GP2 – Brendon Hartley a Monza con Scuderia Coloni

0

Brendon Hartley gareggerà con Scuderia Coloni nelle ultime due prove della GP2 Main Series, a Monza e Abu Dhabi.
20 anni, Neozelandese, Hartley è uno dei talenti più interessanti nel motorsport: scelto dalla Red Bull per far parte del loro Junior Team quando aveva solo 16 anni, ha vinto il titolo dell’Eurocup di F.Renault 2.0 nel 2007, e nel 2008 ha chiuso al terzo posto la F.3 britannica. Nel 2009 e nel 2010 ha gareggiato sia in F.3 Euro Series che nella World Series by Renault 3.5, aggiudicandosi una gara e alcuni podi, risultati grazie ai quali è stato scelto dalla Red Bull Racing per essere tester e pilota di riserva del team F.1.
Anche se ha molto talento, Brendon dovrà comunque affrontare una grossa sfida nel weekend: non ha mai guidato la vettura GP2, nemmeno nei test, e debuttare su una pista veloce come Monza, dove si usa un basso carico aerodinamico, non renderà le cose più facili.
Per questo ad Hartley è stato molto utile girare sul simulatore di Scuderia Coloni, che gli ha dato la possibilità di imparare traiettorie e punti di frenata, soprattutto quelli più impegnativi per la Prima Variante e la Parabolica.

Paolo Coloni: “Siamo molto felici che Brendon sia con noi. È un pilota di talento, scelto addirittura dalla Red Bull per il ruolo di tester F.1, e il fatto che abbia deciso di debuttare in GP2 con la nostra Scuderia è un bel riconoscimento al lavoro del team. La sfida che avremo davanti a Monza non è cosa da poco visto che Brendon non è mai salito su una GP2 ma ha comunque una grande esperienza su monoposto potenti e il team gli darà il massimo appoggio. Siamo convinti che lavorando insieme potremo trovare il ritmo giusto nel poco tempo a disposizione”.

Brendon Hartley: “La GP2 è la migliore porta per la F.1 quindi sono molto felice di debuttare nel campionato, anche se sarà una bella sfida farlo proprio a Monza! Sono anche molto felice di correre con Scuderia Coloni: sono nel campionato fin dal primo anno hanno tanta esperienza e una grande storia alle spalle. Per questo credo che avrò la possibilità di imparare molto anche nel poco tempo che avremo a disposizione.
Ovviamente devo tenere presente che non ho mai guidato la macchina GP2 e che i miei avversari hanno ci hanno corso per tutta la stagione, quindi arrivare subito al loro livello non sarà facile. Comunque sono riuscito a fare un buon lavoro nel simulatore del team e sono sicuro che riusciremo a migliorare costantemente. Vorrei anche ringraziare i miei sponsor, Amazing Thailand, Siam Winery e Spy Wine Cooler per aver reso questo debutto possibile”.

Condividi in

Autore

Studente di ingegneria meccanica a Perugia

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image