WTCC – Conosciamo meglio i debuttanti nel mondiale 2011

0

 

All’indomani della pubblicazione della lista ufficiale dei piloti che prenderanno parte all’edizione 2011 del WTCC scopriamo chi sono i piloti al debutto assoluto nel mondiale. Si tratta di Javier Villa, Marchy Lee, Pepe Oriola, Urs Sonderegger e Alexey Dudukalo, piloti di estrazione completamente diversa che quest’anno si daranno battaglia per ottenere il titolo di miglior rookie.

Cominciamo da Javier Villa Garcia, sicuramente il più noto tra i cinque. Lo spagnolo, classe 1987, è al suo debutto assoluto nelle ruote coperte dopo una notevole gavetta nelle monoposto. La sua carriera è iniziata nel 2004 nel campionato spagnolo Formula 3 dove l’anno successivo ha ottenuto il quarto posto finale lottando fino alla fine con Andy Soucek, divenuto poi campione, José-Manuel Perez-Aicart e Ricardo Risatti. Per lui tre vittorie conquistate con il team Racing Engineering diretto dal principe Alfonso Borbone d’Orleans che, l’anno successivo, l’ha portato al debutto in Gp2 alla tenera età di 19 anni, categoria nella quale ha militato fino all’inizio del 2010 guidando anche per Super Nova e Arden. Nel corso degli anni ha disputato 88 gare tra Main Series e Asia Series conquistando tre vittorie, undici podi e un giro più veloce in gara. Il suo miglior piazzamento nella serie cadetta è stato il quarto posto conquistato nel torneo asiatico 2010. Nel corso degli anni anche due brevi parentesi nella Mini Cooper Cup Espana e nel Gt Open dove ha disputato la gara inaugurale del cittadino di Valencia guidando una Ferrari 430 GTS del Roger Racing in coppia con Vitaly Petrov. A fine 2006, anno in cui conquistò le sue uniche vittorie in Gp2, ebbe l’opportunità di svolgere un test in Formula 1 con la BMW Sauber. A distanza di cinque anni si accinge a debuttare nel mondiale turismo proprio una berlina della casa bavarese schierata dal Proteam Motorsport.

Sicuramente sconosciuto ai più è un al altro debuttante, Marchy Lee Ying Kin. Il pilota di Honk Kong, classe 1976, iniziò la sua carriera proprio in Europa nel lontano 1998 partecipando alla Formula Renault Campus in Francia dove ha concluso al quarto posto. Dopo uno stop di tre anni, torna alle competizioni nel 2001 disputando le gare internazionali di Formula 3 a Pau, Macao e Chang Won ottenendo come miglior risultato un 13° posto nella classica francese con una vettura del Saulnier Racing. L’anno successivo è di nuovo al via a Macao e in Corea, questa volta con il team Manor, dove ottiene il settimo posto finale sul cittadino dell’ex protettorato portoghese. Nel 2003 disputa varie gare in Asia tra Porsche Supercup, Formula BMW e Formula 3 Australia senza ottenere risultati di rilievo. Risultati che arrivano nel 2005 quando conquista il titolo asiatico di Formula Bmw con una monoposto preparata dal team Meritus; é curioso notare che quell’anno ha trionfato battendo in volata il suo allora compagno di squadra Mehdi Bennani che quest’anno ritroverà all’interno del Proteam Motorsport. Nel 2006 salto di categoria in Formula Renault V6 Asia, sempre con il team Meritus, nella quale disputa solo quattro gare così come avverrà anche l’anno successivo, partecipando a tempo pieno anche alla Porsche Supercup Asia. Proprio nel monomarca riservato alle potenti vetture tedesche rimarrà fino al 2010, anno in cui con una vettura della Red Bull China Racing conquista il secondo posto finale dietro a Christian Menzel ottenendo due vittorie e sette podi. Per lui anche due brevi parentesi nella defunta Speedcar Series. Quest’anno si prospetta una stagione d’apprendimento, ma in ogni caso si potrebbe rivelare la vera sorpresa del WTCC, almeno tra i privati. Bisognerà tenerlo d’occhio soprattutto nelle trasferte asiatiche.

Alexey Dudukalo, russo classe 1976, ha sviluppato i primi anni della sua carriera prevalentemente nel suo paese disputando vari campionati tra il 2000 e il 2006 in Formula Russia e nel RTCC (russian touring car championship), senza conquistare alcun risultato rilevante. Nel 2006 partecipa anche all’ETCC in prova unica a Vallelunga con una Audi A4 dello Sport Garage, lo stesso team con il quale disputa la serie russa. Successivamente si ferma per due anni riprendendo l’attività agonistica nel 2009, quando con il team Rangoni debutta nella serie europea riservata alle Seat Leon, categoria che bissa l’anno successivo, grazie anche al supporto sportivo di Gabriele Tarquini, con team SunRed che nel 2011 lo porterà al debutto nel mondiale supportato dallo sponsor pretrolifero Lukoil.

Così come Dudukalo, anche Josep Oriola e Urs Sonderegger provengono dalla Seat Leon Eurocup, categoria nella quale hanno militato sin dal loro debutto in auto. “PepeOriola è il più giovane del lotto, solo 17 anni per lui, e rappresenta una delle migliori scommesse per il futuro. Ha esordito lo scorso anno con una vettura del Monlau Racing conquistando tre vittorie e il quarto posto finale dietro a Weber, Rossi e Murray. Su di lui ripone gradi aspettative Jaime Puig, gran capo di Seat Motorsport, che lo ha fortemente voluto nel WTCC nonostante non abbia ancora la patente per poter circolare in strada. Contrariamente ad Oriola, Urs Sonderegger è un gentlemen driver quarantaseienne che dal 2007 si cimenta nei monomarca della casa spagnola. Il pilota di Glarus registra 44 presenze tra campionato tedesco, campionato spagnolo ed Eurocup; nessuna vittoria all’attivo fino a questo momento. Quest’anno prenderà parte al mondiale guidando per la prima volta una BMW del team Wiechers Sport.

 

Silvano Taormina

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image