FIA GT1 – Domenica a Yas Marina scatta il mondiale Fia GT1, tutto quello che c’è da sapere sulla stagione 2011

0

A quattro mesi di distanza dall’ultima gara del 2010, svolta a San Luis lo scorso dicembre, riparte il Fia GT1, il campionato mondiale riservato alle potenti supercar derivate di serie. Sarà lo spettacolare circuito arabo di Abu Dhabi ad ospitare la tappa inaugurale della serie organizzata dalla SRO di Stephane Ratel, giunta alla sua seconda edizione dopo un 2010 soddisfacente seppur a fronte di numerose difficoltà.

CALENDARIO – Dieci le prove in calendario previste per il 2011 con alcune importanti novità. Si comincia domenica con la gara in notturna di Yas Marina, la prima delle due prove asiatiche previste nel calendario. La stagione europea comincerà il 10 aprile sull’angusto circuito di Zolder che sostituisce l’affascinante Spa-Francoschamps, per la prima volta fuori dal calendario ufficiale. Si procederà con la tappa portoghese di Portimao e successivamente il mondiale approderà sul circuito del Sachsenring, nell’ex Germania dell’est; il circuito della Sassonia, noto ai più perché da anni ospita il Motomondiale, sostituisce il ben più noto Nurburgring. Le altre tre prove europee si svolgeranno sui tracciati di Silverstone, Navarra e Le Castellet, tutti confermati rispetto alla stagione 2010. Il 4 settembre si tornerà in Asia, dove la nuova pista cinese di Ordos (Inner Mongolia), già nota ai fan della Superleague Formula, accoglierà il Fia GT1. Infine la stagione si concluderà in Sud America con le due tappe finali previste a Curitiba (Brasile), new-entry nel mondiale, e San Luis (Argentina), oramai classica di fine anno.

Ecco il calendario 2011:

Yas Marina Circuit, Abu Dhabi, Emirati Arabi Uniti, 27 Marzo

Circuit Zolder, Belgio, 10 Aprile

Autódromo Internacional do Algarve, Portimão, Portugallo, 8 Maggio

Sachsenring, Saxony, Germania, 15 Maggio

Silverstone Circuit, Regno Unito, 5 Giugno

Circuito de Navarra, Los Arcos, Spagna, 3 Luglio

Circuit Paul Ricard, Le Castellet, Francia, 17 Luglio

Ordos International Circuit, Ordos City, Cina, 4 Settembre

Autódromo Internacional de Curitiba, Curitiba, Brasile, 23 Ottobre

Potrero de los Funes Circuit, San Luis, Argentina, 6 Novembre

ISCRITTI – Quaranta piloti, suddivisi in venti equipaggi e in rappresentanza di dodici nazioni, parteciperanno alla seconda edizione del Fia GT1. Ci sarà un giusto mix tra piloti esperti, giovani che vorranno affermarsi e debuttanti assoluti. Cinque i costruttori impegnati quest’anno, ovvero Aston Martin, Ford, Lamborghini, Nissan e Corvette, con quest’ultima che ha confermato la propria presenza solo in extremis. Purtroppo a differenza dello scorso anno mancherà all’appello la Maserati. La casa modenese non sarà al via in quanto il regolamento impone ai team di presentarsi ai nastri di partenza con un minimo di quattro vetture gestite da almeno due team (massimo due vetture a team). Impossibile per il team Vitaphone, campione mondiale 2010 con la coppia Bartels-Bertolini, gestire quattro Mc12 seppur affidandone due alla struttura satellite Triple H Team Hegersport.

Ecco l’entry-list ufficiale:

