FIA GT1 – Silverstone: Netta affermazione per Enge-Muller che conquistano la qualifycation race

0

a cura di Silvano Taormina

Nella qualifycation race del quinto appuntamento stagionale a Silverstone netta affermazione dell’Aston Martin di Enge-Muller, autori di una gara superba che li ha visti conquistare meritatamente la vittoria. Al via parte male la Corvette di Zuber che si fa sopravanzare Luhr e Muller, con i tre che proseguono a breve distanza fino al primo pit-stop. La Nissan del GT-R ritarda il cambio pilota di due giri rispetto alla supercar inglese e quando Krumm, che ha rilevato Luhr, torna in pista deve accordarsi a Thomas Enge che a sua volta è subentrato a Muller e ha effettuato due giri stratosferici che gli hanno permesso di conquistare la leadership. Nel frattempo Zuber, poco prima di lasciare il sedile a Hezemans, va in testacoda perdendo il contatto dai leader. Dopo i pit-stop Enge regola facilmente Krumm fino al traguardo, con la Corvette del team Exim Bank China che conclude sul podio. Ricordiamo che lo scorso anno Enge ottenne la vittoria insieme a Darren Turner, quest’anno in equipaggio con Mucke sull’altra DB9 del team inglese, ma i due furono squalificati per irregolarità tecnica.

Proprio Turner è stato protagonista di un incidente multiplo al via. La sua Aston Martin è stata tamponata dalla Nissan di Bernoldi, quarto al traguardo, finendo in testacoda. Nell’incidente sono stati coinvolti anche Dumbreck e Brabham, tutti costretti al ritiro. Sempre al via si è girato anche Clivio Piccione nella veloce “S” che segue il nuovo rettilineo di partenza, fortunatamente il monegasco non è stato colpito da nessun avversario e alla fine ha concluso in quinta posizione insieme a Dusseldorp.

Sesta posizione finale per Pastorelli-Schwager, a lungo in lotta con la sorprendente Corvette di Rossi-Enjalbert che alla fine ha concluso alle loro spalle. Buona prestazione anche per le due Ford GT del Belgian Racing, affidate rispettivamente a Ickx-Nygaard e Leclerc-Palttala, per la prima volta entrambe nella top-ten. Gara da dimenticare invece per il nostro Piccini, rallentato da una foratura dopo un contatto con Hennerici e in seguito penalizzato con uno stop and go.

 

a breve la classifica

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image