WTCC – La tappa americana del WTCC potrebbe disputarsi all’Infineon Raceway

0

Alcune settimane fa avevamo annunciato un probabile sbarco del WTCC negli Stati Uniti dopo i vari incontri tra Marcello Lotti, promoter della serie mondiale, e Ali Arsham, organizzatore del campionato americano USTCC. Adesso sono iniziate anche le trattative con alcuni circuiti americani intenzionati ad ospitare il WTCC, in particolar modo con l’Infineon Raceway che sembra il candidato numero uno ad essere inserito nel calendario mondiale.

“Portare il campionato negli USA è l’elemento successivo per soddisfare il nostro obiettivo di avere un calendario davvero globale” ha affermato Marcello Lotti che riferendosi alle strategie future della KSO aggiunge: “Finora abbiamo lavorato per creare le nostre manifestazioni europee e sudamericane, rafforzare la nostra presenza in Asia e tornare in Marocco. Ora riteniamo che sia giunto il momento di espanderci verso il mercato statunitense che rappresenta una priorità per i nostri produttori. Infineon Raceway è un circuito moderno con dei serivizi impressionanti, credo che sia la location ideale per ospitare un evento del WTCC. Sono molto soddisfatto dell’incontro che abbiamo avuto con Steve Page, che ci ha permesso di trovare un accordo per presentare alla FIA la proposta di introdurre il WTCC degli Stati Uniti nel calendario 2012”.

Steve Page, direttore e general manager dell’Infineon Raceway si mostra fiducioso per un eventuale accordo con la KSO di Marcello Lotti e afferma: “Il WTCC offre delle competizioni combattute che gli appassionati di corse americane apprezzano e siamo molto entusiasti della possibilità di introdurre questa serie per il continente nordamericano. L’Infineon Raceway corso è un circuito ideale per queste vetture e non vediamo l’ora di presentare Sonoma racing-style a un pubblico in tutto il mondo”.

L’Infineon Raceway, negli anni scorsi noto anche come Sears Point, si trova alle pendici della Sonoma Mountain, nei pressi della cittadina omonima in California. Il tracciato, caratterizzato da numerosi sali-scendi, misura 4,05km (nella versione più lunga) e negli anni ha ospitato le più importanti serie americane come la Nascar, la Grand-Am e la Indycar Series (lo scorso anno vittoria per Will Power).

 

Silvano Taormina

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image