Supersport – Donington: Luca Scassa e la Yamaha confermano la loro leadership

0

Domenica sul tracciato inglese di Donington Park si è svolta la seconda gara del campionato mondiale Supersport sotto un cielo nuvoloso e con una temperatura che si aggirava attorno ai 7°.
La gara ha visto protagonista fin da subito il poleman Luca Scassa, con la Yamaha del Team ParkinGO, che allo spegnimento del semaforo ha preso il comando della gara senza mai perderlo, seguito dal compagno di squadra Chaz Davies e dagli altri inglesi Gino Rea (Step Racing Team), James Ellison (Bogdanka PTR Honda), Sam Lowes (Parkalgar Honda) e dall’australiano Broc Parkes (Kawasaki Motocard.com).
La buona partenza di Scassa gli ha permesso di guadagnare alcuni secondi di vantaggio sul resto del gruppo, e solo nei giri finali della gara il suo compagno di squadra, Davies, è riuscito a raggiungerlo. I due piloti del team di Giuliano Rovelli hanno concluso la gara con oltre venti secondi di vantaggio sul terzo classificato.
L’altro pilota di casa, Sam Lowes, è stato costretto al ritiro nel corso del 12° giro mentre era nelle posizioni di testa. Il giovane Lowes nel corso delle prove di ieri è stato protagonista di una brutta caduta, dopo la quale è stato portato al centro medico per degli accertamenti che però non gli hanno precluso di condurre un’ottima gara, fino la momento dell’entrata ai box.
Questa gara ha avuto come pilota protagonista anche Gino Rea, partito subito bene dalla sesta casella della griglia. Nel corso del primo giro era terzo e dopo una serie di botta e risposta con Ellison e Harms, ha conquistato il terzo posto, andando a completare il podio già occupato dai due piloti Yamaha ParkinGO, Scassa e Davies che sul tracciato inglese consolidano la loro supremazia occupando rispettivamente la prima e la seconda posizione.
Robbin Harms, autore di un dritto a pochi giri dal termine, che però non gli ha fatto perdere posizioni, è quarto a tre secondi dal terzo classificato, con la Honda del Team Harms Benjan. Quinto Broc Parkes, che precede il secondo alfiere Kawasaki Motocard.com suo compagno di team, lo spagnolo David Salom.
Massimo Roccoli con la Kawasaki del team Lorenzini by Leoni è settimo, a punti dopo la prima sfortunata gara  a Phillip Island che lo ha visto ritirarsi per un problema alla gomma posteriore, sgonfiatasi nel corso del round australiano. Il romagnolo, partito dalla decima posizione è riuscito a concludere al settimo posto guadagnando un paio di posizioni lottando prima con Salom, e successivamente con il giovane acquisto della Honda Hannspree Ten Kate, Florian Marino ottavo alla bandiera a scacchi.
Fuori dai giochi il favorito Fabien Foret, che non ha preso parte alla gara a causa di una frattura alla mano destra rimediata durante la sessione di qualifiche ufficiali.
Gli altri italiani sono Vittorio Iannuzzo (Kawasaki Team Lorenzini by Leoni) partito dalla quarta fila è risalito fino al non posto e Roberto Tamburini con la Yamaha del Team Bike Service R.T., dodicesimo.
Ritirati Danilo Dell’omo (Triumph Suriano Racing Team) durante il primo giro per la rottura del motore e Luca Marconi (Yamaha Team Bike Service R.T.).

WSS Gara – I risultati:

1 – 1 – 9 L. SCASSA – ITA – Yamaha ParkinGO – Team Yamaha YZF R6 – 22 – 1’31.337
2 – 2 – 7 C. DAVIES – GBR – Yamaha ParkinGO Team – Yamaha YZF R6 – 22 +0.270
3 – 6 – 4 G. REA – GBR – Step Racing Team – Honda CBR600RR – 22 +20.374
4 – 7 – 127 R. HARMS – DEN – Harms Benjan Racing Team – Honda CBR600RR – 22 +23.469
5 – 4 – 23 B. PARKES AUS Kawasaki Motocard.com Kawasaki ZX-6R 22 24.872
6 – 5 – 44 D. SALOM ESP Kawasaki Motocard.com Kawasaki ZX-6R 22 32.001
7 – 10 – 55 M. ROCCOLI – ITA – Lorenzini by Leoni – Kawasaki ZX-6R – 22 +42.128
8 – 9 – 21 F. MARINO – FRA – Hannspree Ten Kate Honda – Honda CBR600RR – 22 +43.826
9 – 14 – 31 V. IANNUZZO ITA – Lorenzini by Leoni – Kawasaki ZX-6R – 22 +52.936
10 – 15 – 5 A. LUNDH – SWE – Cresto Guide Racing Team – Honda CBR600RR – 22 +55.956
11 – 20 – 117 M. PRAIA – POR – Parkalgar Honda – Honda CBR600RR – 22 +1’00.717
12 – 13 – 22 R. TAMBURINI – ITA – Bike Service R.T. – Yamaha YZF R6 – 22 +1’01.807
13 – 17 – 69 O. JEZEK – CZE – SMS Racing – Honda CBR600RR – 22 +1’06.106
14 – 23 – 38 B. NEMETH – HUN – Team Hungary Toth – Honda CBR600RR – 22 +1’08.528
15 – 27 – 25 M. JERMAN – SLO – MD Team Jerman – Triumph Daytona 675 – 22 +1’32.599
16 – 26 – 10 I. TOTH – HUN – Team Hungary Toth – Honda CBR600RR +1 Lap
17 – 25 – 19 M. PIROTTA – AUS – KUJA Racing Team – Honda CBR600RR +1 Lap

————————————————–Not Classified————————————————–
RET 8 77 J. ELLISON GBR Bogdanka PTR Honda Honda CBR600RR 21
RET 19 28 P. SZKOPEK POL Bogdanka PTR Honda Honda CBR600RR 18
RET 21 14 J. KENNEDY IRL Team Appleyard Macadam R. Yamaha YZF R6 15
RET 24 8 B. CHESAUX SUI MACH Racing Honda CBR600RR 14
RET 3 11 S. LOWES GBR Parkalgar Honda Honda CBR600RR 12
RET 28 87 L. MARCONI ITA Bike Service R.T. Yamaha YZF R6 9
RET 18 34 R. QUARMBY RSA Suriano Racing Team Triumph Daytona 675 7
RET 11 60 V. IVANOV UKR Step Racing Team Honda CBR600RR 3
RET 16 91 D. DELL’OMO ITA Suriano Racing Team Triumph Daytona 675
NS 22 95 R. MURESAN ROU PTR Romania Honda Honda CBR600RR

fonte: www.sbk.perugiatiming.com

Giorgia Casaro

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image