IndyCar – Schmidt acquista il team di Tagliani e torna a tempo pieno

0

Il team di Sam Schmidt e il FAZZT Race Team, la squadra di cui è pilota e co-proprietario Alex Tagliani, si sono uniti per disputare insieme la stagione 2011 della IZOD IndyCar Series. Schmidt ha infatti annunciato oggi l’acquisizione delle attività del team canadese, e schiererà così la Dallara n.77 come Sam Schmidt Motorsports con Tagliani come pilota. Per il suo team si tratta di un ritorno a tempo pieno in IndyCar, da cui mancava dal 2001. Oltre ad acquisire le macchine e le attrezzature, il team manterrà i dipendenti del FAZZT Race Team per tutta la stagione 2011, oltre che l’accordo con lo sponsor principale del team (Bowers & Wilkins). “Questo è un momento fantastico per me, la mia famiglia e tutti i componenti del Sam Schmidt Motorsports“, ha detto Schmidt. “Ora posso ammettere che quando correvamo qui dieci anni fa siamo stati ingenui nella nostra comprensione di quello che ci voleva per avere successo al massimo livello delle competizioni a ruote scoperte. Dieci anni dopo, ho una migliore comprensione di ciò che serve per gareggiare nella IndyCar.” Schmidt ha sottolineato che l’acquisizione delle attività del FAZZT Race Team  non cambia il resto dei piani della sua squadra per il 2011, sia in IndyCar che in Indy Lights. Il suo team aveva infatti nelle scorse settimane già annunciato l’intenzione di schierare Jay Howard e Townsend Bell ad Indianapolis e Wade Cunningham in altre tre gare della stagione, oltre che la conferma delle quattro vetture iscritte al campionato Indy Lights. Inoltre, nelle prossime settimane, saranno svelati dei dettagli supplementari in merito al 2011, compresi i piani dettagliati per il mese di Maggio e la 500 Miglia di Indianapolis. “Abbiamo lavorato duramente per realizzare ciò che abbiamo nella Firestone Indy Lights“, ha aggiunto Schmidt. “Abbiamo costruito una squadra intorno a un grande gruppo di individui. Questo, combinato con la base di talenti eccellenti che abbiamo trovato nel FAZZT Race Team, dovrebbe creare una combinazione potente. Ciò non interromperà i nostri piani per il campionato Indy Lights, e tutti noi ci aspettiamo di essere altrettanto competitivi nella IZOD IndyCar Series.” “Stanno accadendo un sacco di cose buone, ma tutto quello che posso dirvi è che la vettura n.77 sarà guidata da me per tutto l’anno“, aveva commentato invece Tagliani lunedì. “Siamo stati in grado di mantenere tutta la nostra squadra intatta e sono entusiasta di essere con un buon gruppo e di avere Allan (MacDonald) come mio ingegnere di pista per il secondo anno di fila.  Era da tempo che registravamo un elevato livello di interesse da parte di Sam di entrare in IndyCar, e lui guardava a noi molto seriamente.”

Marco Strazzulla

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image