MotoGP – Qatar, test: grandi conferme Honda, Rossi indietro

0

 

Il secondo ed ultimo giorno di test pre campionato sul circuito di Losail si chiude ancora con il forte dominio del team HRC: la sfida resta sempre in casa tra Stoner e Pedrosa. Il più veloce di tutti è infatti Casey Stoner, con il crono di 1’55.681, ma lo spagnolo fa praticamente dei tempi fotocopia, staccato di solo 64 millesimi.

La coppia di HRC rimane l’unica a potersi sfidare a vicenda dato che il distacco del terzo tempo è piuttosto marcata. Nonostante una sessione molto positiva (costantemente davanti all’iridato Lorenzo), sono ben 6 i decimi che separano Ben Spies dalla testa della classifica. L’americano, però, è l’unica Yamaha costante in uno schieramento di Honda: seguono, infatti, Marco Simoncelli con il quarto crono, ed Andrea Dovizioso con il quinto, ancora un po’ in difficoltà.

La M1 di Jorge Lorenzo, invece, non sembra andare come ci si aspettava, soprattutto durante i long run di simulazione gara. Il maiorchino ottiene, infatti, il settimo tempo, ed anche il distacco da Stoner è marcato: +1.026 . Anche Colin Edwards segue a ruota l’andamento di Porfuera e chiude la sessione con l’ottavo tempo assoluto, con un distacco di +1.035 . Da segnalare che l’esordiente Cal Crutchlow, compagno di Edwards al team Tech 3, è stato protagonista di una caduta in cui ha rimediato una brutta ferita al mignolo della mano sinistra.

Si apre quindi l’ampia parentesi Ducati. Il distacco di Valentino Rossi, dopo i progressi della prima giornata, torna ad aumentare: a fine sessione la distanza da Stoner è di +1.307 (13° tempo) . A voler fare un’analisi superficiale, sembra che i progressi tardino ad arrivare, ma lo stesso distacco del campione in carica è superiore al secondo. Il Dottore ritiene di non essere così indietro come sembra, piuttosto è stata la spalla ad averlo costretto a fermarsi. Ciò è parzialmente confermato dal buonissimo sesto tempo di De Puniet, e anche dalla nona posizione di Nicky Hayden. Ma praticamente tutti i Ducatisti in griglia sono caduti almeno una volta durante le prove (Rossi compreso).

Le questioni aperte sono veramente moltissime, il che aumenta la curiosità in vista della gara di domenica. Sarà solo una questione Honda? Spies batterà ancora Lorenzo? E soprattutto Rossi troverà la retta via? Tutte domande che troveranno le prime risposte al GP del Qatar il 20 marzo.

 

MotoGP – TEST QATAR – DAY 2

1 Casey Stoner Repsol Honda Team 1:55.681 46
2 Dani Pedrosa Repsol Honda Team 1:55.745 +0.064 +0.064 39
3 Ben Spies Yamaha Factory Racing 1:56.294 +0.549 +0.613 45
4 Marco Simoncelli San Carlo Honda Gresini 1:56.433 +0.139 +0.752 70
5 Andrea Dovizioso Repsol Honda Team 1:56.439 +0.006 +0.758 58
6 Randy De Puniet Pramac Racing Team 1:56.445 +0.006 +0.764 67
7 Jorge Lorenzo Yamaha Factory Racing 1:56.707 +0.262 +1.026 48
8 Colin Edwards Monster Yamaha Tech 3 1:56.716 +0.009 +1.035 57
9 Nicky Hayden Ducati Marlboro Team 1:56.726 +0.010 +1.045 68
10 Hiroshi Aoyama San Carlo Honda Gresini 1:56.740 +0.014 +1.059 73
11 Hector Barbera Mapfre Aspar Team 1:56.798 +0.058 +1.117 62
12 Alvaro Bautista Rizla Suzuki MotoGP 1:56.931 +0.133 +1.250 63
13 Valentino Rossi Ducati Marlboro Team 1:56.988 +0.057 +1.307 50
14 Loris Capirossi Pramac Racing Team 1:57.345 +0.357 +1.664 62
15 Cal Crutchlow Monster Yamaha Tech 3 1:57.730 +0.385 +2.049 28
16 Karel Abraham Cardion AB Motoracing 1:57.846 +0.116 +2.165 49
17 Toni Elias LCR Honda MotoGP 1:58.536 +0.690 +2.855 57

 

Condividi in

Autore

reporter Moto Gp-Superbike

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image