Hexis AMR – Aston Martin DB9

3 Clivio Piccione (MCO) – Stef Dusseldorp (NLD)

4 Andrea Piccini (ITA) – Christian Hohenadel (DEU)

Swiss Racing Team – Lamborghini Murcielago 670 R-SV

5 Karl Wendlinger (AUT) – Peter Kox (NLD)

6 Max Nilsson (SWE) – Jiri Janak (CZE)

Young Driver AMR – Aston Martin DB9

7  Tomas Enge (CZE) – Alex Muller (DEU)

8 Stefan Mucke (DEU) – Darren Turner (GBR)

Belgian Racing – Ford GT Matech

9 Antoine Leclerc (FRA) – TBC

10 Martin Matzke (CZE) – TBC

Exim Bank Team China – Corvette Z06

11 Mike Hezemans (NLD) – Nick Catsburg (NLD)

12 TBA – TBA

Sumo Power GT – Nissan GT-R

20 Enrique Bernoldi (BRA)- Ricardo Zonta (BRA)

21 Jamie Campbell-Walter (GBR) – David Brabham (AUS)

JR Motorsports – Nissan GT-R

22 Peter Dumbreck (GBR) – Richard Westbrook (GBR)

23 Michael Krumm (DEU) – Lucas Luhr (DEU)

All-Inkl.com Münnich Motorsport – Lamborghini Murcielago 670 R-SV

37 Marc Basseng (DEU) – Markus Winkelhock (DEU)

38 Dominik Schwager (DEU) – Nicky Pastorelli (ITA)

Marc VDS Racing Team – Ford GT Matech

40 Bas Leinders (BEL) – Marc Hennerici (DEU)

41 Maxime Martin (BEL) – Frederic Makowiecki (FRA)

DKR Engineering – Corvette Z06

46 Micheal Rossi (FRA) – Jaime Camara Neto (BRA)

47 Jean-Claude Police (FRA) – Laurent Cazenave (FRA)

ASTON MARTIN – La casa inglese è l’unica che si ripresenterà al via con gli stessi team del 2010, ovvero Hexis AMR e Young Driver AMR. Con il primo ci sarà ancora una volta il monegasco Clivio Piccione, da questa stagione affiancato dal debuttante Stef Dusseldorp, proveniente dalla Formula 3 tedesca. L’altro equipaggio sarà formato dal nostro Andrea Piccini, che quest’anno potrà lottare per qualcosa d’importante, e dal campione in carica del Fia GT3 Christian Hohenadel. Il team Young Driver AMR potrà contare ancora una volta sugli esperti Thomas Enge e Darren Turner, lo scorso anno secondi in campionato ma da questa stagione divisi in due equipaggi differenti. Il ceko farà coppia con l’agguerrito Alex Muller, già protagonista nel Fia GT con Jetalliance e Vitaphone, mentre l’inglese sarà affiancato dal tedesco Stefan Mucke.

FORD – Perso il top team Matech Racing, il costruttore di Detroit affiderà le sempre affascinanti Ford GT al confermato Marc VDS Racing e alla new-entry Belgian Racing, con la primo che fornirà anche il supporto tecnico alla seconda. Il team Marc VDS Racing, presente anche in Moto2 con Mika Kallio e Scott Redding, proporrà gli esperti Leinders-Hennerici e i giovani Martin-Makowiecki, quest’ultimo vincitore di tre gare nel 2010 con l’Aston Martin del team Hexis. Il Belgian Racing, che ha rilevato le due vetture ex-Matech, fino a questo momento ha annunciato solo i debuttanti Antoine Leclerc e Martin Matzke, entrambi provenienti dal Fia GT3; a Zolder ci sarà sicuramente anche la figlia d’arte Vanina Ickx, ma bisognerà capire se la sua presenza sarà confermata per il resto della stagione.

LAMBORGHINI – Equipaggi e piloti di tutto rispetto per la casa di Sant’Agata Bolognese che quest’anno punterà al titolo iridato. Confermato l’All Inkl Motorsport di René Münnich che riproporrà la coppia formata dal nostro Nicky Pastorelli e dal tedesco Dominik Schwager mentre sull’altra Murcielago saliranno Marc Basseng, al secondo anno con il team tedesco, e l’atteso Markus Winkelhock, proveniente dal DTM. La novità assoluta sarà rappresentata dallo Swiss Racing Team che abbandona la Nissan per abbracciare il progetto del costruttore italiano. La squadra di Otmar Welti ha confermato l’esperto Karl Wendlinger e il giovane Max Nilsson, con il primo che sarà affiancato dall’altrettanto esperto Peter Kox, da sempre legato alla casa del toro, mentre lo svedese dividerà l’abitacolo con il ceko Jirik Janak, annunciato solo pochi giorni fa.

NISSAN – Così come la Lamborghini, anche la Nissan punterà in alto proponendo dei piloti di tutto rispetto. Sumo Power punterà tutto su due coppie di piloti esperti, ovvero i brasiliani Zonta-Bernoldi, provenienti rispettivamente da Lamborghini e Maserati ed entrambi vincitori di almeno una gara lo scorso anno, e Campbell Walter-Brabham. Perso lo Swiss Racing Team, il costruttore giapponese affiderà le altre due GT-R al JR Motorsports che godrà del supporto tecnico della Sumo Power. Anche questo team, seppure al debutto, potrà ambire alle posizioni di vertice grazie agli equipaggi formati da Dumbreck-Westbrook e Krumm-Luhr.

CORVETTE – L’annuncio della partecipazione della Corvette è stata annunciata solo la scorsa settimana e al momento la presenza in pista delle vetture americane è confermata solo per le prime due gare. Il Mad Croc Racing cambia denominazione e diventa Exim Bank Team China, sarà al via ad Abu Dhabi con il forte Hezemans e la promessa Nick Catsburg, vincitore della Megane Series nel 2010. L’altro team scelto dalla Corvette sarà il DKR Engineering in luogo del Phoenix-Carsport, al momento al via con gli equipaggii formati dai francesi Police e Cazenave e da Micheal Rossi e Jaime Camara, quest’ultimo proveniente dalla Indycar Series.

PRONOSTICO – Il 2011 sarà il primo anno senza le Maserati Mc12, vettura che negli ultimi anni ha vinto di tutto e di più nel Fia GT, l’ultimo titolo proprio lo scorso anno con la coppia Bartels-Bertolini del Vitaphone Racing. Quest’anno bisognerà tenere d’occhio le Nissan, soprattutto con gli equipaggi formati da Zonta-Bernoldi e Dumbreck-Westbrook, ma soprattutto la Lamborghini di Kox-Wendlinger. Da non sottovalutare le quattro Aston Martin, unico costruttore a proporre delle coppie eterogenee formate da piloti esperti e giovani in cerca di gloria. Da verificare il potenziale della Ford che al momento non appare in grado di lottare per le posizioni di vertice, ma non è escluso qualche exploit durante la stagione; Leinders-Hennerici sarà l’equipaggio di punta del costruttore americano.

 

Silvano Taormina

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image