WRC – Messico, Super Citroen

0

La Citroen non si è fatta mancare nulla in questo weekend tra gli sterrati messicani. Dopo una lotta senza eguali in squadra è Loeb ad aggiudicarsi il rally del Messico per la quinta volta consecutiva e ottenere la prima vittoria di stagione con la neonata Citroen DS3 WRC. Una gara importante per il team, dato che dopo la obsoleta prestazione nel rally di Svezia, si stava già cominciando a presagire il peggio per la nuova vettura francese.

Ma diamo tempo al tempo.

Il Rally Guanajuato Mexico si è rivelato abbastanza spettacolare e incerto sino alle ultime battute. I due piloti del Team Citroen (Ogier-Loeb) durante questi giorni hanno trovato grande spazio nella cronaca di gara. Ebbene dopo la prima prova spettacolo vinta da Petter Solberg, dalla PS 2 alla PS 5 Loeb e Ogier si sono alternati ogni PS, ritrovandosi, dopo più di 100 km di corsa, distaccati di soli 7 decimi.

Ma già nella PS 6, dopo il ritorno al parco assistenza e i nuovi ordini dettati dai Team Manager, cambiano leggermente le carte in tavola, ma solo dalla terza posizione in giù. Petter Solberg esce di strada perdendo e regalando 7 minuti agli avversari buttandosi cosi in tredicesima posizione. Ora sono le Ford a lottare per il podio. Infatti a fine giornata, mentre Ogier si trova in testa con soli “2.3 da Loeb, Hirvonen amministra la sua 3° posizione su Latvala lontano ‘1”31.4

Nella seconda giornata Sebastien Loeb mette il coltello fra i denti e spinge recuperando nelle prime 4 PS (11-14) ben ”21.1 su Ogier, prendendo una leadership virtuale di ben ”18.8 che valgono oro. Alla PS 15 Loeb arriva in ritardo di ben 5 minuti a un controllo orario prendendo cosi ”50 di ritardo e ripassando in seconda posizione. La gara si fa sempre più incerte e fino in serata recupera il gap perduto portandosi a ”10.5 da Ogier, che sta amministrando un’ottima gara.

Petter Solberg parte in un disperato attacco pur di recuperare tutto il tempo perduto, e ce la fa passando in 5° posizione e vincendo un paio di PS. Per le Ford gara tranquilla al momento, non riescono a trovare il giusto feeling come nella neve svedese e cercano di seguire il ritmo delle Citroen. In questi due giorni si sono fatti valere anche Henning Solberg e Mats Ostberg che si trovano rispettivamente in sesta e settima posizione.

Terzo giorno, la pressione del campione del mondo si fa sentire sul giovane talento francese della Citroen e infatti l’errore non tarda ad arrivare, proprio nella prima PS del giorno (PS 20) la più lunga 29,13 km.

Incidente fatale quindi per la sua vettura che da il via libera ai due piloti Ford che tranquillamente portano a casa le ultime 2 PS, dopo che Loeb giustamente allenta il piede e amministra il suo vantaggio di ‘1”38 su Hirvonen. Latvala vince la PS 21, Hirvonen l’ultima valida come Power Stage prendendo cosi altri 3 pt validissimi. Loeb (2 pt) secondo e terzo P. Solberg (1 pt) nella suddetta prova, tra l’altro lode a Solberg che dopo una gara tiratissima, tenendo benissimo il ritmo dei primi, rimonta dopo i problemi del primo giorno ritrovandosi in quarta posizione. Ostberg con la Fiesta WRC in quinta posizione, ottima la sua gara, in cui dimostra le sua qualità di pilota. Sesto Henning Solberg molto costante e pulito, una gara tranquilla. Settimo e ottavo le due S2000 di Prokop, che si aggiudica la categoria, e Hanninen, ma c’è da dire altro su questa Classe. Il vero vincitore è Al-Attiyah che viene però squalificato per irregolarita tecniche.

Una seconda gara nuovamente spettacolare come la prima, Queste nuove WRC, molto più umane stanno dimostrando il loro vero potenziale, la spettacolarità.

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image