WTCC – Budapest: le dichiarazioni dei protagonisti dopo le qualifiche

0

Ecco le dichiarazioni dei portagonisti della qualifica di Budapest:

Alain Menu (Chevrolet Cruze, RML): “Il mio giro in Q2 è stato molto buono. Ne avevo veramente bisogno, perché oggi le BMW sono state molto vicine nelle prestazioni. Questa è la quarta pole per la Chevrolet quest’anno e dobbiamo dare tutti i meriti alla squadra che ha reso la Cruze l’auto più veloce del lotto. Ho la sensazione che in gara sarà dura per le gomme, soprattutto perché fa molto caldo. Dobbiamo riflettere molto attentamente su un set-up che può preservare le gomme anteriori”.

Yvan Muller (Chevrolet Cruze, RML): “Dovrei essere felice per il secondo posto ma questa era la terza sessione consecutiva qualifica che ho rovinato facendo piccoli errori. Qui ho spinto troppo, ovunque. Ho deciso di interrompere il mio primo tentativo in Q2 perché ho avuto la sensazione che non ero abbastanza veloce. É stato difficile, perché sono rientrato per un nuovo set di gomme e sapevo di avere un solo stint”.

Javier Villa (BMW 320TC, Proteam Motorsport): “Questa è una delle piste che già conoscevo e ho vinto anche la gara di GP2 qui. Ho dovuto rivedere tutti i parametri, perché le vetture del WTCC sono molto diverse dalle monoposto. É stata una grande opportunità per noi, per rimanere in passo con i più veloci. Ho avuto la sensazione che il mio giro non sia stato perfetto ma questa è stata la prima volta che ho davvero spinto sul giro singolo. Probabilmente avrei potuto essere un po’ più veloce”.

Norbert Michelizs (BMW 320TC, Zengo Dension): “Sono deluso. Ad ogni giro ho fatto qualche piccolo errore. Mi dispiace per tutti i miei tifosi che sono venuti qui oggi a sostenermi e devo ammettere che ho sentito la pressione su di me”.

 

 

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image