IndyCar – Si è spenta la voce di Indianapolis

0

Tom Carnegie, leggendario speaker dell’Indianapolis Motor Speedway, si è spento oggi all’età di 91 anni. Carnegie era rimasto in attività per 60 anni, dopo aver fatto il suo debutto alla 500 Miglia di Indianapolis del 1946 ed essere andato in pensione dopo quella del 2006. Il suo stile caratteristico e la sua grande passione per la 500 Miglia di Indianapolis lo hanno reso un punto di riferimento per i tifosi, i piloti e le squadre. Per questo motivo le reazioni alla sua scomparsa sono state numerose. Un comunicato dell’Indianapolis Motor Speedway recita: “E ‘giusto dire che Carnegie probabilmente merita più credito di qualsiasi altro singolo essere umano per aver aiutato a sostenere quella folle gigantesche, che sono confluite specialmente durante le qualifiche tre e quattro decenni fa. L’impatto di Tom Carnegie è stato incommensurabile, e la sua opera non sarà mai dimenticata.” Mari Hulman George, presidente del consiglio dell’Indianapolis Motor Speedway, ha dichiarato: “Questo è un giorno molto triste per l’Indianapolis Motor Speedway e per tutti coloro che in giro per il mondo amavano Tom Carnegie. Milioni di appassionati di corse non hanno mai incontrato Tom ma era come se lo conoscessero, per la sua voce particolare e la sua passione per lo Speedway, i suoi eventi e la sua gente. Tom si prendeva cura di tutti in pista, dal quattro volte vincitore della 500 Miglia di Indianapolis al giovane fan che veniva ad assistere ad una giornata di prove. Ha fornito la colonna sonora per i più grandi momenti in 61 anni dell’Indianapolis Motor Speedway, e non sarà mai dimenticato. Tom era un caro amico di quattro generazioni della famiglia Hulman-George, e ci mancherà moltissimo.” Il CEO della Indycar Randy Bernard ha aggiunto: “E ‘stato veramente un onore incontrare un uomo che ha giocato un ruolo così importante nella leggenda della 500 Miglia di Indianapolis. Se ci sono due frasi che sono riconosciute subito dai fan, una è ‘Ladies and gentlemen, start your engines’, e l’altra è il suo ‘It’s a new track record.’ Egli sarà ricordato come una parte importante di ciò che ha reso appassionati e concorrenti cosi innamorati della 500 Miglia di Indianapolis.” Roger Penske ha commentato: “Tom Carnegie era un vero gentiluomo ed una leggenda ad Indianapolis e in tutto lo stato dell’Indiana. Per tanti anni la sua inconfondibile voce ha significato l’inizio del mese di maggio e della 500 miglia di Indianapolis. Di Tom mancherà il suo spirito, il suo stile unico e la sua passione per le corse.

Marco Strazzulla

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image