MotoGP – Rossi-Stoner? No grazie, Sic e Lorenzo ci vanno giù ancora più pesante (a parole)

0

La guerra aperta tra Stoner e Rossi è ormai un fatto certo già dal GP di Spagna: dopo botta e risposta con dichiarazioni decisamente poco amichevoli, la rivalità è sfociata anche in pista. Durante un turno di libere all’Estoril, infatti, l’australiano di HRC ha esibito a gesti il malcontento nell’avere Rossi proprio dietro, accusandolo di stare sempre in scia. L’italiano non gli ha certo mandato a dire la sua opinione, accusandolo a sua volta di avere una ossessione nei suoi confronti. Ebbene, se non vi fosse bastato questo, c’è un’altra coppia che è andata giù ancora più pesante.

I due in questione sono Marco Simoncelli e Jorge Lorenzo, i protagonisti delle odierne qualifiche per il GP del Portogallo. Nei giorni scorsi, il maiorchino era stato piuttosto critico nei confronti dell’italiano per quanto riguarda il suo stile di guida duro e pericoloso (almeno a detta dello spagnolo). SuperSic, quindi, non si è lasciato sfuggire l’occasione della conferenza stampa per ribattere alle parole del campione del mondo, intavolando con Lorenzo un “teatrino” del tutto curioso.

Alle accuse di scorrettezza derivanti ancora dal GP di Valencia, Simoncelli ribatte: – Vorrei dire che Lorenzo ieri ha detto un sacco di cose sbagliate.  A Valencia è lui che ha centrato me, visto che davanti c’ero io; quindi è lui che per poco non mi ha fatto cadere. La prova è che nella mia tuta c’erano i segni delle sue gomme, dalla gamba alla spalla (..) Quanto alla mia guida scorretta se qui c’è un pilota che è stato squalificato, in passato (Giappone 2005, ndr), questo è stato proprio Lorenzo, non io. E detto questo, per me finisce qui. –

Il campione del mondo, irrigidito ed infastidito, risponde quindi: – La faccenda finisce se lui si calma e se non succede più niente. – Al che l’italiano replica prontamente: – Non c’entra, il futuro. Tu hai detto delle cose sbagliate. – A questo punto Lorenzo inizia ad alzare la voce: – Hai avuto problemi con un sacco di gente, in passato!– seguito a ruota da SuperSic: – Non importa, tu ieri hai detto delle cose sbagliate!-

Lo scontro verbale non finisce di certo qui, lo spagnolo si difende: – Sei sempre stato aggressivo (…) io mi preoccupo per il futuro, non deve più succedere niente! – Al che Marco risponde ironico: – Beh, in quel caso mi arresteranno! – alla battuta segue infatti una risata dei giornalisti, il che fa scatenare le ire di Jorge Lorenzo, che tuona: – Cosa ridete?! Stiamo parlando di cose che si fanno a 300 all’ora, noi in moto in certi momenti rischiamo la vita. Non siamo nelle minimoto! –

A quel punto il battibecco tra i due finisce, con Lorenzo che continua ad esporre le sue ragioni alla stampa spagnola e Simoncelli intervistato dagli italiani. Insomma, se c’era bisogno di rivalità in MotoGP… eccoci tutti accontentati!

Beatrice Moretto

Fonte: Motosprint.it

Condividi in

Autore

reporter Moto Gp-Superbike

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image