Motogp – Melandri passa in Superbike al team Yamaha, Crutchlow verso il Motomondiale in Tech 3

0

E’ di qualche giorno fa l’annuncio dell’addio ufficiale di Marco Melandri al Motomondiale: dopo stagioni di evidenti difficoltà, il pilota di Ravenna ha deciso di salutare il team Gresini e di unirsi, a partire dal 2011, al team Yamaha Sterilgarda del mondiale Superbike. Il passaggio al campionato “rivale” della Moto Gp era già nell’aria, ma tutti si aspettavano il contratto di Melandri con BMW Motorrad Motorsport sotto il patrocinio del team director Davide Tardozzi: il pilota, invece, si accaserà alla squadra giapponese, con lo stesso Tardozzi che si svincolerà dalla casa tedesca per vestire i panni del team manager Yamaha.

Del resto è tutta una questione di “incastri”: con la partenza di Massimo Meregalli verso la Moto Gp per seguire il suo beniamino Ben Spies al team ufficiale, la combinazione Melandri – Tardozzi sembra proprio convincere. E sempre in tema è lo stesso annuncio del pilota dagli occhi più “pazzi” del paddock SBK Cal Crutchlow: il giovane inglese prenderà il posto di Spies al team Tech 3, sempre in sella ad una Yamaha M1. Il suo compagno di squadra per il 2011 sembra essere sempre Colin Edwards: svanito, infatti, l’ingaggio con Ducati Xerox dovuto al ritiro dal mondiale, l’americano ha avviato le trattative con il patron Hervé Poncharal per mantere l’attuale posto.

Quindi ricapitolando, la situazione di mercato piloti in Moto Gp sembra quasi conclusa, troviamo infatti l’accoppiata Rossi-Hayden in Ducati, Stoner e Pedrosa in HRC, Spies-Lorenzo in Yamaha, Edwards-Crutchlow in Tech 3, Simoncelli ancora al team Gresini, Barberà confermato al team satellite Ducati Paginas Amarillas Aspar; l’incognita principale resta ancora l’affare Andrea Dovizioso, che probabilmente non troverà soluzione in Honda ufficiale, “scatenando” nel frattempo tutte le trattative possibili, anche con il team Ducati Pramac. Proprio il team satellite di Campinoti sembra il più ambito per il 2011: gli attuali piloti Kallio ed Espargarò non avranno continuità per la prossima stagione; una delle due selle, infatti, è già prenotata per Loris Capirossi, uscente dalla Suzuki, mentre per l’altro posto le trattative sono appunto con Dovizioso, il quale ha ricevuto una proposta proprio da Suzuki. E in attesa della squadra giapponese si è rivelato anche  Randy De Puniet, determinato a prendere il posto di Alvaro Bautista.

In Superbike, ormai al concludersi della stagione, la situazione sembra più nebulosa: molti infatti sono i piloti che, secondo indiscrezioni, dovranno cercare un posto, a partire dai due di Ducati Xerox Michel Fabrizio e Noriyuki Haga. Stesso destino incerto avranno James Toseland, attuale pilota Yamaha,Tom Sykes (Kawasaki) e Max Neukirchner (Honda). Il delinearsi definitivo della situazioni si avrà, probabilmente, solo a fine campionato, durante il round francese di Magny-Cours ad inizio ottobre.

Beatrice Moretto

Condividi in

Autore

reporter Moto Gp-Superbike

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image