
18 – Walter Grubmuller – P1 – 1’36″028 – 27
19 – Mikhail Aleshin – Carlin – 1’36″038 – 18
20 – Federico Leo – Pons – 1’36″105 – 31
21 – Jan Charouz – P1 – 1’36″266 – 24
22 – Daniil Move – Junior Lotus – 1’36″379 – 26
23 – Sergio Canamasas – Interwetten – 1’36″681 – 26
24 – Bruno Mendez – Interwetten – 1’36″695 – 24.

Marco Borgo

Condividi in

Autore

Nato nel 1987, a Treviso, percussionista e cornista, appassionato di automobilismo sportivo segue per eracemotorblog: World Series by Renault, F2, GP3, F3 Italia e A1GP.

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image