IndyCar – Il Dreyer&Reinbold al lavoro con Hamilton e Tracy

0

Il Dreyer&Reinbold Racing sta lavorando per definire i programmi per la stagione di Davey Hamilton e Paul Tracy. Hamilton disputerà tre gare con la vettura n.21 sponsorizzata HP: Indianapolis,Texas e Las Vegas. “E’ bello essere di nuovo con il Dreyer&Reinbold Racing“, ha detto Hamilton. “Abbiamo avuto un ottimo rapporto in passato, ed è bello essere di nuovo con la squadra e di avere HP con noi. Nutro grandi speranze per queste tre gare e sono molto eccitato circa le nostre possibilità. Sono anche molto entusiasta che HP sarà non solo con me, ma che sarà pure uno degli sponsor sulla vettura di Justin (Wilson) per tutta la stagione. Non vedo l’ora di lavorare con i miei compagni di squadra. Speriamo di essere in grado di darci le giuste informazioni per favorire la crescita della squadra in modo da ottenere una vittoria.” “Siamo entusiasti della partnership con HP e Davey Hamilton per queste tre gare, come pure con Justin Wilson sulla ​​n.22“, ha detto co-proprietario del team Dennis Reinbold. “Questo è solo un altro esempio di come il nostro team continui a crescere. I nostri miglioramenti fuori dalla pista ci aiuteranno a raggiungere, si spera, risultati significativi tutto l’anno.

Tracy sta invece cercando di aggiungere altre gare alla 500 Miglia di Indianapolis. “Con Dennis e Robbie (Buhl) abbiamo denaro sufficiente per disputare un altro paio di gare“, afferma il pilota canadese. “Sappiamo che voglio correre le gare canadesi, ma ci piacerebbe essere in pista in quegli eventi vicini ai grandi mercati, come Texas e Sonoma. Spazi più grandi, pubblico più grande, luoghi in cui i miei sponsor possono avere visibilità. Non sono tanto interessato a correre in Iowa o in Kentucky, in fondo. I miei sponsor vogliono essere nei mercati più grandi.” Tracy ha inoltre sottolineato come mancare l’appuntamento iniziale della stagione a St.Petersburg non sia per lui un problema. “Ho perso le prime gare degli ultimi cinque anni, quindi non è che io abbia il cuore spezzato per questo“, ha detto. “Volevo essere a St.Petersburg, ma semplicemente non è andata in porto un accordo. Avrei preferito esserci, comunque, che stare seduto sul divano. Abbiamo provato e provato e riprovato ma è stato davvero difficile ottenere un accordo per la stagione completa.

Marco Strazzulla

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image