Superleague – Portimao, Gara 1-2: Davide Rigon nuovo leader del campionato

0

Dopo nove delle dodici prove che compongono il calendario 2010 della Superleague Formula by Sonangol, Davide Rigon si è portato al comando della classifica di campionato. Il pilota veneto, che scende in pista con i colori dell’RSC Anderlecht, ha concluso il weekend di Portimao conquistando la seconda posizione in gara-1 alle spalle del vincitore, il Guoan Pechino dell’australiano John Martin. Nella seconda corsa, andata all’Olympiacos dell’esordiente Neel Jani, Rigon ha conquistato la nona posizione, piazzandosi poi secondo nella SuperFinale, gara andata al Liverpool di Frederic Vervisch, che si è aggiudicato i 100.000 euro in palio.

“In gara-1 non ho fatto calcoli – ha commentato Rigon – e puntavo a vincere. Martin e il Guoan di Pechino sono stati più veloci e non hanno sbagliato nulla. Ho provato in tutti i modi possibili a metterlo sotto pressione, ma alla fine si è meritato il successo. Per me il secondo posto è comunque un risultato fantastico, perché mi ha lanciato in vetta alla classifica di campionato. Nella seconda corsa non ho voluto prendere rischi eccessivi, ed ho portato a casa altri punti preziosi. Ringrazio la squadra per il buon lavoro fatto anche nei pit-stop, effettuati al meglio in entrambe le gare. Abbiamo ancora del lavoro da fare sul fronte tecnico, ma il trend è sicuramente molto positivo, e prepareremo la trasferta in Cina senza nessuna pressione”.

Quello di Portimao è stato un weekend poco fortunato per l’AC Milan. Yelmer Buurman dopo i problemi di set-up che in qualifica non gli hanno consentito di andare oltre la tredicesima posizione, è stato autore in gara-1 di un’incredibile rimonta. Il pilota olandese è arrivato ad occupare la quarta posizione, in scia al Galatasaray di Andy Socuek, quando per entrambi è arrivata la comunicazione dalla direzione-gara di un ‘drive-through’ da scontare per aver oltrepassato la linea bianca che delimita il tracciato alla curva ‘5’. “Posso garantirvi che io ho visto esposto l’avvertimento per Soucek ma non quello relativo alla mia monoposto – ha spiegato Buurman dopo gara-1 – quindi non avendo ricevuto nessun ammonimento ho proseguito la mia corsa nella scia del Galatasaray, anche perché avevo un push-to-pass in più rispetto a lui, e contavo di far mia la terza posizione”. Dopo la penalità Buurman ha concluso la prima gara del weekend al decimo posto.

Anche in gara-2 per l’olandese ‘rossonero’ c’è stata poca fortuna. Dopo una grande partenza. che lo ha portato subito in terza posizione, Buurman per evitare la monoposto di Cortes (Bordeaux) è finito fuori pista, e dopo essere rientrato ha visto i suoi sforzi andare nuovamente in fumo per un problema meccanico che lo ha bloccato dopo nove giri. “Che dire? Una partenza buona, ed ero terzo, pronto ad attaccare la seconda piazza. Poi prima un problema con la monoposto che mi precedeva e poi un guasto, credo al cambio, mi hanno messo kappaò. Una brutta giornata, ma al termine della stagione mancano ancora tre prove e ci sono ancora molti punti in palio”.

Craig Dolby ed il suo Tottenham, arrivati in Portogallo con la leadership del campionato, hanno pagato a caro prezzo un testacoda in gara-1 ed una toccata nelle animate fasi di partenza nella seconda corsa, dove un tamponamento gli ha causato la rottura dell’ala anteriore. “Mettiamo da parte questo weekend – ha commentato Dolby – dove sono accaduti tanti episodi che nelle corse possono succedere. Ora ci concentreremo sul prossimo evento, in Cina, per tornare ai livello che ci competono”. Hanno festeggiato invece sia Neel Jani, leader di gara-2 dalla partenza fino alla bandiera a scacchi, che Tristan Gommendy, classificatosi al secondo posto dopo un weekend che lo ha visto per la prima volta indossare la maglia dell’Olympique Lione. Da sottolineare anche la terza piazza di Robert Doornbos e del suo Corinthians, che ha ottenuto un meritato piazzamento sul podio.

Terminato il weekend di Portimao, la Superleague Formula è ora pronta ad affrontare la doppia trasferta extraeuropea, che inizierà sull’inedito tracciato cinese di Ordos. L’appuntamento per la decima tappa stagionale è tra due settimane.

GARA 1

1 – Guaon Pechino – John Martin – 29 giri 45’37″236
2 – Anderlecht – Davide Rigon – 1″174
3 – Porto – Alvaro Parente – 19″487
4 – Liverpool – Frederic Vervisch – 21″957
5 – Tottenham – Craig Dolby – 29″944
6 – Corinthians – Robert Doornbos – 31″212
7 – Basilea – Max Wissel – 21″121
8 – Flamengo – Duncan Tappy – 39″812
9 – Galatasaray – Andy Soucek – 40″837
10 – Milan – Yelmer Buurman – 41″090
11 – Siviglia – Marcos Martinez – 1’12″937
12 – Roma – Julien Jousse – 1’15″060
13 – Olympiacos – Neel Jani – 1’15″317
14 – Sporting Lisbona – Maxi Cotes – 1’35”478

GARA 2

1 – Olympiacos – Neel Jani – 29 giri 46’00″710
2 – Lione – Tristan Gommendy – 9”385
3 – Corinthians – Robert Doornbos – 11″448
4 – Basilea – Max Wissel – 14″223
5 – Galatasaray – Andy Soucek – 17″657
6 – Liverpool – Frederic Vervisch – 24″399
7 – Flamengo – Duncan Tappy – 31″154
8 – PSV Eindhoven – Hywell Lloyd – 39”110
9 – Anderlecht – Davide Rigon – 41″007
10 – Roma – Julien Jousse – 43″898
11 – Guaon Pechino – John Martin – 1’04″662
12 – Atletico Madrid – Maria De Villota – 1’09”075
13 – Tottenham – Craig Dolby – 1 giro

Condividi in

Autore

Studente di ingegneria meccanica a Perugia

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image