IndyCar – Novità in vista della gara di Chicago

0

Due vetture, per motivi diversi, erano libere per la gara di sabato notte della IZOD IndyCar Series sul Chicagoland Speedway ed hanno trovato un pilota in questi giorni. La vettura n.24 del Dreyer&Reinbold Racing, ancora priva dell’infortunato Conway, sarà portata in pista dalla brasiliana Ana Beatriz, alla terza gara nella categoria dopo aver esordito a San Paolo ed aver corso pure la 500 Miglia di Indianapolis per lo stesso team. “Ana ha veramente mostrato il suo talento nelle gare che ha già disputato con noi“, ha detto il co-proprietario del team Dennis Reinbold. “Siamo ansiosi di vederla in azione sul Chicagoland Speedway.” “Negli ultimi tre mesi i miei agenti, Andre Ribeiro e Augusto Cesario, ed io abbiamo lavorato sulla creazione di un programma completo per la stagione 2011“, ha detto la Beatriz. “Per restare in forma mi sono allenata coi kart ed ho disputato la Mezza Maratona di Rio de Janeiro. Spero che la mia passata esperienza a Chicago in Indy Lights mi sia d’aiuto. Sono molto contenta di essere di nuovo con il team Dreyer&Reinbold. Desidero ringraziare Dennis Reinbold, Robbie Buhl e Larry Curry per la fiducia che hanno avuto in me.

Sulla vettura n. 36 del Conquest Racing, lasciata libera da Mario Romancini e Francesco Dracone, salirà invece Tomas Scheckter. “Sono molto felice di entrare a far parte del Conquest Racing“, ha detto Scheckter, che quest’anno ha corso quattro gare con il Dreyer&Reinbold Racing. “Con Eric (Bachelart) era un po’ di tempo che parlavamo ed adesso si è presentata l’occasione di guidare per loro. Conosco alcuni dei ragazzi del team per aver lavorato con loro in passato e non vedo l’ora di lavorare di nuovo con loro così come con tutti gli altri. Anche se l’accordo è arrivato un po’ all’ultimo momento sono fiducioso che si possa ottenere un buon risultato, perché ci sono molti ragazzi molto bravi in questa squadra. Sono eccitato all’idea di tornare a correre a Chicago. Mi piace molto questa pista. C’è la possibilità di avere un sacco di side-by-side, ed è sempre divertente correre di notte. Non vedo l’ora di scendere in pista.” L’anno scorso a Chicago Scheckter rimase in testa diversi giri ed ottenne anche il giro più veloce.

Inoltre la IndyCar ha modificato la procedura di qualifiche per le prossime gare su ovale: i giri a disposizione per qualificarsi non saranno più quattro ma solo due. Questo per evitare di ingolfare eccessivamente il programma del weekend visto la grande presenza di vetture al via: saranno 29  sul Chicagoland Speedway. Di queste, 5 saranno guidate da donne (Sarah Fisher, Simona de Silvestro, Danica Patrick, Milka Duno e Ana Beatriz).

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image